Zeppole di San Giuseppe al forno ( ricetta base )

La variante più leggera delle zeppole, cotte in forno, con un impasto ricco di uova e burro che permettono consistenza, morbidezza e fragranza. La procedura è uguale alla versione fritta con piccole differenze di cottura e ingredienti base soprattuttoa doppia farcitura esterna e interna che le renderà goduriose e scioglievoli al morso. Potrete preparare due golose varianti per la festa del papà, San Giuseppe ma anche per buffet dolci, o dopo pranzo delle Domenica in famiglia e dal figurone assicurato.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni16 zeppole medio – grandi / 20 – 25 circa piccole
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 6uova (* 6 uova se sono di gradezza media – 7 se le uova sono di piccola dimensione seguite le note della variante fritta)
  • 250 gfarina 00
  • 250 gacqua
  • 160 gburro
  • 5 gsale

Crema pasticcera :

  • 6tuorli
  • 460 glatte (nella ricetta della crema trovate le varianti in sostituzione )
  • 150 gzucchero
  • 30 gfarina 00
  • 20 gfecola di patate (nella ricetta della crema pasticcera anche in questo caso trovate le varianti sostituite )
  • 1 cucchiaioestratto di vaniglia

Decorazione :

  • amarene sciroppate (16 ciascuna per ogni zeppola medio grande o 20 – 25 piccola dimensione )
  • zucchero a velo vanigliato

Preparazione

  1. In un pentolino abbastanza capiente pesate l’acqua.

    Aggiungete il burro a pezzi e il sale.

    Spostate sul fuoco a fiamma media e mescolate aspettando che il burro si sciolga.

    Non appena il burro sarà completamente sciolto, liquefatto, attendete che il composto arrivi a ebollizione ricoprendosi di bollicine.

    Come nella versione fritta anche in questo caso è fondamentale questo passaggio : è fondamentale che la farina vada aggiunta quando acqua e burro sono caldi ma con una temperatura non superiore ai 100°.

    Alla comparsa delle prime bollicine aggiungete la farina e mescolate velocemente.

    Spostate dal fuoco continuando a mescolare con forza per qualche per permettere al composto di assorbire la farina in pochi secondi otterrete un impasto compatto e gommoso.

    Portate il composto su fuoco a fiamma media e continuate la cottura per qualche secondo finché non sentirete sfrigolare la pentola.

    Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e con l’aiuto di una spatola impastate abbattete la temperatura.

    L’impasto risulterà morbido, unto con facile manualità.

    L’impasto va lavorato finché non sarà tiepido.

    Non appena si raffreddarà potrete procedere con le mani.

    ( come potete vedere la tecnica e la procedura è uguale alla versione fritta ).

    L’impasto non deve risultare caldo altrimenti a contatto con le uova  queste ultime si cuoceranno dando un odore cattivo alla zeppola.

    Non appena l’impasto sarà fresco, ponetelo in una ciotola aggiungendo le uova 1 alla volta  appena lavorate ( sbattute ) facendole assorbire al composto con l’aiuto di una forchetta.

    Quando il primo uovo sarà ben assorbito procedete con l’aggiunta delle altre fino a esaurimento.

    Terminate mescolando con un cucchiaio di legno valutandone la consistenza.

    Dovrete ottenere un composto sodo e liscio  mo’ di crema pasticcera compatta.

    ꜰᴏʀᴍᴀᴢɪᴏɴᴇ ᴢᴇᴘᴘᴏʟᴇ :

    Versate l’impasto in una sac à poche con bocchetta a fiore  8 – 10 mm.

    Anche in questo caso più grande è il beccuccio più risulterà facile creare la zeppola con 1 solo GIRO BASE ( stesse regole della zeppola fritta ).

    Formatele su una teglia già rivestita di carta da forno :  2 GIRI. Uno sull’altro con  diametro base di 4- 5 cm o 2 – 3 come nel mio caso ( scegliete voi se crearle più piccole o più grandi ).

    Prestate attenzione facendo il secondo giro verso l’interno della zeppola senza chiudere completamente il foro centrale.

    Su ogni teglia 4 – 5 zeppole o 6 – 7 se più piccole ( in base alla grandezza della teglia ).

    ᴄᴏᴛᴛᴜʀᴀ ɪɴ ꜰᴏʀɴᴏ :

    Forno preriscaldato a 200° per 10 minuti.

    Successivamente abbassare la temperatura a 180° ( miraccomando non aprite il forno altrimenti perderanno volume e consistenza ) e continuate la cottura per 25 minuti.

    Trascorsi 20 minuti, le zeppole saranno gonfie e appena dotate,  aprite leggermente il forno e lasciate uscire un pò d’aria.

    Cuocete per altri 5 minuti e sfornate.

    A cottura terminata lasciatele raffreddare e procedete con la seconda infornata fino a esaurimento impasto.

    Nel frattempo preparate la crema pasticcera ( trovate la ricetta nel blog ).

    Trascorsa 1 h circa dalla cottura le zeppole saranno ben raffreddate procedete con la decorazione con ciuffi di crema.

    Otterrete delle zeppole areate e soffci.

    Lasciate a temperatura ambiente per 10′ la crema fredda di frigorifero e giratela.

    Trasferite la crema nella sac à poche, tagliate a metà la zeppola e farcite con un giro di crema all’interno e in superficie.

    Decorate con amarena sciroppata, abbondante zucchero a velo ( potete aggiungerlo prima della crema e successivamente ) et voilà.

ℕ𝕠𝕥𝕖 :

Si conservano in frigo per 3 – 4 giorni.

Lascia un commento