Crea sito

Pane speziato (in due versioni)

Il pane speziato è diventato un must di casa nostra, da quando ho iniziato ad aggiungere un misto di spezie ed erbe aromatiche a tutti i miei impasti.

Che si tratti di un impasto pensato per fare dei panini, grandi o piccoli o mignon, o per una pagnottona di pane, o un filone o una focaccia o una treccia o una… pigna… 😄😁

Ehhhhh daiiiiii non ridete!!!
Non ditemi che a voi non succede mai! Di trovarvi per le mani un filoncino di impasto un po’ sbilenco, e di decidere di inciderlo ‘alla come viene’, per poi trovarvelo trasformato in un pane dalla forma bizzarra, che i vostri figli battezzeranno esclamando: ehi ma sembra una pigna!

Ah no??? Aiuto, davvero solo a me??? 😄🤭

Ah ah, toh mo’ allora! Ve lo metto qui subito!
Perché ormai lo sapete, no, che non ho remore a mostrarvi le mie sbilenche creazioni 😃

pane speziato decorazione pigna

Subito però vi mostro anche questa treccia.
Che a voler essere sincera sincera sincera a me piace di più! 😃

pane speziato treccia

In questo blog sono già presenti delle ricette di impasti alle erbe aromatiche – QUI ad esempio la ricetta base di quello che è stato il mio primo impasto aromatico – QUI le focaccine cotte in forno – e QUI le focacce simil-piadine cotte in padella – entrambe ottenute con lo stesso impasto-base.
Ma adesso che ho imparato ad aggiungere anche le spezie sono ancor più soddisfatta.

Ho soprattutto una predilezione per la curcuma e il curry, ma vi dirò che anche il coriandolo e i semi di carvi non sono niente male, perché donano al pane quel certo non so che.
I semi di carvi in particolare non manco mai di aggiungerli da quando li ho usati nei panini mignon (quelli di due o tre ricette fa 😉).

Forse tramonterà questa mia fase speziata, ma per ora mi piace un sacco e perciò in famiglia ci godiamo il momento.

E poi, le spezie sono una vera manna per chi come me cucina senza sale 😉 perciò non vedo motivi per non prolungare questa fase!

Curiosi di provare?

treccia di pane speziata
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo9 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaSalutare

Ingredienti

Ingredienti treccia speziata

  • 250 gfarina 0
  • 250 gfarina Manitoba
  • 150 glievito madre liquido (esubero)
  • 280 gacqua (tiepida)
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainoerbe aromatiche (maggiorana, origano, aneto, menta)
  • 1 cucchiainocurcuma in polvere
  • 1 cucchiainoaltre spezie miste (coriandolo, semi di carvi e di finocchio, pepe)

Ingredienti ‘pigna’ speziata

  • 300 gfarina 0
  • 200 gsemola rimacinata di grano duro
  • 150 glievito madre liquido (attivo)
  • 270 gacqua
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainospezie (curry, peperoncino, semi di papavero e carvi)
  • 1 cucchiaioerbe aromatiche (rosmarino, maggiorana, rucola fresca tritata)

Preparazione

Preparazione del pane speziato a treccia

  1. treccia speziata da cuocere

    Versare le farine, il licoli (in questo caso ho usato l’esubero), l’acqua, le spezie e le erbe aromatiche nella ciotola della planetaria e impastare a velocità 2 fino a quando l’impasto si incorda (nel mio caso 5-6 minuti).

    Far lievitare a temperatura ambiente più o meno fino a metà raddoppio (io per 6 ore).

    Durante le prime 2 ore eseguire ogni mezz’ora alcune pieghe stretch&fold.

    Se non conoscete queste pieghe vi rimando alle foto presenti nella ricetta dei panini mignon –> QUI

    Trascorse le 6 ore – o comunque quando l’impasto è lievitato circa a metà – mettere in frigo l’impasto.

    Può essere messo in frigo chiuso in un contenitore con coperchio oppure in una ciotola coperta da pellicola.

    Lasciarlo in frigo per circa 8-9 ore (quindi se è sera per tutta la notte) (ma si può prolungare fino a 12-15 ore).

    Dopo aver tolto l’impasto dal frigo, lasciarlo a temperatura ambiente per un paio d’ore, durante le quali dovrebbe completare la lievitazione fino a raggiungere il sospirato raddoppio.

    Prima di infornare formare la treccia dividendo l’impasto in tre parti, allungando le singole parti in grossi grissini e poi intrecciandoli tra loro.

  2. Infornare a 200 gradi, cuocere per 15 minuti quindi abbassare a 180 e cuocere per altri 15 minuti.

  3. treccia di pane speziata fette
  4. pane speziato treccia sotto

    E visto che l’ho fotografato anche sotto, perché non mostrarvi anche questa foto? 😀

Procedimento per pane speziato a ‘pigna’

  1. pane pigna da cuocere

    Per questo pane speziato che ho tagliuzzato a forma di pigna 😃 ho proceduto con la lievitazione in giornata. Cioè ho impastato al mattino e senza metterlo in frigo l’ho lasciato lievitare a temperatura ambiente fino a sera.

    In questo caso non ho usato l’esubero come per la treccia ma un licoli più attivo, rinfrescato la sera prima e tenuto in frigo dopo il rinfresco (per tutta la notte).

    Versare le farine, il licoli, l’acqua, le spezie e le erbe aromatiche nella ciotola della planetaria e impastare a bassa velocità fino a quando l’impasto si incorda.

    Far lievitare fino al raddoppio (io per 9 ore).

    Durante le prime 2 ore eseguire ogni mezz’ora alcune pieghe stretch&fold.

    Di nuovo vi rimando alle foto delle pieghe che ho inserito nella ricetta dei panini mignon –> QUI

    Per ottenere la forma a pigna in realtà non occorre fare nulla di più che dare al pane la forma di un filone, eventualmente più sottile da un lato, e lasciarlo riposare nel forno spento per circa mezz’ora, dopodiché tagliare con la punta delle forbici la superficie, più o meno in questo modo:

  2. Cuocere con le stesse modalità della treccia.

Consigli

  1. pane speziato in piedi

    – Per le pieghe S&F consiglio di inumidire la punta delle dita in acqua prima di prelevare la porzione di pasta, così non si attacca alla dita. Inoltre è utile ungere con olio (ne basta pochissimo) la ciotola in cui l’impasto viene fatto lievitare.

    – Raccomando sempre per la cottura di adattare tempi e temperatura al proprio forno: vi ricordo che io spesso cuocio il mio pane nel fornetto piccolo (come vi avevo raccontato nella ricetta del pane con autolisi), e questo può determinare lievi differenze rispetto alla cottura nel forno tradizionale.

    – Consiglio di far raffreddare, o anche solo intiepidire, il pane prima di affettarlo, ponendolo su una gratella. O meglio ancora mettendolo in piedi, tipo così:

Consigli senza sale

Senza sale Non ho ulteriori consigli senza sale da darvi oggi, sono tutti raccontati in quel “speziato” 😉 Mi resta solo di invitarvi a leggere i miei consueti consigli in pillole, con cui concludo tutte le mie ricette:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.