Spaghetti o linguine al cartoccio

Preparare un buon piatto di spaghetti o linguine al cartoccio è più semplice di quel che si possa pensare e utilizzando del pesce congelato di qualità si avranno comunque dei buoni risultati; purtroppo il pesce fresco non è sempre facilmente reperibile e comunque tenere una buona scorta in freezer è una sicurezza in caso di ospiti improvvisi.

spaghetti o linguine al cartoccio
linguine al cartoccio

Spaghetti o linguine al cartoccio

Per la sicura riuscita di questo piatto l’importante è non cadere nella tentazione di affidarsi ai misti scoglio, misto pesce o similari che si trovano in vendita nel banco surgelati dei supermercati; il pesce contenuto all’interno infatti è davvero microscopico e il risultato sarà deludente anche perchè spesso, insieme al pesce, vengono aggiunti degli insaporitori che non hanno ragione di esistere.

Per questo motivo, fermo restando il fatto che la materia prima fresca è sempre la soluzione migliore, vi consiglio di perdere un po’ di tempo e di scegliere voi stessi il tipo di pesce necessario e le quantità giuste; il pesce congelato ha poi il vantaggio di essere già pulito e pronto per la cottura e questo renderà la preparazione della ricetta davvero semplice e veloce. Un altro vantaggio non trascurabile del pesce congelato è il prezzo che rispetto ad un prodotto fresco è sicuramente inferiore; per preparare questo piatto per 4 persone, ho speso circa 8,00 euro di pesce. Direi che è una spesa assolutamente accettabile no?

Spaghetti o linguine al cartoccio
Recipe Type: Primi piatti di mare
Cuisine: Italiana
Author: Uovazuccheroefarina
Prep time:
Total time:
Serves: 4 persone
Spaghetti o linguine al cartoccio
Ingredients
  • 400 g di spaghetti o linguine
  • 200 g di gamberi sgusciati
  • 250 g di anelli di totano
  • 200 g di ciuffetti di calamari
  • 350 g di vongole con i gusci
  • 200 g di cozze a mezzo guscio
  • una decina di pomodorini pachino
  • un bel mazzetto di prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • vino bianco
  • olio extravergine d’oliva
  • un piccolo peperoncino
  • sale, pepe.
Instructions
  1. Lasciare scongelare il pesce tenendo i vari tipi separati tra di loro.
  2. Tritare il prezzemolo. Pulire e tritare gli spicchi d’aglio.
  3. Lavare e tagliare a metà i pomodorini.
  4. In una larga padella che possa contenere anche la pasta, mettere qualche cucchiaio di olio e il peperoncino spezzettato con le mani. Aggiungere anche una generosa dose di prezzemolo tritato e l’aglio tritato e lasciarlo appassire aiutandosi eventualmente con una spruzzatina di vino bianco affinché non bruci.
  5. Aggiungere i pomodorini, salarli leggermente e alzare la fiamma in modo da farli cuocere a fuoco vivace, sempre mescolando.
  6. Appena i pomodorini saranno ben appassiti aggiungere gli anelli di totano e spruzzare con il vino bianco; non appena cambiano colore aggiungere i ciuffetti di calamaro e dopo qualche minuto i gamberi sgusciati.
  7. Appena i gamberi avranno cambiato colore aggiungere le vongole, quindi le cozze; spruzzare ancora con vino bianco, alzare la fiamma per farlo evaporare, regolare di sale e di pepe quindi spegnere e coprire la padella con un coperchio.
  8. Nel frattempo lessare le linguine (o spaghetti) e toglierli dal fuoco qualche minuto prima della fine cottura; trasferirli dalla pentola alla padella utilizzando una pinza per spaghetti in modo che la pasta trattenga un poco di acqua di cottura.
  9. Amalgamare la pasta al condimento a fuoco vivace.
  10. Dividere la pasta in quattro cartocci preparati con carta forno e alluminio; aggiungere del prezzemolo tritato, chiudere bene i cartocci e passarli in forno preriscaldato a 200° per qualche minuto.
  11. Servire i cartocci ancora chiusi direttamente in tavola; ogni commensale aprirà il proprio.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche su Facebook oppure iscriviti alla mia Newsletter per riceverle direttamente in posta! Ricorda che da oggi puoi anche seguirmi su Telegram e/o scaricare la mia app Uovazuccheroefarina su Google Play collegandoti qui

Precedente Muffin al cioccolato di Nigella Successivo Insalata di pollo e avocado

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.