Zuppa tartara dell’Artusi

La zuppa tartara dell’Artusi è un dolce molto semplice e veloce da realizzare. Si tratta di un semplice zuccotto preparato con biscotti savoiardi inzuppati nell’alchermes, ricotta, zucchero e confettura di albicocche . Una generosa spolverata di cannella conferirà al dolce una nota speziata davvero particolare che si sposa benissimo con la confettura.
Se non avete quella di albicocche potete sostituirla con quella alle pesche.
Rispetto alla ricetta originale io ho solo sostituito il rosolio con l’alchermes e raddoppiato le dosi in modo da ottenere un dolce per uno stampo da zuccotto di medie dimensioni, adatto per 6/8 persone.
Artusi conclude la ricetta dicendo che “È un dolce da piacer molto.”; in effetti è proprio così!
Leggi anche: Lo zuccotto toscano, ricetta dolce tradizionale

zuppa tartara dolce ricotta savoiardi
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Porzioni6/8 porzioni
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Per preparare la zuppa tartara dell’Artusi occorrono:

Per preparare questo dolce vi consiglio di utilizzare i savoiardi sardi; sono più stretti e più larghi dei classici savoiardi. Li trovate sia nei supermercati che su Amazon.
  • 200 gsavoiardi
  • 400 gricotta
  • 60 gzucchero a velo
  • q.b.cannella in polvere
  • 1 vasettoconfettura di albicocche (o di pesche)
  • q.b.alchermes (o rosolio)
  • q.b.latte

Strumenti:

Per preparare la zuppa tartara dell’Artusi vi saranno utili due strumenti: uno sbattitore per ridurre la ricotta in crema e lo stampo per lo zuccotto. Per quanto riguarda lo sbattitore io mi trovo benissimo con questo della Russell Hobbs; ha due belle fruste ad elica, perfette per i composti che devono essere montati. Inoltre ha anche le due classiche fruste a ganci e una frusta tradizionale. Cliccando sui link sarete automaticamente indirizzati alla pagina Amazon affinché possiate valutare meglio le caratteristiche ed eventualmente procedere con l’acquisto.
  • 1 Frusta elettrica Russell Hobbs Sbattitore Swirl
  • 1 Stampino a forma semisferica 20 x 10
  • 1 Ciotola
  • Pellicola per alimenti

Preparazione

  1. Mettere la ricotta in uno scolapasta in modo da eliminare completamente il siero. Una volta asciutta trasferirla in una ciotola, aggiungere lo zucchero a velo e la cannella; lavorarla con le fruste elettriche in modo da ottenere una crema liscia e omogenea. Se la ricotta fosse troppo dura aggiungere un poco di latte.

  2. Foderare uno stampo semisferico con della pellicola trasparente.

    Rivestire completamente lo stampo con i savoiardi inzuppati nell’alchermes.

  3. Riempire lo stampo alternando uno strato generoso di crema di ricotta, uno sottile di confettura di albicocche e uno di savoiardi inzuppati nell’alchermes. Ripetere l’operazione terminando con i savoiardi inzuppati che andranno a chiudere lo stampo.

  4. Lasciare riposare la zuppa tartara per qualche ora in frigo. Al momento di servirla in tavola sformarla in un piatto da portata e tagliarla a fette.

  5. zuppa tartara artusi

I consigli di Uovazuccheroefarina:

Se riuscite a reperirlo vi consiglio di utilizzare l’Alchermes di Santa Maria Novella; è decisamente più caro di quello che trovate comunemente al supermercato ma ha un sapore unico ed è anche molto buono!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.