Risotto al vino rosso con radicchio e salsiccia

In una fredda giornata di fine inverno mia madre mi ha regalato un radicchio e ho pensato bene di farci un risotto. Sono onesta, non amo moltissimo il gusto amarognolo del radicchio, ma ho pensato che combinato al vino rosso e alla salsiccia potesse avere un suo perchè… E avevo davvero ragione.

Ho preparato un brodo leggero di verdure e con esso ho mandato avanti il risotto. Ho pensato che il sapore del brodo non doveva sovrastare quelli più importanti e saporiti del vino rosso, del radicchio e dalla salsiccia. Ammetto che alla fine pure io, nonstante l’avversione per il radicchio, mi sono divorata il mio risotto felice e contenta. Un piatto ricco, cremoso, molto saporito e aromatico più che riuscito, che rifarò sicuramente.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    10 minuti minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Radicchio 1/2
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Cipolle 1/4
  • Salsicciotto 1
  • Riso 100 g
  • Vino rosso 2 bicchieri
  • Brodo vegetale 1 l
  • Burro 1 noce

Preparazione

  1. Mettete in un tegame due cucchiai di olio evo e un quarto di cipolla tagliata fine a soffriggere. Poi aggiungete un salsicciotto privato della pelle e fatto a pezzetti e fatelo rosolare un paio di minuti, quindi aggiungete il radicchio tagliato sottile e fate insaporire bene. Mettete quindi nel tegame a tostare quattro manciate di riso, bagnatelo con un bicchiere e mezzo di vino rosso e fatelo andare fino a evaporazione del vino. Iniziate quindi a bagnare e far andare il riso con dei mestoli di brodo vegetale. Una volta cotto il riso e assorbito il brodo, togliete dal fuoco e mantecatelo con una noce di burro (a piacere si può aggiungere anche il parmigiano, ma a me non piace). Servite il risotto adagiato su una foglia di radicchio e buon appetito.

Precedente Cream tart con fragole e girasoli Successivo Fiori di zucchina ripieni ai cereali con fonduta di ricotta e aria di prezzemolo

Lascia un commento