Crea sito

Tortelloni di borragine e ricotta

I tortelloni di borragine e ricotta sono preziosi e gustosi scrigni di pasta fresca fatta in casa ripieni con quest’erbetta selvatica che vi consiglio di imparare ad utilizzare e ad assaporare. Quella che vi propongo è una ricetta molto particolare ma fatta di ingredienti dal gusto naturale e leggero, come la borragine e la Ricotta. La borragine si chiama anche boragine ed è una pianta erbacea con foglie verde scuro completamente coperte da una peluria biancastra.La borragine cresce di solito spontaneamente, ma può essere benissimo coltivata negli orti. Pianta disintossicante e ricca di minerali, in cucina la borragine ha gli stessi usi degli spinaci e delle bietole è ottima nelle minestre, nei ripieni di ravioli e carni oppure nella preparazione di frittatine o semplicemente lessata e passata in padella con uno spicchio di aglio.Il sapore della borragine è molto simile a quello del cetriolo, con note di delicatezza e freschezza che vanno a braccetto nella farcitura a base di Ricotta.Le materie prime eccellenti e sapori semplici sono il segreto del successo di questo primo piatto,ideale per i giorni di festa. Scopri passo passo come cucinarli.

  • Preparazione: 2 Ora
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4/6
  • Costo: Medio

Ingredienti

Impasto per i tortelloni

  • 200 g Farina 00
  • 100 g Farina di grano duro
  • 3 Uova
  • 1 pizzico Sale

Ripieno

  • 150 g borragine (già cotta)
  • 250 g Ricotta vaccina
  • 1 Tuorlo
  • 60 g Parmigiano reggiano
  • q.b. sale e pepe
  • 1 pizzico Noce moscata
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva

Condimento

  • 50 g Burro
  • 10/12 foglie Salvia
  • q.b. Parmigiano reggiano

Preparazione

  1. Per il ripieno: pulite e lavate la borragine,scolatela e passatetela in padella dove avete fatto dorare uno spicchio di aglio con un giro di olio evo,aggiustate di sale e fate cuocere per qualche minuto,togliete dal fuoco la padella,togliete lo spicchio di aglio e tritate la borragine.In una ciotola versate la ricotta,aggiungete,la borragine,il parmigiano,una grattatina di noce moscata,il tuorlo e un pizzico di sale e pepe, mescolate il tutto facendo amalgamare bene tutti gli ingredienti e conservate in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

    Lavoriamo la pasta: Formate la fontana con la farina, unite le uova e un pizzico di sale e impastate con le mani. Lavorate bene il composto in maniera da renderlo omogeneo e poi fatelo riposare per circa 30 minuti dopo averlo ricoperto con una pellicola alimentare.

    Prepariamo la sfoglia: Tirate sottilmente la sfoglia con il matterello o con la sfogliatrice,poi dividetela in strisce larghe circa 6/7 cm. e con la rotella tagliate dei quadrati di 6/7 cm per lato.

    Confezioniamo i tortelloni: Distribuite un cucchiaio di ripieno al centro di ogni quadrato, che chiuderete a triangolo. Confezionate infine i ravioli girandoli attorno al dito, chiudendo le due punte.

    Cottura: Lessateli in abbondante acqua salata,mentre in una padella fate sciogliere il burro, aggiungete anche le foglie di salvia e dopo pochi minuti di cottura versate i tortelloni scolati,fate saltare velocemente e impiattate,per finire cospargete del parmigiano grattugiato e servite ben caldi.

Note

Pubblicato da laziaannacucina

Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina,in un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari….Credo che queste parole scritte da (Banana Yoshimoto) descrivano in pieno la mia persona....Mi chiamo Anna Bevilacqua e sono una cuoca quasi in pensione,sono siciliana,nata a Marettimo,una delle isole Egadi,vivo nel Monferrato in Piemonte e amo tantissimo cucinare,per questo motivo ho deciso di condividere con voi le mie ricette,grazie per aver visitato il mio blog,spero che ci torniate spesso...e se avete delle domande non esitate a contattarmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.