Crea sito

Fiori di zucca ripieni alla romana

I Fiori di zucca ripieni alla romana sono un grande classico della rosticceria capitolina: imbottiti con mozzarella e alici, di solito vengono serviti in pizzeria tra gli antipasti, oppure nelle rosticcerie come street food insieme ai famosi Supplì al telefono.

Veloci da preparare, i fiori di zucca ripieni alla romana sono rigorosamente fritti in una pastella semplice e senza lievito (con un paio di trucchi per fritti gonfi).

Da gustare appena fatti, caldissimi, gonfi e al tempo stesso croccanti, una vera golosità. Segui passo passo la ricetta e provali subito anche tu!

 

Fiori di zucca ripieni alla romana
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 10-12 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12 fiori
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pastella

  • q.b. Acqua gassata (FREDDA)
  • 250 g Farina di grano duro (oppure "00")
  • 2 pizzichi Sale fino
  • 1 cucchiaino Zucchero

Per la farcitura

  • 12 Fiori di zucca
  • 125 g Mozzarella
  • 6 filetti Alici sott'olio

Per la frittura

  • 2 l Olio di semi di arachide

Preparazione

  1. Per ottenere dei fritti ben gonfi e croccanti, bisogna seguire delle semplici regole (clicca qui), come ad esempio l’acqua frizzante ben fredda, un cucchiaino di zucchero e anche la scelta della farina: io preferisco quella di semola di grando duro che resta più consistente, ma puoi usare anche la classica doppio zero.

  2. Scegli i fiori di zucca più belli e aperti che trovi, sono la base della ricetta e quindi evita quelli piccolini e soprattutto chiusi.

    Affetta la mozzarella a listarelle, quindi mettila in un colapasta piccolo in modo da farle perdere il siero in eccesso. Scola le alici dal barattolo prendendo 6 bei filetti, tagliali a metà ottenendo così 12 pezzi (se ti piace il gusto delle alici molto presente, puoi anche mettere un filetto intero per ogni fiore, quindi 12 filetti).

  3. Inizia a farcire delicatamente i fiori, dalla parte dell’apertura. Inserisci una listarella di mozzarella e un filetto di alici, se fuorisce puoi premere leggermente in modo da far ben restare la farcitura all’interno. Una volta imbottito, chiudi il fiore avvitando delicatamente l’estremità dei petali.

  4. Man mano che imbottisci i fiori di zucca ripieni alla romana, adagiali su un vassoio, e una volta terminato, metti a scaldare l’olio di semi di arachide in un pentolino non troppo largo e dai bordi alti: per una buona frittura infatti, ti consiglio sempre l’olio profondo.

  5. Mentre l’olio scalda, prepara la pastella: versa la farina in una scodella, unisci due pizzicotti di sale e un cucchiaino di zucchero, quindi inizia a versare l’acqua frizzante fredda a filo, e nel mentre mescola con una forchetta o una frusta.

  6. Non c’è una dose precisa per l’acqua frizzante, la cosa migliore è sempre quella di unirla man mano mescolando, fino a che non ottieni una crema densa e senza grumi (ci vogliono due minuti).

  7. Una volta ottenuta la pastella, controlla che l’olio sia caldo immergendo la punta di uno stecchino nella pastella e poi nell’olio: se frigge è pronto!

    Inizia ad immergere un fiore alla volta nella pastella, avvolgendolo bene nella crema densa, quindi tuffalo delicatamente nell’olio caldo. Metti un paio di fiori alla volta, non di più, troppi pezzi insieme rischiano di abbassare la temperatura dell’olio e il fritto non verrebbe croccante.

  8. Quando iniziano ad essere ben dorati, girali aiutandoti con due forchette ma fai attenzione a non bucarli. Appena saranno ben coloriti da ambo i lati, scolali su carta assorbente e continua a friggere gli altri. NON COPRIRE MAI IL FRITTO, altrimenti si crea la cappa di vapore e si ammoscia!

  9. Una volta fritti e scolati, gusta i Fiori di zucca ripieni alla romana bem caldi e croccanti, perfetti per un antipasto, un’aperitivo o semplicemente per una cena golosa insieme a una bella birra fredda!

Note