Crea sito

Orata al cartoccio con limone e pomodorini

Oggi ti propongo una ricetta leggera ma saporita: l’orata al cartoccio.

Il cartoccio è una tecnica di cottura sana e priva di grassi, che preserva e mantiene inalterate le caratteristiche naturali dell’alimento, esaltandone appieno profumo e consistenza.

Ideale per carne, pesce e verdure, questa cottura ha infatti la funzione di sviluppare al suo interno, un calore meno aggressivo e omogeneo (simile se vogliamo al concetto della cottura al vapore), raccogliendo i succhi e i sentori degli ingredienti, che si armonizzano in un sughetto naturale e saporitissimo, ma anche leggero e salutare. Il materiale utilizzato può essere scelto tra la carta forno (consigliata appunto per la cottura in forno), oppure la carta fata, elegante e raffinata (facilmente reperibile nei negozi casalinghi o specializzati) venduta in fogli o sacchetti, consigliata sia per la cottura in forno, che in padella.

Come chiudere il cartoccio, con la carta forno

Sarà sufficiente adagiare il pesce sopra un foglio di carta forno (se è molto grande e quindi pesante, usate due fogli) sovrapponete un’altro foglio sopra, sigillando poi le estremità, ripiegando semplicemente la carta su se stessa. Se il pesce è piccolo, potete utilizzare un foglio unico che chiuderete a portafoglio, sempre ripiegando poi, le due estremità. Il cartoccio non deve “stringere” l’alimento, ma bensì deve essere “comodo”, in modo da far circolare l’aria all’interno per favorire la cottura. A proposito, leggi QUI anche la mia ricetta con il filetto di salmone!

Per quanto riguarda la cottura, si consiglia una temperatura a forno già caldo, tra i 200 e i 220 gradi, per circa 15 minuti ogni 500 g di pesce. La caratteristica del cartoccio è quella di gonfiarsi leggermente durante la cottura, per poi sprigionare una volta aperto una sinfonia di profumi e sapori!

 

Orata al cartoccio con limone e pomodorini
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 circa Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 orata
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 600 g Orata
  • 100 g Pomodorini ciliegino
  • 2 fette limone
  • q.b. Sale fino
  • 2 rametti Origano (fresco)
  • 1 filo Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Inizia con il pulite l’orata: con le forbici fai un taglio sul ventre e procedi dritto fino sotto la testa, quindi estrai le interiora. Lava bene il ventre del pesce sotto l’acqua corrente per togliere ogni traccia di sangue rimasta.

    Sempre con le forbici, taglia per prima la pinna laterale vicino alla testa, poi taglia la pinna caudale situata sotto il ventre e quella dorsale. Capovolgi il pesce dal lato opposto ed elimina le relative opposte. Elimina anche le branchie, che sono amarissime!

    Con l’apposito attrezzo squamatore, o con la lama di un coltello, squama accuratamente l’orata, passando ripetutamente l’attrezzo dalla coda verso la testa. Passa di nuovo l’orata sotto l’acqua corrente, lavandola con cura anche all’esterno. Asciugala tamponando con della carta assorbente.

  2. Orata al cartoccio con limone e pomodorini

    Spolvera di sale l’interno della pancia dell’orata, quindi farcisci con due fettine di limone, e adagia il pesce sopra un foglio di carta da forno.

    Lava e e asciuga i pomodorini, dividili a metà e disponili  intorno al pesce, esternamente, spolverandoli leggermente di sale, quindi  procedi con il cartoccio: copri l’orata con un altro foglio di carta forno, ripiega le due estremità sigillando tutto, come mostra l’immagine sopra.

  3. Inforna a forno preriscaldato a 200°C per 15 minuti circa (considera più o meno 15 minuti ogni 500 g di pesce).

    Quando sarà cotto, se desideri, puoi scartare il cartoccio e dare qualche minuto di grill per abbrustolire leggermente la superficie.

  4. Una volta impiattato il pesce con i pomodorini, elimina il limone dalla pancia e procedi all’apertura, per poi spinarlo.

    Condiscilo con un filo d’olio extra vergine e termina con qualche fogliolina di origano fresco. Buon appetito!

Note