Sformato di carciofi alla panceta.

sformato_di_verdure_in_salsa_saporita

La presenza di carne fa di questo sformato un piatto unico, da servire con contorno di verdure.

  • Ingredienti: per 4 persone

500 g di carciofi (peso pulito)
150 g di pancetta stesa affettata abbastanza sottile
400 g di macinato dì vitello e pollo
4 uova
1 limone
1 cipolla
vino bianco
burro
olio extravergine d’oliva
farina
2 dl di besciamella spessa
parmigiano reggiano
sale e pepe

Preparazione: 40′

  • A fuoco vivo rosolate la cipolla, quindi aggiungete il macinato, lasciate insaporire, infine salate e pepate, togliete dal fuoco e fate raffreddare.   
  • Mondate e tagliate a spicchi i carciofi metten­doli vìa via in acqua acidulata con il succo del li­mone, quindi passateli in una pentola con abbon­dante acqua salata e sbollentateli per 5 minuti.   
  • Scolateli bene.   
  • Quando il ragù è freddo, mescolatelo alla bescia­mella e a 3 o 4 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato.   
  • Infine incor­porate, continuando a mescolare, le uova una al­la volta.   
  • Grigliate leggermente le fette sottili di pancetta; quindi tenetele al caldo, coperte.   
  • Prendete uno stampo rettangolare e adagiatevi due fogli di carta da forno: metteteli per il lungoe per il largo, a cxroce, facendoli debordare, imburrateli e infarinateli.   
  • Mettete nello stampo gli ingredienti procedendo così: uno strato di ragù, poi uno di pancetta, poi uno di carciofi, una spolverata di parmigiano grattugiato; terminate con fiocchetti di burro sparsi e con la pancetta.   
  • Fate rosolare in forno già caldo a 220° per 20 minuti circa.   
  • Togliete lo stampo dal forno e lasciate riposa­re per circa 10 minuti, quindi levate lo sformato aiutandovi con i lembi sporgenti della carta da forno e fatelo scivolare, aiutandovi con una palet­ta, su un piatto da porta­ta.   
  • Servite lo sformato cal­do o tiepido.

 Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


 
Precedente Spezzatino di maiale alla verza. Successivo Riso all'indiana, la mia personale rivisitazione di un primo dal sapore indiano speziato.

Lascia un commento