Crea sito

Cavoli colorati filanti

Cavoli colorati filanti (4)

Cari lettori,

oggi vorrei consigliarvi un contorno salutare, sfizioso e di stagione, ideale anche come piatto unico a base di verdure e mozzarella: i cavoli colorati filanti! Al mercato,  questi meravigliosi cavolfiori colorati hanno attirato la mia attenzione: un tripudio di colori per un contorno allegro che ben si intona con il periodo pre-carnevalesco! I cavolfiori colorati sono ortaggio totalmente naturali, sono stati selezionati tramite degli incroci (non manipolazione genetica!) dai coltivatori inglesi del Lincolshire, allo scopo di conferire un aspetto più invitante al comune cavolfiore. E ci sono riusciti!

Ad aiutarmi in questa ricetta, la padella antiaderente Flonal con manico estraibile, per consentire una doppia cottura, sul fuoco e in forno! Comodissima anche per i piatti di carne! 😉

Cavoli colorati filanti (2)

Cavoli colorati filanti

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 1 piccolo cavolo viola
  • 1 piccolo cavolo verde
  • 1 piccolo cavolo arancione
  • 80 g di parmigiano grattugiato
  • 200 g di mozzarella fiordilatte
  • 2 filetti di acciuga sott’olio
  • Eventuale spicchio d’aglio in camicia
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Cavoli colorati filanti (1)

PROCEDIMENTO

  1. Preparare i cavoli colorati filanti è molto semplice: staccate i loro fiori delicatamente e lavateli con cura, quindi cuoceteli al vapore fino a che non saranno teneri, ma sodi.
  2. Poi, passateli in padella con un filo d’olio e due acciughe (o eventuale aglio), salate a piacere e lasciate insaporite qualche minuto a fuoco medio.
  3. Tagliate la mozzarella a cubetti e lasciatela scolare in un colino a maglie fitte.
  4. Cospargete i cavoli col parmigiano grattugiato e la mozzarella a cubetti, pepate e passate in forno a 200 gradi fino a che i formaggi non si saranno sciolti. Per me, il passaggio della gratinatura è stato semplice perché non ho cambiato padella, ma ho semplicemente rimosso il suo manico con un click 😉

Consiglio: al posto della mozzarella, potete usare anche della scamorza affumicata, dell’Edamer o della Fontina; per aggiungere ancora più cremosità al piatto, prima di gratinare, cospargete i cavoli con delle cucchiaiate di besciamella. Un’altra golosa variante è quella di aggiungere ai cavoli, al posto delle acciughe, dello speck o della pancetta croccanti, o, ancora, della salsiccia.

sts cavoli colorati filanti

Un contorno sano, completo e saporito, da provare!

Cavoli colorati filanti (3)

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

Per questa ricetta ho scelto di utilizzare la padella antiaderente con manico estraibile Flonal, un ottimo Made in Italy con rivestimento antiaderente Magma-Tech. Rinforzato con micro particelle minerali, questo rivestimento è studiato per garantire la massima resistenza all’usura, performance stabili ed efficienti e per una cucina salutare senza grassi, sia per cotture intensive che per preparazioni veloci. Con una particolare attenzione alla purezza dei materiali impiegati, Magma-Tech è dunque l’ideale per chi ama la cottura genuina al 100%. Stabilità, robustezza ed affidabilità, queste le caratteristiche di un materiale eterno e naturale come la pietra che oggi torna in cucina con un design moderno e tecnologicamente all’avanguardia. Il rivestimento antiaderente Magma-Tech è studiato per offrire la massima resistenza all’usura e ai graffi; le particelle minerali che vengono aggiunte al rivestimento costituiscono una vera e propria barriera che protegge il rivestimento stesso anche durante l’utilizzo di utensili metallici. Un rivestimento che, come la pietra, è in grado di garantire la massima resistenza e performance stabili nel tempo.

Presto nuove ricette con le padelle e casseruole Flonal, un made in Italy di qualità che comprende diverse linee, per cottura classica o ad induzione. Visitate il sito web per maggiori informazioni!

PANNELLO def-page-001

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *