Frolla al cacao ( Ricetta base )

La frolla al cacao è una variante alla classica innovativa e gustosa. Semplice e veloce da preparare, si lavora facilmente senza rompersi anche al taglio, friabile e scioglievole. Se desiderate ottenere una consistenza più morbida vi basterà aggiungere un pizzico di lievito altrimenti per una versione come questa croccante ma friabilissima lasciatela invariata.

ᴘʀᴇᴘᴀʀᴀᴢɪᴏɴᴇ : ‘ 20 minuti

ᴄᴏᴛᴛᴜʀᴀ : ‘ 12 minuti

𝐈𝐧𝐠𝐫𝐞𝐝𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 :
𝐐𝐮𝐚𝐧𝐭𝐢𝐭𝐚` 𝐩𝐞𝐫 𝟓𝟎 𝐛𝐢𝐬𝐜𝐨𝐭𝐭𝐢

– 285 gr di farina 00

– 45 gr di cacao amaro in polvere

– 165 gr di burro morbido ( temperatura ambiente )

– 1 uovo intero ( media dimensione )

– 2 tuorli d’uovo ( piccola dimensione )

– 150 gr di zucchero semolato

– 1/2 cucchiaino di lievito per dolci (solo nel caso in cui decidiate di preparare crostate – crostatine e volete una consistenza più morbida )

– 1 cucchiaio e mezzo di estratto di vaniglia ( in alternativa due bustine di vanillina )

1 pizzico di sale

ᴘʀᴏᴄᴇᴅɪᴍᴇɴᴛᴏ :

Setacciate farina, cacao e sale ( se state preparando la crostata anche il lievito ).

Mescolate e ponete in una ciotola a parte.

Montate il burro morbido con  vaniglia e zucchero per 4 – 5 minuti aiutandovi con le fruste elettriche finché non otterrete una crema densa e priva di grumi.

Aggiungete le uova e incorporate con le fruste una per volta solo quando il primo sarà ben assorbito aggiungete l’altro.

  • Se lavorate a mano aiutatevi con una forchetta.

Dovrete ottenere una crema vellutata, compatta e corposa.

Aggiungete quest’ultima al composto di burro e farine setacciate mescolando con una spatola e trasferendo poi sul piano di lavoro procedendo a mano.

Formate una palla e riponetela in un foglio di carta pellicola per alimenti e appiattitela.

Ponetela in frigo per 30 – 40 minuti prima dell’utilizzo.

  • Il riposo in frigo è fondamentale servirà a stabilizzare e far conoscere tra loro gli ingredienti.

𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐠𝐞𝐥𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐟𝐫𝐨𝐥𝐥𝐚 :

Se non utilizzerete tutto il panetto di pasta frolla dividete l’impasto 1 – 2 parti e sigillate in carta pellicola per alimenti e congelate.  Scongelate la pasta frolla in frigo gradualmente se volete velocizzare i tempi lasciatele a temperatura ambiente per un po’. Quando sarà scongelata per lavorarla meglio tirate il panetto fuori dal frigo e impastatela leggermente sul piano di lavoro il tempo necessario che la frolla si ammorbidisca. Formate una palla, avvolgetela in una pellicola per alimenti, appiattitela e ponetela in frigo per 30 minuti .

Questa operazione è necessaria cosicché non vi troviate a lavorare una frolla troppo dura altrimenti stendendola troppo con la pressione del mattarello e il calore delle mani si ammorbidirà troppo e dovrete ripete l’operazione.

Disponete una teglia con carta forno vi raccomando che non ci siano ammaccature per la buona riuscita dei biscotti.

Trascorso il tempo di riposo la frolla è pronta all’utilizzo.

ᴅᴇᴛᴛᴀɢʟɪ :
Il piano di lavoro dev’essere :

–  𝐅𝐫𝐞𝐝𝐝𝐨 : plastica, marmo no legno perché attacca.

–  𝐈𝐧𝐟𝐚𝐫𝐢𝐧𝐚𝐭𝐨 : ( punto 1 ) cosicché possiate lavorarla con facilità.
In alternativa stendetela su un foglio di carta da forno ben fermo.
Infarinate per bene anche il mattarello.

Stendete velocemente  smuovendo ogni tanto i lati della pasta frolla per capire se si stacchi o meno facilmente.

Quando avrete finito la sfoglia deve risultare ancora fredda.

Lo spessore ideale per biscotti e crostate è di 5 mm.

  • Potete tirare una sfoglia più sottile senza scendere però sotto i 3 mm ( per biscotti ) o superare i 7 mm ( per crostate e torte )

Procedete intagliando i biscotti. ( Infarinate ogni formina non troppo ).

Questa operazione è importante per ottenere biscotti con contorni delineati, perfetti che non si attaccano allo stampo.

Intagliate il biscotto con un colpo netto. NON ONDEGGIATE perché la frolla è ancora fredda e dura, sollevando via il taglia biscotti resterà dentro anche il biscotto intagliato senza esercitare troppa pressione e disponeteli in una teglia precedentemente foderata con carta forno.

Se il biscotto resta attaccato al piano di lavoro sollevatelo aiutandovi con una paletta sottile o una spatola prestando attenzione a non rovinare i bordi.

  • Se notate che la frolla ha perso fortezza diventando morbida ponete immediatamente in frigo.

Lavorate i ritagli, formate una palla, avvolgete in carta pellicola, appiattite e lasciate riposare in frigo per 15 minuti.

Spolverate la farina in eccesso dalla superficie dei biscotti se c’è e ponete in frigorifero per la buona riuscita della forma dei biscotti.

In forno per 12 minuti a 180 ° in forno caldo per  12 minuti tempo di cottura ideale per biscotti dello spessore di 4 – 5 mm.

A cottura terminata i biscotti potrebbero risultare morbidi ma non preoccupatevi : aumenteranno di consistenza.

Lasciate raffreddare distanziati i biscotti su una gratella et voilà.

  • Potete arricchire i biscotti con ghiaccia reale, PDZ ( trovate la ricetta negli articoli di queste ultime ).