Crea sito

Faraona alla cacciatora

La faraona alla cacciatora è un secondo piatto che non conosce stagionalità ed è un’ottima ricetta per cucinare questo pregiato volatile: soprattutto quando le faraone non sono più giovanissime, capita di trovare le loro carni piuttosto dure e quindi, anche se saporite, non sono adatte per essere cucinate arrosto. In questo modo, grazie all’aiuto della pancetta e soprattutto della lunga cottura a fuoco lento, la faraona risulterà molto gustosa. Accompagnata ad un semplice purè di patate diventa un ottimo piatto unico.

Leggi anche: Faraona ripiena alle mele e salsiccia

faraona cacciatora olive taggiasche
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 90 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1 Faraona
  • 100 g Pancetta affumicata
  • 1 Scalogno
  • 2 spicchi Aglio
  • 400 g Polpa di pomodoro
  • 2 rametti Rosmarino
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 200 g Olive taggiasche
  • q.b. Brodo di carne

Preparazione

  1. Pulire la faraona: solitamente viene messa in commercio già pulita, ma se dovessero esserci ancora delle piccole piume qua e là (soprattutto nelle ali e in fondo alle cosce) basterà passarla velocemente sulla fiamma del gas per farle bruciare. Una volta fatto questo passarla sotto l’acqua corrente e asciugarla. Togliere le interiora (se ci sono ancora) e tagliarla a pezzi.

  2. Tritare lo scalogno insieme agli spicchi d’aglio e al rosmarino. Togliere la cotenna alla pancetta e tagliarla a pezzetti piccolissimi.

  3. In un tegame preferibilmente di coccio mettere qualche cucchiaio di olio e aggiungere la pancetta; lasciarla sciogliere dolcemente quindi aggiungere il trito aromatico. Versare un poco di vino bianco e lasciarlo sfumare; lo scalogno dovrà diventare quasi trasparente, dovrà cuocere ma senza prendere colore.

  4. Aggiungere la faraona a pezzi, mescolare e sfumare con il vino bianco rimasto. Aggiungere la polpa di pomodoro e regolare di sale e di pepe.

  5. Cuocere la faraona per circa un’ora e un quarto a fuoco lento; se in cottura dovesse asciugare troppo aggiungere di tanto in tanto un poco di brodo oppure di acqua calda. Qualche minuto prima della fine aggiungere le olive taggiasche, mescolare bene e terminare la cottura.

Seguimi sui social!

Se ti piacciono le mie ricette ATTIVA LE NOTIFICHE per riceverle direttamente sul cellulare o sul PC oppure seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter oppure scaricare gratuitamente la mia App.

Torna alla Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.