Crea sito

Granola speziata. Idea regalo natalizia!

È una ricetta pensata in quattro e quattr’otto questa granola speziata, e devo ringraziare il Team Light and Tasty per aver scelto come ingrediente di questa settimana i fiocchi, altrimenti chissà quando l’avrei scritta questa strepitosa ricetta!
E invece oggi ci voleva proprio.
Sì, perché i fiocchi d’avena – che avevo comprato con il preciso intento di fare un porridge che non ho mai fatto – languivano in dispensa ed erano prossimi alla scadenza! Quando si dice essere nel posto giusto al momento giusto. 😉
Ma, direte voi, e perché non ne hai approfittato per fare il famoso porridge perso per strada?
Eh, perché oggi di punto in bianco mi sono resa conto che il Natale è vicino.
E un porridge non mi dava sensazioni natalizie neanche un po’! 😀

Non so perché, ma fino a ieri mi sembrava d’avere ancora un mese di tempo davanti a me per decidere i regali, nonché per immergermi in quell’ansia lavorativa che mi pervade ogni dannato dicembre di ogni anno, a causa dei lavori da consegnare sempre tutti entro il 23, e che immancabilmente mi portano a turni di lavoro notturni e ad attorcigliamenti gastrici…
e vabbe’…
ma perché tediarvi con argomenti come questo quando ho un argomento molto più gustoso da raccontare? 😀

L’argomento gustoso è questa fantastica granola speziata, che grazie ad una fortunata associazione d’idee mi ha fatto improvvisamente capire che il Natale è vicino e mi ha fatto accendere la lampadina dell’idea regalo natalizia.
È un’idea regalo facilissima da produrre e, vi assicuro, strabuonissima!

granola natalizia idea regalo

Non ho l’abitudine di comprare i cereali per la colazione, poiché è risaputo che sono fra i prodotti sconsigliati a chi deve seguire un’alimentazione iposodica.
Vi ricordate, vero, di quel che vi dicevo nella ricetta dei biscotti ripieni riguardo al sale nascosto nei dolci?
Ecco, i cereali per la colazione abitualmente contengono alte percentuali di sale.
Certo come accade anche per tanti altri prodotti confezionati, ma in genere trattandosi questi di prodotti dolci, e da colazione, questa informazione sul sale finisce per passare in secondo piano oppure in tanti proprio non la sanno.
Inoltre, da quando mia mamma va dalla nutrizionista per tenere sotto controllo il glucosio, ho avuto modo di approfondire alcune informazioni sui prodotti senza zucchero, e ho constatato facendo la spesa insieme a mia mamma che le granole senza zuccheri (cioè proprio senza zuccheri, non solo ‘senza zuccheri aggiunti’) in commercio sono davvero pochine.
E per questo motivo mi ero ripromessa di provare a produrre una granola fatta in casa, che potesse essere adatta anche alla mia mamma. Ma anche questa, come il porridge, era rimasta lì in standby.

Ma finalmente oggi mi sono cimentata!, e mi sono molto divertita nel prepararla!
Vista l’occasione natalizia, provare una granola speziata era d’obbligo, ed ero pure tentata di provare subito a farla senza zucchero. Ma l’idea del regalo natalizio in barattolo mi sembrava non fosse compatibile con una granola super-dietetica, e così un po’ di miele l’ho messo. Insomma ho tentato la via del compromesso: poco miele, e pochissimo olio. Pochissimo sì, dato che per un motivo o per l’altro qui siamo tutti a dieta 😀

E adesso che ho fatto questo primo passo nella produzione homemade della granola… scommetto che diventerà un altro dei tormentoni della mia cucina! 😀

granola speziata con airfryer e padella
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 barattoli
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 barattoli

  • 100 gfiocchi di avena
  • 20 gnocciole tostate
  • 20 gmandorle
  • 5 gsemi di sesamo
  • 5 gsemi di girasole
  • 5 gsemi di lino
  • 15 garance essiccate
  • 30 gmiele (un cucchiaio colmo)
  • 7 golio di semi di mais (un cucchiaio scarso)
  • 25 gsucco d’arancia (due cucchiai colmi)
  • 1 cucchiainocannella in polvere
  • 1 cucchiainozenzero in polvere
  • q.b.chiodi di garofano macinati

Strumenti

  • Tritatutto
  • Friggitrice ad aria
  • Padella – antiaderente
  • Ciotola

Preparazione

Ho cotto la mia granola speziata sia nella friggitrice ad aria che in padella.
Ho evitato volontariamente l’uso del forno per due motivi: perché il web è pieno zeppo di ricette di granole cotte nel forno, per cui mi sembra inutile aggiungere nel calderone anche la mia umile ricetta, e poi perché la quantità che ho prodotto per questo primo esperimento non è sovrabbondante 😀 perciò è perfetta per la friggitrice ad aria.
La versione in padella è venuta fuori in corso d’opera grazie alla ricetta di un’amica. Vi dirò tutto nel procedimento.
Siete pronti?

Preparazione della granola speziata

  1. granola ingredienti

    Ecco gli ingredienti:

  2. Tritare nocciole e mandorle. Si possono tritare al coltello, io le ho passate brevemente nel mini robot da cucina.

    Pestare nel mortaio i semi di lino.

    Si possono anche tritare nel tritatutto insieme a nocciole e mandorle, ma i semi di lino a volte sono ostici da tritare, il mio mini robot con i semi di lino non eccelle, perciò preferisco sempre usare il mortaio, specie con piccole quantità come in questo caso.

  3. granola aggiunta miele e succo

    Unire tutti gli ingredienti in una ciotola, inumidirli con l’olio, il miele e il succo d’arancia e mescolare bene con un cucchiaio.

    Le arance essiccate potete farle come vi ho raccontato QUI. In alternativa si possono aggiungere semplicemente dei pezzetti di buccia d’arancia, che se sottili si seccheranno poi durante la cottura.

  4. Per le spezie, non avendo mai provato prima questa combinazione di sapori, ho deciso di mettere prima della cottura solo mezzo cucchiaino di cannella e di zenzero e solo una puntina di chiodi di garofano sbriciolati. Dopo la cottura ho appurato che il gusto speziato era molto leggero perciò ho aggiunto di nuovo le stesse quantità usate prima.

    Vi suggerisco di assaggiare e decidere dopo la cottura quante e quali spezie usare, essendo secche e macinate possono tranquillamente essere aggiunte alla fine.

Cottura della granola speziata nella friggitrice ad aria

  1. Inserire la griglia nel cestello e foderare il cestello con un foglio di carta forno.

    Per le quantità di questa ricetta con la mia friggitrice ad aria, essendo mini, occorre cuocere metà composto alla volta.

    Se possedete una friggitrice ad aria uguale alla mia, cioè una Ariete Airy Fryer Mini

    sarà sufficiente dividere il composto in due parti uguali e procedere con due cotture da 8-10 minuti ognuna a 180 gradi.

    Vi consiglio di settare 4 minuti, rimescolare la granola, quindi settare altri 4 minuti. Volendo una granola ancor più dorata, proseguire per altri 2 minuti.

    Consiglio: poiché la granola cuoce in fretta e può bruciarsi con facilità è preferibile settare un minuto di meno piuttosto che uno in più. Per maggior precauzione, e in dipendenza del modello di airfryer usato, negli ultimi minuti si può abbassare a 160 gradi.

    Inoltre, rimescolare il composto è fondamentale poiché la friggitrice ad aria (perlomeno la mia) tende a cuocere di più in superficie e meno sul fondo.

  2. granola in friggitrice ad aria

    Ecco la cottura in friggitrice ad aria prima e dopo:

Cottura della granola speziata in padella

  1. Per questa versione cotta in padella devo ringraziare la mia amica Lety del blog Senza è buono. Proprio grazie ad una sua ricetta (cioè questa Granola in padella senza glutine) ho scoperto che è possibile cuocere le granole anche in padella, cosa che non credo mi sarebbe passata per la testa in autonomia! 😀

    E così ho provato le due cotture in tandem: mentre metà composto cuoceva nella airfryer l’altra metà l’ho cotta in padella. E garantisco che sono riuscite due cotture del tutto simili, con l’unica differenza che in padella occorre controllarla con un po’ più di attenzione. Insomma, non distraetevi.

    La cottura è semplicissima:

    Mettere il composto nella padella antiaderente, distribuirlo uniformemente con il dorso di un cucchiaio per ricoprire tutto il fondo della padella.

    Cuocere con il fuoco al minimo fino a quando non si sia tostato tutto in modo uniforme.

    Durante la cottura mescolare spesso e prestare molta attenzione a non far bruciare gli ingredienti più delicati (cioè le arance essiccate e le nocciole, essendo appunto già essiccate le prime e tostate le seconde).

    La vostra granola speziata sarà pronta quando avrà la croccantezza di vostro gusto (vale la prova assaggio, ma anche la prova visiva).

    Consiglio: si può spegnere il fuoco anche un po’ in anticipo e lasciare la granola nella padella, il calore residuo sarà sufficiente a completare la cottura.

  2. granola in padella

    Ecco la cottura in padella prima e dopo:

Come servire la granola speziata

  1. Ottima mangiata da sola con il cucchiaino!

    Ma la morte sua è nello yogurt. Oppure, come subito l’ho provata io – e non potevo non farlo! 😀 – nel mio amato kefir!

    granola speziata e kefir

  2. Mi auguro d’avervi dato una buona idea per i vostri regali natalizi, e in ogni caso date retta a me… auto-regalatevi un paio di barattoli subito subito! 😀

    Questa granola, anche se è meno dolce e meno unta di quella che si compra, e anche se proprio a causa del poco miele e del poco olio non ha dei grossi aggregati, è comunque molto croccante, e per me è super!

    Sono certa che ne sarete soddisfatti! Poi fatemi sapere la vostra opinione!!

Consigli senza sale

Senza sale Visto che in questa ricetta vi ho parlato del sale nascosto in prodotti insospettabili come i cereali da colazione, vi metto -> qui <- il link della sezione che il Sinu (la Società Italiana di Nutrizione Umana) dedica alla campagna annuale Meno Sale più Salute (che solitamente si svolge in marzo). La pagina conduce a utili approfondimenti e ad un interessante questionario sulla consapevolezza al consumo di sale. Date un’occhiata!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

16 Risposte a “Granola speziata. Idea regalo natalizia!”

  1. Bellissima la tua granola, è proprio una bella idea regalarla a Natale.
    Ottima indicazione quella di cuocerla anche in padella, velocizza la preparazione.
    Un abbraccio e buona settimana.

    1. Sì sono entrambi metodi veloci, naturalmente indicati per quantità non eccessive. A meno di non usare una padella tipo paellera! 😀

  2. catia io invece sono una divoratrice di cereali ma mica sapevo della presenza del sale!!! Forse dovrei ridurli per combattere un po’ della mia temutissima ritenzione idrica! Idea regalo carinissima (io li apprezzerei tantissimo!

    1. Non devi ridurli anzi, sono un ottimo alimento… se fatto in casa! 😀 😀 Mi fa piacere d’averti fornito una notizia utile 🙂
      I regali homemade sono quelli che preferisco sia da fare che da ricevere, da qualche anno ad esempio regalo i Kranz, ho un paio di amici che li apprezzano molto! 😀 E anni fa mio fratello aveva regalato a tutti delle pagnotte di pane fatte con la macchina del pane 😀

    1. Ho usato le arance essiccate perché ne avevo in casa, io le essicco e le tengo di scorta per i dolci, ma secondo me puoi usare anche la scorza, magari pelata col pelapatate così rimane sottile e si dovrebbe seccare facilmente con la cottura. Fammi sapere!

  3. Ricetta salvata Catia, mi piace tantissimo! Anche qui amiamo la granola e non la compro mai, perché fatta in casa è molto più buona e salutare! La faccio spesso senza zuccheri raffinati, usando datteri o uvetta (non trattati) come dolcificante. Proverò presto la tua ottima versione!
    Baci,
    Mary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.