Crea sito

Frittelle di cipolle rosse di Tropea

Le frittelle di cipolle rosse di Tropea sono super soffici e tanto gustose!
Perfette per un apericena, come antipasto, oppure per una cenetta in puro stile pub a base di birra e frittelle con gli amici. Personalmente adoro le cipolle, mi piacciono ovunque e preparate in tutti i modi, come per esempio gratinate in forno oppure nella zuppa alla francese. Ma per uno sfizio veloce, queste frittelle di cipolle rosse di Tropea sono davvero una furbata, da preparare in un baleno! Provale subito anche tu!

Frittelle di cipolle rosse di Tropea
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni15-20 frittelle
  • Metodo di cotturaFrittura

Ingredienti per le Frittelle di cipolle rosse di Tropea

Se ami sentire il sapore molto deciso delle cipolle, ti consiglio di aggiungere all’impasto anche la cipolla dorata oppure la classica bianca, perchè a differenza della Tropea, risultano un pochino più forti e meno dolci. La cipolla di Tropea infatti è nota per la sua dolcezza e digeribilità!
  • 260 gcipolle rosse di Tropea (due cipolle da 130)
  • 280 mlacqua frizzante freddissima
  • 200 gfarinadi grano duro
  • Mezzo cucchiainobicarbonato
  • 5 gzucchero
  • 2 pizzichisale fino
  • q.b.pepe nero in polvere
  • 1 ciuffoprezzemolo (oppure erba cipollina)
  • 500 mlolio di semi di arachide

Utensili

  • Scodella
  • Forchetta
  • Cucchiaio
  • Cucchiaino
  • Casseruola
  • Schiumarola
  • Coltello
  • Tagliere

Come preparare le frittelle di cipolle rosse di Tropea

IMPORTANTE: per le frittelle io amo usare la farina di grano duro perchè resta più consistente, ma a differenza di quella bianca, assorbe meno acqua. Quindi, se dovessi utilizzare la farina “00” oppure la “0”, ricordati che questa dose di acqua è troppa. Ma non è un problema, versa l’acqua nella farina poco alla volta mescolando, fino a raggiungere la giusta consistenza della pastella che deve essere cremosa e non liquida.
In ogni caso, anche lì dove conosci la dose esatta, è sempre meglio aggiungere l’acqua a filo poco alla volta, onde evitare grumi.
  1. PREPARAZIONE:

    Sistemati su un tagliere o un piano da lavoro e con un coltello a lama liscia, affetta finemente le cipolle rosse di Tropea. Conosci i trucchi per non lacrimare? Te li racconto io in questo articolo!

  2. Metti le cipolle affettate (se preferisci puoi anche sminuzzarle) all’interno di un colapasta e sciacquale velocemente sotto l’acqua corrente fredda, quindi scrolla e lasciale da parte.

    Trita a coltello il prezzemolo e mettilo sopra un piattino. Se al suo posto scegli di usare l’erba cipollina, tagliala finemente usando le forbici.

    Versa l’olio di arachide in una casseruola stretta e dai bordi alti, e fallo ben scaldare. Conosci le regole per una frittura perfetta? Sono scritte tutte QUI.

  3. Nel mentre prepara la pastella: rovescia la farina di grano duro in una scodella di vetro, quindi aggiungi poco alla volta l’acqua frizzante freddissima e mescola con una forchetta. Continua fino a ottenere un composto cremoso ma non liquido.

  4. Ora unisci lo zucchero, il bicarbonato -che serve per far venire le frittelle ben gonfie, mi raccomando devi metterlo!- il sale, e il pepe nero. Mescola benissimo sempre con la forchetta.

  5. Adesso versa le cipolle affettate o sminuzzate all’interno della pastella insieme al prezzemolo, e amalgama tutto perfettamente.

  6. FRITTURA:

    Appena l’olio sarà caldo (immergi la punta di uno stecchino, se frigge è pronto!) preleva un cucchiaio di pastella con cipolle e tuffalo delicatamente nell’olio. Metti due cucchiai di pastella alla volta per fare due frittelle, non di più, in cottura crescono e rischierebbero di attaccarsi. Inoltre come ti spiego nell’articolo della frittura, mettere troppi pezzi alla volta abbassa la temperatura dell’olio e il fritto si ammoscia.

  7. Pochi minuti e le tue frittelle saranno ben gonfie e dorate, scolale con la schiumarola sopra un vassoio coperto con carta assorbente, e immergi subito altri due cucchiai di pastella con cipolle.

  8. Continua fino a terminare gli ingredienti. Mi raccomando: man mano che scoli le frittelle di cipolle rosse di Tropea, non coprirle assolutamente! Il fritto non va mai coperto, altrimenti si affloscia e perde croccantezza.

  9. Disponi le tue frittelle di cipolle rosse di Tropea in un cestino o sopra un piatto da portata, e gustale ben calde! (io le adoro anche a temperatura ambiente…)

  10. Frittelle di cipolle rosse di Tropea

Consigli

Conserva le frittelle in un piatto senza coprirle anche per due giorni (in estate mettile in frigorifero). Ricorda però che il fritto è favoloso da gustare subito, ben caldo!

Per una versione più golosa puoi unire oltre alle cipolle, dei cubetti di pancetta o di formaggio (oppure entrambi).

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.