Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: ‘U sciuscieddu variante palermitana.

Altro piatto forte della Pasqua siciliana è ‘u sciuscieddu. Conosciuto già presso i latini il cui nome originario, juscellum che indica una minestra liquida, è cambiato molto nei secoli, ma della ricetta di allora, mantiene ancora oggi le sue caratteristiche e gli ingredienti poveri di base.

Ne esistono diverse versioni; quella palermitana è una minestra di polpettine ottenuta con pangrattato, uova, aglio e prezzemolo, come da tradizione, con l’aggiunta di brodo di pollo caldo a seguire.

Uova, carne di manzo e aromi, vengono infatti insaporiti con l’aggiunta di ricotta di pecora fresca, che viene poi infornata per dare al tutto un aspetto più compatto e gustoso.

Altro piatto forte della Pasqua siciliana è ‘u sciuscieddu.

La Ricetta.

Nel messinese invece, tradizione vuole che ne esista anche una versione più ricca che è quella che proponiamo: una minestra che assume la forma di un soufflé.

Ingredienti.

ingredients-green-metallic24x24per 4 persone

1 kg e 600 gr di farina
450 gr di zucchero
50 gr di pistacchio intero
100 gr di scorza d’arancio candita a cubetti
3 gr. di bicarbonato
5 gr di ammoniaca per dolci
7 uova intere ed essenza di cannella.

Preparazione.

cottura-green-metallic-24x24  20’

  • Gli ingredienti vanno impastati insieme fino a formare un impasto amalgamato che successivamente va steso a rotoli in placche unte e spolverate di farina.

Cottura.

cottura-green-metallic-24x24 40’

  • Il tutto va cotto al forno a temperature moderate.
  • Appena cotti, i rotoli vanno sfornati, affettati e rinfornati per ottenere una corretta colorazione.
Precedente Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: Ciaramicola la ricetta del soffice dolce pasquale tipico di Perugia Successivo Raccolta di tutte le ricette tipiche della Pasqua, dalla Colomba fino alla Pastiera Napoletana.

Lascia un commento