Ciambella alla ricotta

La ciambella alla ricotta è un dolce indicato per la prima colazione o per la merenda, con una particolare morbidezza, è infatti una torta molto soffice e piacevole da mangiare. Il suo gusto delicato si sposa con qualunque tipo di bevanda: dal latte e cioccolato per la colazione dei bambini, al classico caffè o cappuccino, al profumato aroma del tè o al fresco succo di frutta. Insomma è un dolce a tutto tondo da poter servire davvero con qualunque cosa. A casa mia è sparita in un giorno, e a casa vostra quanto durerà? 

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni8 / 10 fette
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Ciambella alla ricotta

  • 200 gFarina 00
  • 200 gRicotta vaccina
  • 2Uova (a temperatura ambiente)
  • 160 gZucchero
  • 50 gBurro
  • 1 bicchierinoLatte
  • 1Essenza di vaniglia (oppure scorza di mezzo limone grattata)
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • q.b.Zucchero a velo

Come preparare la Ciambella alla ricotta

  1. Mezz’ora prima di preparare la ciambella, tira fuori dal frigorifero la ricotta, versala in una scodella e lavorala con una forchetta fino a renderla cremosa. Questo passaggio è molto importante per la perfetta riuscita della ricetta, in cui la ricotta va appunto utilizzata a temperatura ambiente. 

  2. Sciogli il burro in un padellino sul fornello, oppure al microonde, dopodiché fallo freddare. Nel frattempo pesa la farina, aggiungi il lievito e tienila da parte in una scodella con un cucchiaio.

  3. In una ciotola grande rompi le uova, unisci lo zucchero e monta tutto con una frusta elettrica, fino a raddoppiare il volume, ottenendo un composto cremoso e spumoso. Versa a filo il burro fuso freddo, e continua a frullare con la frusta. Ora unisci un cucchiaio di farina e continua a frullare, quindi aggiungi la ricotta, lavora il tutto con la frusta fino a far amalgamare bene il composto. 

  4. Inizia ad unire la farina un poco per volta continuando a mescolare, quando il composto inizia ad essere un po’ duro, aggiungi i due cucchiai di latte, mescola, finisci di unire la farina e mescola ancora fino ad ottenere il classico impasto cremoso da ciambellone. A questo punto unisci o la fialette alla vaniglia, o la scorza grattata di un limone, e mescola.

  5. Ungi e infarina lo stampo, versa il composto e cuoci a forno preriscaldato a 175 / 180 gradi per 30 / 35 minuti. Ogni forno è diverso, per questo ti consiglio di controllare la ciambella senza allontanarti, trascorsa la mezz’ora apri il forno (mai prima altrimenti smonta la lievitazione), e fai la classica prova dello stecchino (quello lungo da spiedino), inseriscilo al centro, se esce asciutto è pronta, se esce bagnato occorrono ancora 5 minuti di cottura.

  6. Sforna, lascia freddare, sforma dallo stampo con delicatezza e spolvera con lo zucchero a velo.

Note

Per questa ciambella ho utilizzato uno stampo da 23 cm, se la vuoi fare più grande (ad esempio da 26 / 28 cm)  ricorda di raddoppiare le dosi (tranne il lievito). Se come aroma preferisci la scorza del limone all’essenza di vaniglia, fai attenzione a non grattare anche la parte bianca che risulta molto amara. Mi raccomando, per la perfetta riuscita della ciambella, la ricotta deve essere tirata fuori dal frigorifero almeno mezz’ora prima, e le uova rigorosamente a tempreatura ambiente.

3,8 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Ciambella alla ricotta”

  1. Ciaoo ^^ ho già l’acquolina in bocca solo a veder la foto ma .. potresti darmi per cortesia una misura un po piu’ precisa sulle dimensioni dello stampo ? .. grazie mille

    1. Ciao Simona! Con le dosi indicate, usa uno stampo piccolo, 22 o 23 cm, massimo 24!! Se invece vuoi una ciambella più grande, raddoppia le dosi (tranne il lievito) e usa uno stampo da 26 cm massimo 28 🙂 Grazie per i complimenti!

  2. Perchè ci ho provato due volte controllando bene bene i dosaggi e temperatura forno eppure anche cuocendolo 20-30 minuti addirittura in più dentro resta crudo tipo polentina??? Dove potrei sbagliare? Sono disperata!

    1. Ciao! Ti riporto il passaggio più impotante, sicura che non ti è sfuggito? “Mezz’ora prima di preparare la ciambella, tira fuori dal frigorifero la ricotta, versala in una scodella e lavorala con una forchetta fino a renderla cremosa. Questo passaggio è molto importante per la perfetta riuscita della ricetta, in cui la ricotta va appunto utilizzata a temperatura ambiente”. Se hai rispettato questa regola, forse può dipendere dal tipo di stampo che usi, se per esempio è molto spesso, o troppo piccolo, ritarda la cottura. Fammi sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.