Harcha (Marocco)

L’Harcha (in arabo significa “ruvido”)è una è una focaccina di semola originaria del Marocco, ma la si trova spesso anche in Algeria, dove è chiamato harchâya, dove perà la ricetta richiede due granulometrie di semola differenti: media e fine.

La semola viene mischiata al burro, al latte o acqua con l’aggiunta del lievito. L’impasto vien cotto su una piastra calda o in una padella.
Nella regione settentrionale del Marocco viene ache chiamato mbesses e al posto del latte viene usato il latticello o lo yogurt diluito con l’acqua.

L’harcha è comunemente spalmato di miele e burro e servito con tè alla menta durante la colazione o come spuntino, farcito con formaggio.
E’ anche uno dei pani consumati durante il Ramadan.

Per la foto grazie a www.rainyworldkitchen.net .


Harcha
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioni8 pezzi
  • Metodo di cotturaPiastra
  • CucinaMarocchina

Ingredienti

  • 2 tazzesemola (fine)
  • 2 cucchiaizucchero
  • 2 cucchiainilievito in polvere per dolci
  • 70 gburro
  • 90 mllatte
  • q.b.sale

Preparazione

  1. In una ciotola unire la semola, lo zucchero, il sale, il lievito e mescolare.

    Aggiungere il burro fuso e mescolare fino ad ottenere un composto sabbiato.

    Aggiungere il latte e mescolare per un minuto.

    Lasciare riposare l’impasto per 15 minuti a temperatura ambiente (il tempo che impiega la semola ad assorbire il burro e il latte).

    Cospargere il piano di lavoro con un po’ di semola.

    Stendere l’impasto con le mani e poi ritagliate dei cerchi utilizzando un tagliabiscotti o un bicchiere grande.

    Scaldare una padella antiaderente a fuoco medio e cuocere ogni harcha su entrambi i lati per 3-4 minuti per lato.

    Servire caldo o tiepido.

La semola fine piu’ adatta alla ricetta è questa, che potete acquistare on line. Ma potete utilizzare quella classica italiana rimacinata a pietra.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.