Crea sito

Spaghetti ajo ojo e alici alla romana

Gli spaghetti aglio olio e alici alla romana sono la versione capitolina della classica aglio e olio partenopea; entrambi figli della cucina povera della tradizione italiana, sono oggi considerati un grande classico del Bel Paese, rinomati anche per rallegrare la tavola con la classica spaghettata di mezzanotte!

Semplici, ma al tempo stesso non troppo facili da preparare, proprio perché sono un piatto realizzato con pochi ingredienti, che se non vengono ben equilibrati alterano il sapore e il risultato finale. Segui passo passo la ricetta e provali subito anche tu!

 

Spaghetti aglio olio e alici alla romana
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:8 minuti
  • Porzioni:4
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Spaghetti 320 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Acciughe sott’olio 6
  • Peperoncino secco 1-2
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Olio extravergine d’oliva 100 ml
  • Sale grosso 1-2 pizzico

Preparazione

  1. Metti a bollire l’acqua per la pasta in un tegame dai bordi alti, con due pizzichi di sale grosso, e appena sobolle tuffa gli spaghetti.

    In una padella antiaderente versa l’olio extra vergine di oliva, sbriciola uno o due diavoletti (peperoncino secco) a seconda del tuo gusto, e fai soffriggere dolcemente insieme a uno spicchio d’aglio diviso a metà.

  2. Appena l’aglio è ben dorato toglilo e unisci i filetti di alici, mescola con un cucchiaio di legno e sminuzzali per bene fino a farli sciogliere completamente, quindi spegni e tieni da parte.

    Trita a coltello il prezzemolo, e appena gli spaghetti sono cotti (al dente mi raccomando) scolali e versali nella padella, unisci il prezzemolo e fai saltare il tutto a fuoco vivace, amalgamando bene con due forchettoni.

    Porta subito in tavola i tuoi spaghetti aglio olio e alici, e impiattali ben caldi.

     

  3. Un consiglio: acquista le alici sotto sale, sciacquale sotto l’acqua corrente, aprile passando delicatamente un dito sulla pancia e rimuovi la lisca, qundi mettile sott’olio e usale all’occorrenza, sentirai che delizia!