Spuntature al sugo con salsicce

Le spuntature (o costine) al sugo con salsicce, sono un classico piatto della tradizione povera del centro Italia, soprattutto della regione Lazio, dove spesso vengono utilizzate anche come condimento per la polenta.

Le spuntature al sugo con salsicce, inoltre, sono una ricetta molto furba, perché in un colpo solo si ottengono due piatti in uno: con il sugo saporito della carne possiamo condire un’ottima pasta, e con la carne…il secondo è già in tavola!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    60 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Costine di maiale 1 kg
  • Salsiccia 4
  • Pomodori pelati 400 g
  • Passata di pomodoro (rustica) 1
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Vino bianco secco mezzo bicchiere
  • Sale fino q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Peperoncino (facoltativo)

Preparazione

    • Spezzate le spuntature se sono troppo lunghe, sistematevi su un tagliere, e aiutandovi con un batticarne, date un colpo deciso sopra il coltello (grande e a lama liscia), che avrete già posizionato al centro della costa sdraiata. Altrimenti chiedete al vostro macellaio di tagliarvele a pezzi più piccoli.
    • Prendete un tegame capiente, versate un filo generoso di olio extra vergine e mettete a rosolare a fuoco medio le spuntature, fatele abbrustolire per bene da ambo i lati girandole con una forchetta, aggiustatele di sale e sfumate con il vino bianco.
    • Lasciate evaporare l’alcool per alcuni minuti, dopodiché abbassate la fiamma, e fate ritirare l’intingolo a fuoco dolce. Nel frattempo tagliate le salsicce a metà (senza togliere la pelle), e tenetele da parte.
    • Una volta che il vino sarà ben ritirato, aggiungete la passata e i pelati, aggiustate ancora di sale, unite le salsicce e mescolate con un cucchiaio di legno.  Fate cuocere a fuoco lento con il coperchio per almeno un’ora.
    • Quando mancano dieci minuti al termine della cottura, unite un cucchiaino di noce moscata, uno di paprika dolce e se gradite un pizzico di peperoncino. Mescolate e continuate la cottura senza coperchio, in modo da far ritirate leggermente il sugo.
    • Impiattate le spuntature con le salsicce ben calde, magari guarnendo i piatti con qualche fogliolina di menta romana fresca e qualche fetta di pane bruscato. Mi raccomando…con il sugo conditeci la pasta! Potete conservarlo tranquillamente in frigorifero per 3 / 4 giorni.

Precedente Dolci per la festa del papà Successivo Coratella di agnello con cipolle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.