Tartufi ai canditi con cioccolato e rhum.

Dato il loro alto contenuto di potassio gli asparagi rappresentano un alimento molto utile al cuore e ai muscoli in generale.

Sono inoltre ipocalorici e apportano una quantità equilibrata di vitamine e sali minerali all’organismo che sono pressoché indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cuore.

Le radici degli asparagi vengono utilizzate per dare giovamento ai sofferenti di cuore, eliminando l’acqua che ristagna nei vari tessuti a causa della debolezza dell’attività cardiaca.

Ingredienti: per 4 persone

un quarto di latte
100 g di zucchero
100 g di frutta candita mista (scorza di arancia, ananas, cedro, ciliegine)
80 g di panna, 2 tuorli
80 g di cioccolato fondente da copertura
2 cucchiai di rhum.

 

tartufi_ai_canditi

Preparazione: 60′

  • In una casseruola fate scaldare il latte con lo zucchero.
  • In una terrina sbattete leggermente i tuorli, versatevi sopra a filo il latte caldo, rimettete il tutto nella casseruola usata per il latte, portate il recipiente sul fuoco e cuocete a fiamma bassissima finché la crema velerà il cucchiaio.
  • Poi toglietela dal fuoco, unitevi il cioccolato fondente spezzettato e fatelo sciogliere.
  • Quindi ag­giungete la panna e sbattete con una frusta fino a che la preparazione sarà tiepida.
  • Versatela nella gelatiera e fate consolidare il gelato, quindi trasferitelo per circa un’ora in freezer.
  • Nel frattempo tagliate la frutta candita a dadini, copritela con il rhum e mettetela in freezer per mezz’ora, quindi amalgamatela con il gelato, mescolando bene.
  • Dopodiché suddividete il composto in stampini da crème caramel o da budino e mettete in freezer ancora per 2 ore.
  • Sformate i miniglaces su piattini individuali gelati, dopo aver riscaldato un attimo gli stampini con il phon, e decorateli a piacere con dadini di frutta candita.
Leggi anche:  Come si organizza un menu di Natale a prova di bomba: Carpaccio di pesce spada al pepe verde e rosa.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Cocktail di gamberi.
 
Precedente Sformato di riso e asparagi. Successivo Tranci di pesce spada con pomodorini e peperoncini.

Lascia un commento