Crea sito

Gnocchi di semola rimacinata

Gli gnocchi di semola rimacinata all’acqua cotta sono velocissimi da preparare, e questa ricetta della mia cara collega blogger Marisa, vi permetterà di portare in tavola un piatto di pasta fresca in pochissimo tempo! Una manciata di minuti per ottenere un impasto morbido, digeribile e senza uova. Unica accortezza fondamentale è la proporzione tra acqua e farina, ovvero: se usi 300 g di farina dovrai mettere 300 ml di acqua, oppure un kg di farina un litro di acqua, insomma, stessa quantità d’acqua per stesso peso di farina. Provali e ne resterai entusiasta!

Gnocchi di semola rimacinata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4-6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina di semola rimacinata di grando duro (+ 100 g per spolverare il piano e gli gnocchi )
  • 500 mlAcqua
  • 1 pizzicoSale fino

Preparazione

  1. Metti a bollire l’acqua in una casseruola bassa e larga con un pizzicotto di sale fino, appena inizieranno a vedersi le prime bolle, tuffa la farina a pioggia e mescola velocemente con un mestolo di legno, togliendo la pentola dal fornello. 
    Appena la farina avrà assorbito l’acqua formando dei grandi fiocchi, rovescia l’impasto bollente sul tavolo da lavoro, sarà ovviamente composto da grandi bricioloni, che starà a te compattare, iniziando a impastare.

  2. Lascia intiepidire un pochino, ma non troppo, questa purtroppo è l’unica “fatica” richiesta: scottarsi le mani! Magari aiutati con dei guanti usa e getta, ma ti assicuro che se farai delicatamente e un po’ alla volta, non ci sarà molto da soffrire, infatti dopo pochissimi minuti avrai già ottenuto un impasto morbido e liscio! Forma un panetto, spolvera di farina il tavolo e inizia a preparare gli gnocchi di semola.

  3. Sistema accanto a te un grande vassoio coperto da un canovaccio, spolverato di farina anch’esso (ti consiglio di tenere il sacchetto di farina a portata di mano). Quindi taglia l’impasto a fette spesse di circa 2 cm, e lavora ogni fetta arrotolandola sotto le dita, per formare un cordone. Spolveralo di farina e con un coltello a lama liscia (o un tarocco) inizia a tagliare gli gnocchi. 

  4. Man mano che prepari gli gnocchi, adagiali sopra il canovaccio sul vassoio. Una volta terminato il primo strato, spolverali per bene di farina, adagia un altro canovaccio spolverato di farina e prosegui. 

  5. Quando avrai finito, lascia riposare gli gnocchi per mezz’ora prima di cuocerli, quindi tuffali nell’acqua bollente salata e condiscili a tuo piacimento. Ricorda che come tutta la pasta fresca, saranno cotti quando inizieranno a venire a galla.

  6. Ricette con gli Gnocchi

    Scolali man mano che tornano su con una schiumarola, trasferendoli poi nella scodella o padella dove unirai il condimento.

    Leggi QUI UNA RACCOLTA DI RICETTE DEGLI GNOCCHI

Conservazione

Se desideri cuocere gli gnocchi di semola rimancinata il giorno dopo, riponili in un luogo fresco e asciutto (oppure in frigorifero) sul vassoio, coperti con il canovaccio. Oppure puoi decidere di congelarli negli appositi sacchetti.

Non usare i vassoi di carta, potrebbero assorbire umidità rendendo gli gnocchi e in generale tutta la pasta fresca, appiccicosa.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.