Ricette africane

Quando si parla di cucina, si può dividere l’Africa in quattro grosse zone: Africa orientale, Africa occidentale, Africa settentrionale e Africa meridionale.

Trovate un mio articolo dettagliato su Voci di città, cliccando QUI.
La puntata di Radio ViaggiandoMangiando dedicata a La cucina africana.
E il video di ViaggiandoMangiando On air del 20 gennaio 2021: cena africana.

ricette africane

Ricette Africa orientale:

Ugali (Kenya)

Ugali, la polenta di mais bianco del Kenya. Un piatto povero che sfama la popolazione e piatto nazionale anche della Tanzania.

Continua

Matoke (Uganda)

Piatto nazionale dell’Uganda il matoke è platano bollito e fatto saltare con cipolla e coriandolo, solitamente servito con carne.

Continua

Injera (Etiopia e Eritrea)

Tipico pane etiope-eritreo a base di farina di teff accompagnato da spezzatini e zuppe speziate mangiati tradizionalmente con le mani.

Continua

Zighini (Eritrea e Etiopia)

Zighini è un popolare stufato eritreo ed etiope a base di carne, pomodori, cipolle rosse e un mix di spezie berbere.

Continua

Doro wat (Etiopia)

Il natale copto in Etiopia si festeggia il 7 gennaio con un pranzo a base di Doro Wat ovvero stufato di pollo speziato cotto per 6 ore.

Continua

Himbasha (Etiopia)

Himbasha: pane focaccia preparato durante le occasioni speciali e il natale. Un impasto classico arricchito da cardamomo e semi di sesamo.

Continua

Ricette Africa occidentale:

Mafè (Senegal)

La ricetta dello spezzatino senegalese fatto con burro di arachidi: il mafé, seefito con riso bianco bollito.

Continua

Lakh sow (Senegal)

Lakh sow: porridge di miglio con la panna consumato soprattutto in occasioni come battesimio la fine del Ramadan.

Continua

Poulet au Nyembwe (Gabon)

Piatto nazionale del Gabon, ma anche dell’Angola e del Congo, il poulet au Nyembwe è pollo cotto in una salsa di olio di palma e arachidi.

Continua

Akwadu (Guinea Equatoriale)

Akwadu: la tradizionale colazione della Guinea Equatoriale, con banana, cocco, cannella e miele. Al forno.

Continua

Riso jollof (Nigeria)

Il Riso jollof è un tipico piatto della Nigeria. dall’acceso color arancione per le sue spezie tra cui la curcuma..

Continua

Groundnut soup (Nigeria)

La Groundnut soup è una zuppa a base di arachidi e carne di capra tipica della Nigeria, preparata in grandi occasioni.

Continua

Poulet DG (Camerun)

Il Poulet DG è uno spezzatino di pollo fritto con platani maturi fritti, verdure (carote, peperoni, fagiolini) e aromi.



Continua

Ndolé (Camerun)

Il Ndolé è un piatto del Camerun preparato con una pianta vegetale chiamata Ndolé dalle virtù terapeutiche e arachidi.

Continua

Ricette Africa settentrionale:

Shurba Al -Fata (Egitto)

La zuppa di ossa e carne di agnello consumata dagli egiziani alla fine del Ramadan nel “Giorno del Sacrificio”: Shurba Al Fata.

Continua

Roz maamar (Egitto)

Particolare ricetta a base di riso, dall’Egitto il Roz maamar può essere sia un piatto dolce che un piatto salato.

Continua

Griwech (Algeria)

Tipici dolci arabi del periodo del Ramadan, a forma di fiore e imbevuti nel miele caldo profumato all’acqua di fiori d’arancio.

Continua

Ads bi dersa (Algeria)

Ads bi dersa: la zuppa di lenticchie speziate dell’Algeria, dove le lenticchie svolgono un ruolo fondamentale nella alimentazione locale.

Continua

Ful medames (Sudan)

Ful medames: una zuppa di fave del Sudan. La cui storia risale all’epoca dei faraoni, quando il legume veniva offerto in dono al Nilo.

Continua

Kahk (Sudan)

I biscotti Kahk, friabili e ottimi con una cioccolata calda, tipici del Natale in Sudan, ma buoni tutto l’anno.

Continua

Cus Cus alla marocchina (Marocco)

La ricetta del vero cus cus: quello marocchino, con carne di agnello e verdure.

Continua

Tajine kefta (Marocco)

Tajine è sia la pentola che la preparazione tipica del Marocco. Molte sono le ricette; quella con polpette, pomodoro e uova è tajine kefta.

Continua

Seffa (Marocco)

Seffa: una sorta di cus cus dolce marocchino, con una pasta simile a capelli d’angelo, unita a mandorle e uvetta.

Continua

Batbout (Marocco)

Pane marocchino, il Batbout è un mix di farina e semola cotta in padella tipico della panificazione araba e servito con salsa yogurt.

Continua

Harcha (Marocco)

Focaccina ruvida di semola, l’Harcha nasce in Marocco, ma la si trova anche in Algeria, con un impasto a base di latte e burro.

Continua

Djej besla (Marocco)

Djej besla o pollo alla marocchina è la classica preparazione con cottura in tajina del pollo con olive verdi, limone e spezie.

Continua

Zaalouk (Marocco)

Il zaalouk è una crema di melanzane e pomodori con spezie che arriva dal Marocco e può essere consumata sia calda che fredda.

Continua

Richbond (Marocco)

Richbond, i biscotti marocchini con cocco e marmellata di albicocche, un’altra proposta della rubrica “Giro del mondo in 20 dolci”.

Continua

Msemeen (Marocco)

Msemeen pane marocchino qui ripieno di patate; un mix di farina, semola, lievito e acqua. Immancabile sulle tavole del Marocco.

Continua

Chakchouka (Tunisia)

La ricetta della cucina rossa, ovvero della Tunisia: Chakchouka con uova, pomodori, peperoni e peperoncino.

Continua

Tajine Maadnous (Tunisia)

Tajine maadnous piatto tunisino simile ad una frittata o una tortilla, con uova, patate prezzemolo e formaggio.

Continua

Ricette Africa meridionale:

Boerewors (Sudafrica)

Boerewors, salsiccia speziata cotta alla brace: un must della cucina sudafricana.

Continua

Koeksisters (Sud Africa)

Le dolci trecce che arrivano da Sud Africa:pasta fritta immersa, ancora calda, nello sciroppo di zucchero freddo.

Continua

Roosterkoek (Sudafrica)

Roosterkoek, letteralmente “torta alla griglia”, palline di pane cotte sulla griglia, nel tradizionale braai sudafricano.

Continua

Mbatata (Malawi)

Biscotti di patate dolci e uvetta, uno dei pochi dolci del Malawi, sono soffici, gustosi e facili da preparare.

Continua

Nhopi (Zimbabwe)

Nhopi, una crema di zucca che arriva dallo Zimbabwe, arricchita da burro di arachidi. Una perfetta colazione africana.

Continua

Rohack (Namibia)

Rohack panino namibiamo a base di carne trita croda, cipolle e cetriolini sottaceto, nato dalle influenze dei coloni tedeschi.

Continua
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *