Crea sito

Lasagne al pesto genovese e prosciutto cotto

Le Lasagne, sono le regine indiscusse della cucina italiana e impazzano sulla tavola per pranzi o cene, soprattutto di Domenica o nei giorni di festa.

Dalla classica bolognese a quelle più originali, le lasagne si possono davvero condire nei modi più fantasiosi.

Oggi ti propongo una farcitura ricca e golosissima, con pesto genovese, prosciutto cotto e besciamella. Se hai la possibilità di coltivare il basilico (io ne ho una pianta enorme), non perdere tempo a comprarlo, farlo in casa è semplicissimo e soprattutto molto più buono! Stessa cosa per la besciamella, troverai l’intero procedimento, descritto nella preparazione.

Lasagne al pesto genovese e prosciutto cotto
  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 20 / 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 / 6 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il pesto

  • 100 g Basilico
  • 30 g Pinoli
  • 100 ml Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio Aglio (facoltativo)
  • 70 g Parmigiano grattugiato
  • 30 g Pecorino grattugiato
  • 1 pizzico Sale marino grosso

Per la besciamella (500 ml)

  • 50 g Burro
  • 500 ml Latte fresco (intero)
  • 50 g Farina 00
  • q.b. Noce moscata
  • 1 pizzico Sale fino

Per le Lasagne

  • 450 g Lasagne all'uovo (fresche o secche)
  • 200 g Squacquerone
  • 200 g Prosciutto cotto (meglio se Arrosto o di Praga)
  • Parmigiano grattugiato (una spolverata in superficie)

Preparazione

    • Inizia a pulire le foglie del basilico, che in teoria andrebbero solo spolverate, ma se vuoi lavarle, l’importante è asciugarle benissimo e delicatamente.
    • Il pesto genovese si fa rigorosamente nel mortaio di marmo con il pestello in legno, ma se non ne possiedi uno e devi usare il mixer, mi raccomando di frullare a bassa velocità e a intermittenza, questo perchè le lame scaldando, bruciano le foglie rendendo il sapore amarognolo.
    • Trasferisci nel mortaio lo spicchio d’aglio con 2 o 3 granelli di sale grosso, inizia a pestare fino a che non diventa cremoso, quindi aggiungi le foglie di basilico e un altro pizzichetto di sale grosso.
    • Pesta ruotando il pestello con movimenti da destra a sinistra, lavorando le foglie sulle pareti del mortaio. Vedrai che le foglie inizieranno a rilasciare il liquido verde, a questo punto puoi unire anche i pinoli.
    • Pesta e ruota, unisci anche i formaggi e l’olio a filo, ma mano che pesti aggiungine ancora, fino ad ottenere la salsa cremosa. Trasferiscilo in una ciotola, mischialo e riponilo in frigorifero a riposare, coprendolo con un po’ d’olio. Nel frattempo occupati della besciamella.
    • Metti a scaldare il latte in un pentolino, con una grattata di noce moscata e un pizzicotto di sale. In un altro invece, sciogli il burro a fiamma bassa, quindi togli il pentolino dal fuoco e versa la farina tutta in una volta, mescolando subito con una frusta, in modo da non formare grumi.
    • Ora rimetti il pentolino sul fuoco e mescola finché il composto non diventa dorato: in questo modo hai appena ottenuto il ROUX (come lo chiamano i francesi). Unisci il latte versandone poco alla volta nel roux, mescolando energicamente per ottenere una crema ben liscia;  mescola sempre mantenendo il fuoco dolce, fino a farla addensare portandola a bollore.
    • Ora, travasala in una scodella e lasciala intiepidire.
    • Con queste dosi, la besciamella avrà una consistenza media, se la gradisci più densa, devi unire più burro e farina, se al contrario la vuoi più liquida, dovrai diminuirle.
    • Metti da parte un cucchiaio di pesto, e il resto uniscilo alla besciamella, incorporandolo perfettamente.
    • Scalda il forno a 200° C e inizia a comporre le lasagne.
    • Prendi una teglia da forno rettangolare e spalma sul fondo un po’ di besciamella al pesto, quindi fai uno strato di sfoglie di lasagne, spalma un altro po’ di besciamella al pesto, copri con qualche fetta di prosciutto cotto (strappalo tranquillamente con le mani), ricopri con le sfoglie e ricomincia.
    • Quando sei arrivato all’ultimo strato, anziché spalmare la besciamella al pesto, versa sulla superficie lo squacquerone (credimi, ci sta troppo bene) il pesto che avevi messo da parte e livella tutto per bene con il dorso del cucchiaio; unisci qualche pezzetto di prosciutto cotto e spolvera con del parmigiano grattugiato.
    • Inforna le lasagne per circa 20 / 30 minuti al massimo, ogni forno è diverso, quindi ti consiglio sempre di controllare.
    • Gli ultimi minuti imposta il forno in modalità grill, così da formare una deliziosa crosticina.
    • Sforna le lasagne al pesto genovese e prosciutto cotto, falle leggermente intiepidire prima di tagliarle, e gusta!

Note

Il pesto genovese avanzato, si può conservare in frigorifero ben coperto d’olio, per alcuni giorni.

La besciamella avanzata, si puù conservare in frigorifero, coperta con della pellicola trasparente, per massimo 2 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Lasagne al pesto genovese e prosciutto cotto”

    1. Ciao Daniela! Non serve scottarle, si usano così, guarda sono favolose, io le uso da una vita quando non ho voglia di tirare la sfoglia! Componi la lasagna come con la sfoglia classica, quella secca nella scatola è già fatta tutta a rettangoli 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.