Biscotti ripieni alla mela

Domenica scorsa per colazione ci siamo abbuffati di biscotti ripieni alla mela. 😀
Chi segue la mia fanpage l’ha saputo subito, quasi in diretta, perché ero così soddisfatta dei miei biscotti ripieni alla mela che non ho resistito alla tentazione di postare una foto (comprensiva del mio caffè macchiato pieno di schiuma 😉 ), fatta al volo subito prima di portare tutto in tavola!

Biscotti ripieni alla mela

Già, la domenica mattina ci piace poltrire, ci piace fare colazione tardi, e ci piace che la colazione sia più ricca e più golosa di quella degli altri giorni! Certo, non sempre il giorno prima ho il tempo di preparare cose complicate o di sperimentare delle novità, quindi propongo spesso dolci fatti con la mia pasta frolla, che come già sapete è un must della nostra famiglia da decenni, per due motivi principali: uno, è facilissima da preparare e due, viene sempre bene, che siano biscotti o crostate non importa, la mia pasta frolla a casa nostra fa sempre la sua bella figura.

Ma a voi è mai capitato di acquistare i biscotti ripieni alla mela confezionati? Ne ho trovati di varie marche e a volte li ho presi per accontentare i miei figli. Devo dire che sì, a loro piacciono, come credo piacciano a tutti i bambini, ma io e mio marito troviamo che siano troppo dolci. E poi sono anche troppo salati. Sì sì, ho detto salati.
Non ci credete? Non vi siete mai accorti che i biscotti confezionati, un po’ tutti mica solo quelli ripieni, sono anche salati, oltre che molto dolci?
Il problema del sale presente, anzi nascosto, negli alimenti dolci è un argomento che meriterebbe un articolo a sé… Beh, facciamo così allora… adesso vi lascio la ricetta dei miei biscotti ripieni alle mele, siete qui per questo 😉 😀 ,  ma poi per chi fosse interessato e volesse approfondire, in fondo alla ricetta vi lascio il link ad un articolo, che a mio parere spiega piuttosto bene l’argomento “sale nascosto”. Vi aspetto in fondo all’articolo. 😉

E ora la ricetta:

Biscotti ripieni alla mela

Ingredienti (con queste quantità io ho ottenuto 28 biscotti ripieni)
1 panetto di pasta frolla fatta in casa (la mia! cioè questa)
1 mela
2 cucchiaini di zucchero
1 pizzico di cannella
zucchero a velo per decorare

Procedimento
Sbucciare e tagliare a pezzetti molto piccoli la mela e zuccherarla con un paio di cucchiaini di zucchero, aromatizzare con un po’ di cannella nella quantità desiderata (io ne ho usato davvero solo un pizzico).

Coprire con un piatto e lasciar insaporire. Nel frattempo preparare la pasta frolla seguendo le indicazioni che ho dato qui.

Dopo il necessario riposo della pasta frolla in frigorifero, stendere la pasta con il mattarello fino ad uno spessore di 3-4 mm.

Ricavare dei biscotti tondi usando una formina, quella usata da me è di 5,5 cm di diametro (l’ho misurata apposta per voi!).

Distribuire sulla metà dei dischi di pasta un cucchiaino circa di pezzetti di mela. Rimescolare i pezzi di mela prima di utilizzarla perché durante il riposo sicuramente si sarà formato del succo zuccherino sul fondo del piatto.

Chiudere i biscotti appoggiando un secondo disco di pasta sul ripieno e sigillando bene il bordo con le dita.

Disporre i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno e cuocere a circa 170° per 15 minuti circa. Mi raccomando, regolatevi in base al vostro forno, io con il mio forno devo sempre considerare una temperatura piuttosto bassa quando c’è un ripieno da cuocere, consideratelo anche voi.

Biscotti ripieni alla mela

Ed ora ecco il link che vi avevo promesso (questo).

Vi riporto un paio di virgolettati tratti dall’articolo linkato che mi piacciono molto perché rispecchiano il mio pensiero e la mia esperienza:

«La colpa è di un’alimentazione basata su prodotti confezionati, resi più appetibili perché addizionati con sale. Con il tempo il gusto si abitua, e quando cuciniamo con le nostre mani tendiamo a salare di più perché ogni cosa ci sembra insipida».

e

“Una raccomandazione anche per le pappe dei bambini: «Bisogna abituarli presto a riconoscere i sapori dei vari cibi» (…) «con meno sale possibile, altrimenti non potranno più farne a meno. Diverse ricerche hanno dimostrato che crea dipendenza, stimolando le aree cerebrali del piacere situate accanto a quelle sensibili agli stupefacenti. Nei secoli passati i cibi si conservavano sotto sale. A quel tempo, dunque, la dipendenza era giustificata, ma oggi la si può evitare»”

Ecco, “il gusto si abitua” e “riconoscere i sapori dei vari cibi” rappresentano esattamente il succo della mia filosofia e di quanto vi ho raccontato nel mio Cucinare senza sale, il mio percorso, un articolo a cui tengo molto che spiega la scelta senza sale della mia famiglia. Di tanto in tanto vi rammento di leggerlo, nella speranza che possa essere utile anche solo a uno di voi.

Se potete, cercate di fare il possibile per limitare l’acquisto di cibi confezionati e di cibi pronti, e soprattutto, pensate che in questo modo state facendo prevenzione per i vostri figli. E’ mia personale convinzione che limitare l’assunzione di sale in età giovanile poi si ripercuota positivamente in età adulta. E al di là dell’argomento sale, ma parlando in generale, io credo che abituare i bambini ai cibi sani e alla corretta alimentazione possa aiutarli in futuro a capire meglio cosa significhi davvero alimentarsi in modo sano.

Ho concluso! La faccio finita con tutti i miei discorsi “senza sale qui e senza sale là” come dice qualcuno che conosco 🙂 e vi lascio preparare in santa pace i biscotti ripieni alla mela! 😛 Fatene una bella scorpacciata!!

Fatemi sapere se vi sono piaciuti! Vi aspetto anche sulla pagina Facebook. 😀

 

Precedente Crema di peperoni con crostini al basilico Successivo Una mia ricetta in un libro!

2 commenti su “Biscotti ripieni alla mela

  1. anche io ho una “pastafrolla di famiglia! ahahah
    la uso spessissimo, per fare di tutto, è perfetta!
    ho provato anche quella di montersino, che è buona, friabile e tutto, ma la mia pastafrollina è la mia pastafrollina e non la supera nessuno <3
    è vero, la roba comprata non è all'altezza di quella home made, tempo fa ho fatto delle crostatine alla nutella che quelle del mulino bianco gli facevano un baffo alle mie.
    ma come ho scritto nel post, io son qua poverella e loro son lì che fanno i miliardi! ahahaah
    sì scusa…sono un po' scema 😛
    cmq mi sono persa, come al solito!
    supendi i tuoi biscottini, ne vorrei proprio assaggiare uno 😉 sono proprio appetitosi !!!

    • catiaincucina il said:

      Ciao!! Sì è così Valentina, a certe ricette ci si affeziona, non c’è altro da dire! Di questa mia pasta frolla, sono sincera, vado piuttosto orgogliosa perchè diverse amiche l’hanno provata e poi… trasformata nella “loro” pasta frolla, quindi non posso che dirmi soddisfatta! Se provi i biscotti ripieni, poi fammi sapere! Ciao, a presto 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.