Crocchette di cavolfiore

A casa mia in inverbo il cavolfiore difficilmente manca. Spesso lo faccio bollito e lo metto nella pasta. Ma stavolta me n’era avanzato parecchio e non avevo voglia di mangiare cavolfiore bollito a insalata o di nuovo nella pasta. Quindi cambiamogli totalmente aspetto e facciamolo a crocchette.

Per chi ha difficoltà a far mangiare le verdure ai bambini queste crocchette sono una mano santa. Sono buonissime e invitanti. Come si dice… basta impanare e i bambini mangiano qualunque cosa. Poi per fortuna non ne andranno matti solo i bimbi, ma pure mamma e papà. Una tira l’altra davvero in questo caso.

  • Preparazione: 90 Ora
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Cavolfiore (piccolo) 1
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 60 g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Uova 2
  • Pangrattato q.b.
  • Olio di semi di arachide q.b.

Preparazione

  1. Cuociamo il cavolfiore a vapore o bolliamolo (a voi la scelta, ma ricordate che la cottura a vapore è più sana e permette di trattenere i principi nutritivi degli alimenti, che invece si disperdono in bollitura) fino a renderlo molto morbido. Mettiamolo in una ciotola a raffreddare. Una volta freddo, schiacciamolo bene con una forchetta e aggiungiamo gli altri ingredienti con diversi cucchiai di pan grattato per addensare. Formiamo le crocchette, passiamole nel pan grattato e friggiamole in olio di semi bollente. Scolate bene in carta assorbente e buon appetito.

Note

Le crocchette possono anche essere cotte in forno, se preferite. Mettetele su una teglia rivestite in carta forno a 180 gradi preriscaldato fino a doratura. Ci vorranno una ventina di minuti circa.

Precedente Crema alle pesche e yogurt con cuore di pesche caramellate Successivo Vellutata di carote e zenzero con panna acida e ceci croccanti

Lascia un commento