Dorayaki, le frittelle giapponesi di Doraemon

Chissà quanti di voi conoscono i dorayaki. Beh, chi ha figli piccoli o chi come me ha trascorso la sua infanzia negli anni Ottanta non può non conoscerli. Se avete mai visto Doraemon sapete per forza cosa sono i dorayaki. Sono dei dolcetti giapponesi, una sorta di pancakes in realtà, di cui il gattone spaziale dei cartoni animati va matto. In giappone vengono fatti con un ripieno di marmellata di fagioli azuki, che qui come potete immaginare è un pochino ostico trovare. Quindi da buoni italiani ci accontentiamo di un buonissimo ripieno della nostra adorata Nutella nazionale. E direi che il risultato così è garantito… trovatemi il bambino che non li adorerebbe!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 dorayaki
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Farina 00 120 g
  • Zucchero a velo 75 g
  • Lievito in polvere per dolci 3 g
  • Uova 1
  • Miele 15 g
  • Acqua 90 g
  • Nutella q.b.

Preparazione

  1. In una ciotola setacciamo la farina, il lievito e lo zucchero a velo insieme. Aggiungiamo quindi l’uovo, il miele e l’acqua. Amalgamiamo bene con una frusta a mano, prima lentamente per sciogliere tutti gli eventuali grumi e poi più velocemente fino a ottenere una pastella liscia e omogenea. Copriamo con della pellicola e mettiamo in frigo a riposare per 30 minuti.

    Trascorso il tempo, riprendiamo la pastella. Mettiamo sul fuoco una padella antiaderente o una padella da crepes e ungiamola con un tovagliolino di carta intriso d’olio. Quando la padella è ben calda versiamo un mestolino di pastella al suo interno. Non tocchiamola e non cerchiamo di allargarla col cucchiaio, si allargherà da sola. Facciamo cuocere la frittela fino a quando non si formeranno delle bollicine sulla sua superficie. A questo punto rigiramo la frittella con una spatola e facciamo cuocere anche l’altro verso. Togliamo la frittella dalla padella e pogiamola su un piatto freddo. Continuiamo così, impilando le frittelle una sopra l’altra, fino a quando non finiremo la pastella. Vengno circa 8 frittelle per creare 4 dorayaki.

    A questo punto aspettiamo che le nostre frittelle si freddino un pochino e poi le farciamo tipo panino (usando quindi due frittelle) con una bella cucchiaiata di nutella. I nostri dorayaki sono pronti a essere gustati. Buon appetito.

Precedente Pan di zenzero o gingerbread, il profumo del Natale Successivo Canederli veg al cavolo nero in brodo

Lascia un commento