Baccalà in umido con olive e capperi

Durante i giorni di festa non può certo mancare il pesce più amato di sempre, ovvero il Baccalà: economico e molto saporito, viene preparato in moltissimi modi diversi, come ad esempio fritto o nella pasta (leggi la mia versione).

Tra le ricette più apprezzate troviamo il Baccalà in umido con olive e capperi, un piatto classico tradizionale, da gustare arricchito con del pane abbrustolito e rigorosamente caldo, “a mo’ di zuppa”.

 

Baccalà in umido con olive e capperi
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Baccalà dissalato 500 g
  • Farina q.b.
  • Cipolle 2
  • Olio extravergine d’oliva 50 ml
  • Vino bianco mezzo bicchiere
  • Passata di pomodoro 600 ml
  • Capperi sotto sale 1 cucchiaio
  • Olive taggiasche 2 cucchiai

Preparazione

  1. Inizia a dissalare i capperi sciacquandoli più volte sotto l’acqua corrente, quindi tienili da parte.

    Controlla che non ci siano lische nella polpa del baccalà, dovresti accorgertene semplicemente passando le dita sulla superficie, nel caso in cui ce ne fosse qualcuna, estraila con le apposite pinzette.

  2. Affetta finemente le cipolle e mettile a rosolare dolcemente a fiamma bassa in una padella antiaderente, con l’olio extra vergine.

    Nel frattempo taglia il baccalà in piccoli tranci senza togliere la pelle, sarà fondamentale per la tenuta del pesce in cottura, che resterà consistente senza sfaldarsi.

    Una volta ottenute le parti, infarinale con cura battendo via la farina in eccesso.

  3. Con una schiumarola, preleva le cipolle dalla padella senza portare via anche l’olio, e trasferiscile in una scodella; adagia quindi nella padella i tranci di baccalà infarinati, alza un po’ la fiamma e falli rosolare per bene da ambo i lati.

  4. Ora sfuma con il vino bianco, riabbassa la fiamma tenendola medio bassa e lascia evaporare, fino a quando non sentirai più l’odore del vino.

    Unisci la passata di pomodoro, le cipolle, i capperi e le olive, mescola leggermente e delicatamente con un cucchiaio di legno facendo attenzione a non rompere il baccalà, copri con un coperchio e lascia cuocere a fiamma dolce per 30 minuti circa. Non far ritirare troppo la passata, questa ricetta è più buona se gustata come fosse una zuppetta, ma se preferisci un sugo più denso, puoi farlo tranquillamente.

    Ogni tanto durante la cottura, scuoti la padella anziché mescolare, in questo modo eviterai il rischio di rompere il baccalà.

  5. NON AGGIUNGERE IL SALE, il baccalà è un pesce saporito, inoltre ci sono le olive e i capperi che conferiranno la giusta sapidità.

    A fine cottura, abbrustolisci delle fette di pane da gustare con il Baccalà in umido con olive e capperi, e servi tutto ben caldo!

Precedente Alberelli natalizi di pasta sfoglia Successivo Patè di fegatini di pollo alla toscana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.