Crea sito

Flan di porri con fonduta e tartufo bianco d’Alba

Questo flan di porri con fonduta e tartufo bianco d’Alba vi sorprenderà per la morbidezza della sua consistenza,per il sapore delicato ma intenso del porro,per la cremosità della fonduta ottenuta dalla toma piemontese e infine per l’intenso profumo e sapore regalato dalle lamelle del tartufo bianco d’Alba. Questo piatto,fiore all’occhiello della cucina piemontese vi conquisterà per il suo tripudio di sapori, potete servirlo come antipasto oppure come secondo, in ogni caso, delizierà il palato dei vostri ospiti!Nella lista degli ingredienti non ho specificato la quantità del tartufo occorrente,in quanto dipende da quanto siete disposti a spendere per questo prelibato tubero,potete usarne poche scaglie ,o riempire completamente la superficie,decidete voi.
Le dosi di questa ricetta vi permetteranno di ottenere circa dodici flan monoporzione. Potete tranquillamente dimezzarle se ve ne servissero meno.

  • DifficoltàBassa
  • CostoCostoso
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il flan

  • 500 gPorri (solo la parte bianca)
  • 100 mlPanna da cucina
  • 100 gParmigiano Reggiano DOP
  • 5Uova
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Burro (per ungere i pirottini)
  • q.b.Farina (per i pirottini)
  • q.b.Tartufo bianco

Ingredienti per la fonduta

  • 300 gToma piemontese
  • 150 gPanna da cucina

Preparazione dei flan

Lavate e pulite i porri eliminando la parte più dura di colore verde,. Tagliate la verdura a rondelle. In una padella versare l’olio extravergine e versate i porri,stufateli a fuoco dolce per circa 10 minuti (se necessario, durante la cottura, incorporate qualche cucchiaio di acqua tiepida) Versateli quindi nel mixer, unite le uova, il parmigiano e la panna, aggiustate di sale, pepe e frullate il tutto. Preparate gli stampini imburrandoli e infarinandoli, quindi versatevi il composto a base di porri. Riempite una teglia per ¾ con dell’acqua e adagiatevi i flan, inserite in forno preriscaldato a 180°C per circa 20/25 minuti. Una volta cotti estraeteli dal forno. Per la fonduta: tagliate la toma a dadini e sciogliete in un pentolino a fuoco molto basso, versate gradualmente la panna. Cuocete fino a ottenere una crema senza grumi,se risultasse troppo liquida,aggiungete un cucchiaino di fecola di patate sciolta in mezza tazzina di acqua fredda. Irrorate i flan con la fonduta appena preparata e distribuiteci sopra delle lamelle di tartufo, servite caldi.
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da laziaannacucina

Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina,in un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari….Credo che queste parole scritte da (Banana Yoshimoto) descrivano in pieno la mia persona....Mi chiamo Anna Bevilacqua e sono una cuoca quasi in pensione,sono siciliana,nata a Marettimo,una delle isole Egadi,vivo nel Monferrato in Piemonte e amo tantissimo cucinare,per questo motivo ho deciso di condividere con voi le mie ricette,grazie per aver visitato il mio blog,spero che ci torniate spesso...e se avete delle domande non esitate a contattarmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.