Seitan al limone e zenzero

Ecco a voi il mio seitan al limone e zenzero, una ricetta molto semplice, che si prepara in pochi minuti e che sono certa vi piacerà. Sempre che vi piaccia il seitan, s’intende! 😀

seitan al limone e zenzero

Il seitan spadellato è una mia ricetta abituale. Piace a tutti noi, e poi è pronto in pochi minuti, quindi per me è una ricetta perfetta. Il seitan sta bene con tutte le verdure, miste o no, un po’ di peperoncino, qualche spezia, pochi minuti di fuoco vivace ed ecco pronto un piatto gustoso. Ma fatto così, con limone e zenzero, secondo me ha una marcia in più, è profumato, è leggermente piccante. È buono. Punto.

Del seitan vi avevo parlato nell’articolo sulle proteine vegetali (l’avete già letto, vero? 😀 ). Vi ripeto qui qualche informazione di cui tenere conto, poiché dal punto di vista nutrizionale il seitan presenta alcune limitazioni, in particolare l’alto contenuto glutinico e l’alto indice glicemico, ma è comunque da considerarsi un ottimo alimento in quanto è altamente proteico e ha pochi grassi e poche calorie, e perciò possiamo concederci tranquillamente una porzione di seitan una volta a settimana (se non siamo celiaci o diabetici).

Consiglio questo mio seitan al limone e zenzero a chi vuole provare un piatto alternativo alla carne e a chi è aperto alle sperimentazioni culinarie, e consiglio di servirlo come piatto unico abbinandolo a verdure e legumi.

Ricetta!!! 🙂

Seitan al limone e zenzero

Ingredienti per 2-3 persone
4 fette di seitan al naturale
1 cipolla
1 limone non trattato
zenzero fresco (1-2 cm)
1 cucchiaio di farina
3 cucchiai di olio evo
peperoncino (facoltativo)

Procedimento
Lavare il limone e grattugiare la scorza, quindi spremere il succo.
Grattugiare lo zenzero nella quantità desiderata (un paio di cm di radice per noi è sufficiente).
Affettare la cipolla e farla appassire in una padella con l’olio e il succo di mezzo limone.
Mi piace aggiungere il limone in questa fase, perché la cipolla ne assorbe il profumo e il sapore, e in questo modo riesco a rendere appetibile la cipolla anche ai miei figli.

Affettare il seitan (meglio se sottile). Infarinarlo e aggiungerlo alla cipolla.
Spadellare, aggiungere il restante succo di limone, la scorza e lo zenzero grattugiato e cuocere fino a doratura del seitan, spadellando o mescolando con un cucchiaio di legno.
Se necessario bagnare con qualche cucchiaio d’acqua. Eventualmente si può aggiungere del peperoncino (se vi piace più piccante) e anche altro succo di limone (a seconda di quanto succoso è il limone), regolatevi un po’ anche in base al vostro gusto.

Variante: per una versione più cremosa si può creare, in una padella separata, un roux fatto con 2 cucchiai di farina, 1 cucchiaio d’olio e mezzo bicchiere d’acqua al quale aggiungere il limone (succo e scorza) e lo zenzero grattugiato. In questa variante il seitan e la cipolla vanno cotti in una padella separata, dopodiché vanno trasferiti nella padella contenente il roux di limone e zenzero e spadellati brevemente per amalgamare.

Provate entrambe le varianti! E poi fatemi sapere!!

Questo seitan al limone e zenzero proviene, pur con qualche mio adattamento, da una delle ricette che ho appreso al corso di cucina vegana che ho frequentato qualche tempo fa. Avete già dato un’occhiata alle altre ricette? 🙂

Lo sapete che il seitan è strabuono anche con il pepe verde, vero? Se non l’avete mai provato cliccate subito QUI per la ricetta!!

Vi aspetto sulla pagina Facebook e su Pinterest 🙂

Senza saleEhi ricordatevi di leggere anche i miei consigli senza sale!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

seitan al limone e zenzero

Precedente La mia cheesecake di panna e kefir Successivo Pesto alle foglie di sedano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.