Crea sito

Panini gattino con lievito madre

panini gattino vert

Cari lettori,

oggi vi propongo la ricetta del pane comune che normalmente preparo da consumare quotidianamente, in questo caso modellato con una forma particolare: i panini gattino con lievito madre, dei gustosi panini a forma di gattino a lievitazione naturale. Un’ottima idea per buffet e feste, oppure per abbellire la tavola e divertire i vostri commensali e i vostri bambini.

 

INGREDIENTI PER CIRCA 15 PANINI

600 gr di farina 0

400 ml di acqua del rubinetto

150 gr di lievito madre rinfrescato da 3-4 ore

1 cucchiaino di zucchero (o malto, o miele)

1 cucchiaino di sale fino

 

PROCEDIMENTO

collage pane gatto

Rinfrescare il lievito madre e attendere che lieviti (3-4 ore).

In una ciotola, pesare la farina e aggiungere il lievito madre spezzato ma non sciolto.

Aggiungere lo zucchero e a mano a mano l’acqua a temperatura ambiente.

Lavorare l’impasto e solo dopo qualche tempo incorporare il sale, che va a rafforzare l’impasto.

Lavorare su una spianatoia, molto energicamente, per circa 15 minuti, oppure utilizzare una planetaria o un’impastatrice.

Lasciar riposare l’impasto per circa 1 ora, un ora e mezza.

Trascorso questo tempo, modellare dei piccoli panini ovali e disporli su una teglia con carta forno. Coprire con della pellicola trasparente e lasciare in frigo tutta la notte. Se, invece, si vuole procedere alla preparazione del pane, lasciar lievitare in luogo caldo-umido fino al raddoppio del volume (almeno 3-4 ore).

La mattina seguente (e comunque prima di infornare), tagliare con le forbici due lembi che rappresenteranno le orecchie del gatto, e creare un musetto stilizzato aiutandosi con uno stecchino e un coltello affilato.  Per gli occhi consiglio semplicemente di praticare dei piccoli forellini premendo leggermente verso l’interno, per il naso, invece, creare una sorta di triangolino aiutandosi con la punta di un coltellino. Potete decorare i panini gattino con dei semi a vostra scelta e creando anche delle linee col coltello, a simulare la tigratura del manto, e i baffi. Tenere da parte della pasta in eccesso e modellare dei piccoli bigoli di pasta da applicare per realizzare la coda.

Lasciar lievitare per un’altra ora e mezza e cuocere dapprima a 230 gradi (primi 5 minuti) poi a 180 gradi, per un totale di circa 18 minuti, a seconda dei forni e della dimensione dei vostri panini.

Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.

Ecco pronti i vostri panini gattino a lievitazione naturale!

*gelso*

panini gattino or

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una  blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*