Crea sito

Formaggio con le pere… nel risotto

Ma il contadino lo sa sì o no quanto è buono il formaggio con le pere? Eh eh sapete che vi dico? Che contadino o no che sia, lo sa di sicuro chi mangia il mio risotto!!!! 😀

Ecco.
Mi sono spremuta le meningi così tanto per inventare una frase che introducesse al meglio la ricetta, che ora dopo questo fantasmagorico incipit… mi sento di non aver più nulla da dire!
Dai, dite la verità che anche voi siete rimasti senza parole per il mio senso dell’umorismo! 😀
E allora… orsù, tosto partiam per questa mirabolante avventura…

Sì, la smetto subito! lo so che la comicità non è il mio mestiere ah ah!
Ma è che oggi son così contenta!!
E il motivo di tutta quest’euforia è un semplice risotto, che ho tirato fuori dal cilindro della mia cucina sempre sfornita. E oh, devo proprio dirlo a tutti che mi sento super-soddisfatta!, per aver usato la pera al posto di una qualsiasi verdura cercata nel frigo… e non pervenuta 😀

È proprio così che mi succede a volte, che il cucinare ad impulso mi riesce meglio del cucinare a comando. Tipo quando devo preparare per gli ospiti, che combino sempre dei pasticci e faccio errori imperdonabili, e invece poi quando vado ‘alla come viene’, come oggi, tutto fila liscio che è una meraviglia.

L’ho rischiato eh, di dover cambiar ricetta. Perché un risotto con le pere era davvero temerario, da proporre a due figli che diffidano delle sperimentazioni e ad un marito che non mangia le pere! 😀 😀
Ma questo risotto ha avuto l’ardire di riuscire bene e buono al primo colpo, e tutti lo hanno approvato! Flavia poi ne è stata entusiasta e mi ha chiesto di rifare la ricetta a breve, per la mia felicità.

Così, con questo risotto al formaggio con le pere oggi posso orgogliosamente partecipare al mio secondo appuntamento del lunedì con Light and Tasty 🙂 (argomento di oggi: il risotto!).

Siete pronti?

formaggio con le pere nel risotto
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 220 griso Carnaroli
  • 120 gpera Williams (non troppo matura)
  • 80 gformaggio (misto pecorino)
  • 50 gcipolla dorata (cioè mezza cipolla piccola)
  • 80 gvino bianco secco
  • 15 gburro
  • q.b.brodo vegetale (io ho usato 1,2 litri)
  • q.b.pepe

Preparazione

  1. Per prima cosa preparare il brodo vegetale.

    Io per brevità l’ho fatto con il preparato granulare che autoproduco con l’essiccatore e che tengo sempre di scorta in un barattolino. Se vi interessa l’idea vi lascio le mie due ricette,

    quella senza sale: Granulare vegetale senza sale

    e quella con il sale: Dado granulare vegetale, nel caso non ve la sentiate (non ancora 🙂 ) di provare a ridurre il sale nella vostra alimentazione (io cucino senza sale, lo sapete già? 😉 ).

  2. risotto alle pere step1

    Chiusa la parentesi sul sale e sul brodo vegetale, ecco le istruzioni per il risotto:

    Quando il brodo bolle, tritare la cipolla e farla appassire nel burro.

    Versarvi il riso e farlo tostare rigirandolo con un cucchiaio.

    Quando sarà tostato e ben asciutto sfumare con il vino.

    Cuocere il riso in modo tradizionale, cioè versando un mestolo di brodo alla volta e lasciandolo evaporare bene prima di aggiungere il successivo.

  3. formaggio con le pere

    Tagliare a pezzetti la pera e il formaggio.

    La pera in realtà nel mio caso era mezza, essendo pere piuttosto grandi, e non l’ho sbucciata perché bio, di provenienza locale.

    Il formaggio è un misto pecorino dell’entroterra marchigiano che ho comprato giusto ieri, e cascato a fagiolo oggi 🙂 Si può sostituire con pecorino, oppure caciocavallo o scamorza.

  4. aggiunta delle pere nel riso

    Il tempo di cottura indicato sulla confezione del riso era di 16-18 minuti. Cucinando non ho controllato il tempo orologio alla mano, sono andata a occhio assaggiandolo e alla fine ho impiegato 25 minuti, cuocendolo a fuoco basso e senza coprirlo.

    Ho aggiunto le pere prima dell’ultimo mestolo di brodo, così da consentire ai pezzetti una brevissima cottura, e ho aggiunto il formaggio alla fine a fuoco spento, nella fase mantecatura.

  5. risotto formaggio e pere

    Impiattare, dare dei colpetti con la mano sotto al piatto per distribuire bene il risotto nel piatto, e servire subito.

    Al momento di servire spolverare con un pizzico di pepe.

    Variante: Per aggiungere una nota croccante si può decorare il piatto con granella di noci o di mandorle.

    Ho avuto quest’idea croccante mentre fotografavo il piatto e oramai ero fuori tempo massimo (pena il raffreddamento! 😀 ), la prossima volta mi devo ricordare di tritarne un po’ prima di iniziare a cucinare!

  6. Vi saluto!, dandovi appuntamento alla prossima ricetta e lasciandovi le proposte-risotto delle mie colleghe del Team Light and Tasty 🙂

    Carla: Risotto con mele annurche e pecorino

    Daniela: Risotto cremoso con zucchine e ricotta di capra

    Elena: Risotto mele e speck

    Franca: Risotto alla carota e zafferano su crema di borragine

    Mary: Risotto alle bietole e parmigiano

    Milena: Risotto allo zafferano, bottarga, limone e aglio nero

  1. Per chi fosse interessato alla dieta WW Propoints, nel ricordarvi che la pera conta 0 punti, e che questo piatto è quasi un piatto unico, i punti che ho calcolato per questa ricetta sono:

    – porzione da 70 g di riso (cioè un terzo di questa ricetta): 11,2 punti

    – porzione più abbondante, da 110 g di riso, (cioè metà ricetta): 16,9 punti

Consigli senza sale

Senza sale Come sapete, io cucino senza sale aggiunto, una sana abitudine che è – ma davvero – molto più semplice da seguire di quanto non possa sembrare 😉

Primo passo: leggere i seguenti miei consigli!!! 😀

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

14 Risposte a “Formaggio con le pere… nel risotto”

  1. Cucinare ad istinto, aprendo il frigorifero e scegliendo quello che c’è, trovo sia un’ottima idea e spesso sono i piatti che ci vengono meglio.
    Ottimo il tuo risotto anche perchè l’abbinamento formaggio e pere è vincente.
    Un abbraccio e buona settimana.

    1. Sìììì! e poi per me è anche il modo più divertente di cucinare, che noia fare tutto “come si deve”! 😀 😀
      Ciao! Al prossimo lunedì Milena!

  2. Ciao Catia,
    Finalmente riesco a commentare il tuo post! Io cucino quasi sempre a impulso, con quello che ho in frigo o in dispensa e alla fine, qualcosa di buone viene sempre. Il tuo risotto mi piace tantissimo e sono sicura che il contadino lo sa eccome quanto è buono il formaggio con le pere… Abbinamento delizioso e proposta interessante!
    Baci e buona settimana,
    Mary

  3. Pere e parmigiano è la mia cena preferita quando sono sola a casa e non ho voglia di cucinare!! Adoro questo abbinamento e devo dire che proporlo in un risotto è davvero… geniale :-).
    Bravissima. Complimenti.
    A presto!

    1. Gorgonzola e pere credo sia ammesso, e credo che il famoso contadino apprezzerebbe 😀 Ma di sicuro il gorgonzola è ammesso col risotto, perciò… io proverei!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.