Crea sito

vellutata di carote, zucca e semi di chia

vellutata di carote, zucca e semi di chia

Quante volte abbiamo mangiato una vellutata di carote e zucca ? e quante  ricette e varianti esistono ?  Direi tantissime.  Ho voluto proporvi questa ricetta, aggiungendo dei semi  dalle proprietà uniche e straordinarie. I semi di chia .  Più mi avvicino  alla cucina naturale  e più mi rendo conto di quanto sia ricca la nostra splendida terra. Questa mia voglia di riscoprire ciò che nulla in realtà e’ da scoprire, ( perchè l’utilizzo dei semi in cucina e’ sempre esistito) e’ dovuto al volermi  riappropriare del mio benessere psicofisico. Oggi per fortuna sempre più negozi vendono prodotti macrobiotici, naturali, bio, per vegani . La cucina in questo modo perde i confini e contamina tutte le culture, le menti e tradizioni e ci riporta anche al  mangiar sano. Un ritorno alle origini che spesso mette in discussioni studiosi e luminari dell’arte culinaria


vellutata di carote, zucca e semi di chia.

Vi mostrerò il procedimento della cottura tradizionale ma anche quella con il soup maker della philips con cui collaborai

zucca per la crema 2

per 4   porzioni

  • 300 g di carote
  • 300 g di zucca
  • 50 g di cipolla
  • 100 g di patate
  • 2 cucchiai di semi di chia
  • 400 g di brodo vegetale
  • 4 cucchiai di olio evo
  • prezzemolo -sale –
  •  mezzo cucchiaino di spezie essiccate (timo, rosmarino. Ne esistono in commercio già pronte. Tipo quelle per le patate)
  • 1 spicchio di aglio senza anima centrale
  • 50 g  di crema di yogurt (facoltativo)
  • Pane abbrustolito

Procedimento con il metodo tradizionale

    • In una casseruola mettetevi l’olio e la cipolla e l’aglio  tagliati a rondelle sottili. Lasciatela appassire a fuoco medio e aggiungetevi le carote, la zucca e le patate tagliate a tocchetti e le spezie . Fatele insaporire per pochi  minuti   e aggiungetevi  il brodo.Ponete sulla casseruola un coperchio e poi portate a bollore. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere finchè gli ingredienti non si saranno ammorbiditi. Salate e pepate in base ai vostri gusti e passate il tutto in un mixer..Riponete per pochi minuti sul fuoco e quando la vellutata si sarà addensata scostatela dalla fiamma e unitevi lo yogurt o crema di latte ( potete arricchirla anche con una noce di burro)
    • Guarnite il piatto con il prezzemolo tritato fine , i semi di chia  (Il suo gusto non invasivo e delicatissimo non copre i sapori sia di piatti salati che dolci)  e un filo di olio a crudo. Servite con del pane abbrustolito e del parmigiano grattugiato

Consigli utili

    • Sicuramente il burro arricchisce il piatto ma io preferisco l’olio evo. 
    • Non cuocete il prezzemolo. Mettetelo alla fine. Crudo resterà piu’ brillante e il gusto non verrà a mancare

Passiamo ora alla cottura con il soup maker

Soup maker philips

  • Tagliate le verdure a tocchetti piccoli e poneteli nel soup maker. Unitevi il brodo,  chiudete e azionate il programma creme . Fate terminare il programma ( sarete avvisati da un suono acustico), aprite, unite  e  lo yogurt.  Azionate per un minuto circa la funzione manuale. Fate riposare la vellutata  nel soup maker  ancora per 10 minuti e servite con  i semi di chia , del prezzemolo tritato un filo di olio evo crudo,  del pane abbrustolito e parmigiano
  • Basta mettere tutti gli ingredienti nel soup maker, azionarlo e dopo 20 minuti avrete una vellutata, setosa, nutriente o con pochissime calorie, per chi desidera seguire un regime alimentare ipocalorico.

semi di chia

Parliamo ora dei semi di chia  Le proprietà di questo piccolo seme sono infinite. Sfogliando diversi libri e documentandomi sui vari siti, ho scoperto quanto sia indispensabile questo piccolo oro nero. Dato che non basterebbero poche parole per descriverlo e sarebbe davvero riduttivo e poco rispettoso nei confronti di questo prezioso regalo della terra, vi rimando a questo sito Mela rossa Semi di Chia: proprietà, benefici e utilizzo in cucina

24 Risposte a “vellutata di carote, zucca e semi di chia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.