Castagnole alla ricotta

Le castagnole alla ricotta sono dei dolci soffici e ideali da gustara nel periodo di carnevale, per la gioia di grandi e bambini. Ne esistono di tutti i tipi: al forno, fritte, farcite, con l’achermes, aromatizzate, e insieme alle frappe -o chiacchiere- sono l’emblema della festa più colorata e allegra dell’anno. Oggi ti spiego come fare le castagnole alla ricotta, davvero irresistibili e velocissime da preparare!

Castagnole alla ricotta
Castagnole alla ricotta
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzionicirca 20 castagnole
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le castagnole alla ricotta

130 g ricotta vaccina
2 uova piccole (a temperatura ambiente)
80 g zucchero
q.b. scorza d’arancia bio (oppure di limone bio )
Mezzo bicchierino liquore (maraschino oppure strega)
240 g farina 00
8 g lievito per dolci in polvere
1 l olio di arachide (per friggere)
q.b. zucchero a velo

Come preparare le castagnole alla ricotta

In una ciotola di vetro versa la ricotta vaccina e lavorala con una forchetta (o frusta a mano) insieme allo zucchero, così da ammorbidirla bene e amalgamare il tutto.

Ora unisci le uova, il mezzo bicchierino di liquore (facoltativo) e la scorza d’arancia (oppure di mezzo limone), bio mi raccomando, la buccia deve essere edibile.

Mescola tutti gli ingredienti e inizia ad unire poco alla volta la farina insieme al lievito seracciati.

Lavora il composto fino a quando avrà preso un po’ di consistenza, quindi rovescialo su un piano da lavoro, spolvera con un pugnetto di farina e termina di impastare, fino ad ottenere un panetto morbido e leggermente appiccicoso, ma non troppo.

Metti l’olio di arachide a scaldare in una casseruola piccola dai bordi alti, per questo tipo di frittura l’olio deve essere profondo. Nel frattempo forma le palline prendendo una noce di impasto (oppure anche meno se ti piacciono le castagnole piccole) ruotandola tra i palmi delle mani.

Una volta terminato, controlla se l’olio è caldo immergendo la punta di uno stecchino oppure una briciolina di impasto, se frigge puoi iniziare a tuffare delicatamente aiutandoti con una schiumarola, le tue castagnole.

Friggi 7-8 castagnole alla volta, facendole ben gonfiare e dorare da tutte le parti, quindi scolale sopra la carta assorbente e continua a friggere.

Quando avrai terminato, mettile in un piatto da portata e spolvera con lo zucchero a velo, oppure per una versione più golosa, scola le castagnole in una scodella con lo zucchero semolato, così da inzuccherarle per bene ancora calde.

Consigli

Conserva le castagnole in un luogo fresco e asciutto per un paio di giorni al massimo.

Al posto del liquore puoi aromatizzare con l’estratto di vaniglia.

Non perdere la raccolta dei DOLCI DI CARNEVALE

Scopri le regole d’oro per la frittura perfetta! QUI

Seguimi sui social!

Non perdere le ricette sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.