Crea sito

Pane di kamut

Il pane di kamut è molto apprezzato perché ha un sapore particolare, dolce e aromatico allo stesso tempo. Il grano Khorasan dal quale si estrae la farina di kamut è popolare per le sue proprietà nutrizionali: contiene fino al 40% di proteine in più rispetto al frumento che si trova comunemente in commercio, è ricco di micronutrienti come magnesio, zinco, selenio così come di polifenoli e acidi grassi,sono inoltre associate elevate proprietà antiossidanti.Il kamut è una farina sempre più utilizzata da sola, o mescolata con altri cereali, per la produzione casalinga di pane, focacce o dolci.Il pane di kamut oltre a essere molto buono è un alimento molto ricco di sostanze nutritive benefiche per l’organismo dall’elevata digeribilità e assimilabilità. Scopriamo come prepararlo.

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6 panini
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gFarina di Kamut®
  • 400 mlacqua tiepida
  • 1 cucchiainoZucchero
  • 1 cucchiainoSale
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 15 gLievito di birra fresco

Strumenti

  • Ciotola
  • Planetaria
  • Teglia

Preparazione

  1. Mettete nella planetaria la farina e il sale,mescolate e aggiungete l’olio e il lievito sciolto in un pò di acqua tiepida e lo zucchero,azionate la planetaria e versate poco per volta L’acqua tiepida,fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo(10 minuti circa).(Ovviamente se non avete una planetaria potete impastare a mano,il risultato sarà lo stesso,solo i tempi un pò più lunghi). Ponete l’impasto dentro una ciotola capiente che deve essere coperta con un panno molto ampio, precedentemente bagnato con acqua calda e strizzato. Il pane, per lievitare ha bisogno di specifiche condizioni quali calore e umidità,per questo motivo vi consiglio di preriscaldare il forno per 10 minuti a 80° prima di riporre nel piano centrale la ciotola con l’impasto,nel ripiano inferiore mettete invece una ciotola di acqua bollente, il vapore aiuterà il vostro impasto a lievitare al meglio. Accendete la lucetta e chiudete il forno, in cui si sarà creato il microclima perfetto e non apritelo per almeno un’ora. Quando l’impasto si sarà raddoppiato,riprendetelo e dividetelo in 6 parti e date la forma che desiderate, fate dei tagli sul pane per aiutare la lievitazione,quindi mettetelo a riposare per due ore coprendolo. Terminata la lievitazione, è il momento della cottura:Infornate a 200° statico per 20/25 minuti circa.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da laziaannacucina

Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina,in un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari….Credo che queste parole scritte da (Banana Yoshimoto) descrivano in pieno la mia persona....Mi chiamo Anna Bevilacqua e sono una cuoca quasi in pensione,sono siciliana,nata a Marettimo,una delle isole Egadi,vivo nel Monferrato in Piemonte e amo tantissimo cucinare,per questo motivo ho deciso di condividere con voi le mie ricette,grazie per aver visitato il mio blog,spero che ci torniate spesso...e se avete delle domande non esitate a contattarmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.