Crea sito

Bagnet verd, salsa tipica piemontese

Bagnet verd nuove (4)

Cari lettori,

oggi vi presento una salsa della tradizione piemontese, molto gustosa e semplice da preparare, adatta ad accompagnare pietanze di carne (come ad esempio il tradizionale bollito alla piemontese o la celebre lingua al verde) o anche uova sode, pomodori farciti, patate o pesce lesso.

Esistono il Bagnet verd rustico del mezzadro (preparato con aglio, acciughe, prezzemolo, olio e mollica di pane imbevuta nell’aceto di vino bianco) e il Bagnet verd ricco del padrone (con l’aggiunta del tuorlo d’uovo sodo, dei capperi e, se si vuole, di qualche sottaceto).

Nello specifico, ho scelto di proporvi la ricetta che compare sul libro Galuperie del vecchio Piemonte – Le ricette del mangiar bene di E. Schena e A. Ravera, anche se in questa ricetta, che risale all’Ottocento, alcuni ingredienti non vengono quantificati.

In effetti, il bagnetto verde (Bagnet verd, appunto) è una salsa diffusa in tutto il Piemonte e spesso le ricette variano da zona a zona o di famiglia in famiglia, modificate anche secondo il proprio gusto personale.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Ricetta originale trascritta sul libro

Un mazzo di prezzemolo

2 spicchi d’aglio

2 acciughe sotto sale

Un tuorlo d’uovo sodo

Mollica di pane

Olio

Aceto

Sale

Pepe

 

Ricetta provata da me con ingredienti quantificati:

25 gr di prezzemolo sfogliato

1 spicchio d’aglio piccolo (Aglio di Caraglio)

4 filetti di acciuga sott’olio (o un’acciuga sotto sale deliscata)

1 tuorlo d’uovo sodo

20 gr di mollica di pane

3 cucchiai di aceto di vino bianco

Olio extra vergine di oliva q.b.

Sale

Pepe

 Bagnet verd nuove (1)

PROCEDIMENTO

Esistono due modi di procedere: potete tritare gli ingredienti al coltello (o con la mezzaluna) oppure al mixer. Se scegliete la seconda ipotesi, dovrete avere l’accortezza di mettere le lame del mixer in frigorifero prima di utilizzarle, in modo tale che, durante la lavorazione, non surriscaldino eccessivamente gli ingredienti rischiando di cuocerli e di cambiarne il gusto.

Tritare quindi il prezzemolo sfogliato con le acciughe, l’aglio privato dell’anima e il tuorlo d’uovo sodo, aggiungendo poco olio per volta.

Quindi, ammollare la mollica di pane con dell’aceto di vino bianco e aggiungerla al composto precedente, continuando a mischiare.

Aggiungere via via dell’altro olio fino a raggiungere la giusta densità. Quindi, aggiustare di sale e di pepe e riporre in un contenitore in vetro. Lasciar riposare in frigo per un giorno: il giorno dopo il Bagnet verd sarà ancora più gustoso e dal gusto più rotondo.

Se non lo consumate subito, potete conservarlo qualche giorno in frigorifero coperto d’olio extra vergine di oliva.

Nota: come detto prima, esistono varie versioni del  Bagnet verd: alcuni aggiungono alla salsa dei capperi, altri del pomodoro, o anche del tonno; altri ancora usano più o meno aglio a seconda dei gusti e, al posto del pepe, utilizzano del peperoncino piccante.

Se amate l’aglio ma non lo digerite, vi consiglio di provare l’aglio di Caraglio (Cn), una varietà di aglio dal gusto delicato che è anche molto più digeribile in quanto nasce e cresce in terreni poveri di zolfo.

Buon Bagnet verd a tutti!

*gelso*

Bagnet verd nuove (3)

Se vi piacciono le mie ricette,  vin invito a lasciare un vostro commento e a seguirmi sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Bagnet verd, salsa tipica piemontese

  1. krystyna
    10 gennaio 2014 at 8:47 pm (6 anni ago)

    grazie per una ricetta adatta per ogni occasione e facilissima da preparare,/
    grazie per i consigli../un saluto di cuore.

    Rispondi
    • Gelso
      11 gennaio 2014 at 8:59 am (6 anni ago)

      Grazie a te Krystyna, sei davvero gentile! 😀 Continua a seguirmi, mi raccomando! 😀 Un abbraccio! 😀

      Rispondi

Leave a reply to Gelso Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *