La mia avventura in cucina

Dopo tanto riflettere e tergiversare eccomi qui a realizzare uno dei miei sogni, il mio blog di cucina.

Non sono sempre stata appassionata di cucina… anzi direi che fino a una decina di anni fa a mala pena sapevo fare un uovo al tegamino e la pasta giusto la sapevo scolare. Mia madre ha sempre cucinato bene e non mi era mai sembrato necessario saper cucinare. Poi, però, magicamente si diventa grandi, si inizia a lavorare e soprattutto si va a vivere da soli e le alternative erano poche… o pagavo il mutuo e imparavo a cucinare o vivevo di pizzerie e ristoranti e take away. C’era poco da scegliere insomma e così è iniziata la mia avventura tra i fornelli. La svolta vera però è stata una sera di circa sette anni fa quando invitando degli amici a cena lei si presentò con una crostata fatta in casa… ed io a pensare, oddio ma come ha fatto? Ha le mani magiche, io non ho mai fatto un solo dolce in tutta la mia vita… neppure un tiramisù!!! (E che ci crediate o no io il tiramisù classico ancora non l’ho mai fatto!). Da lì ho deciso che dovevo seriamente imparare a fare dolci, ma come mio solito mica decido di imparare a fare le ciambelline… no, macché. Impariamo a fare direttamente le torte americane in pasta di zucchero che è meglio. E così ho fatto. Mi sono messa d’impegno e mi sono rimboccata le maniche, mi sono prima informata e poi sono passata ai fatti. E così è iniziata davvero la mia passione prima dolciaria e poi culinaria a 360 gradi… E da qui anche il mio nome, Daniela Cakes, che ormai mi porto dietro da diversi anni e al quale mi sono affezionata. Dal dolce al salato il passo è stato comunque breve.

Oggi in realtà non mi dedico più come un tempo alle torte americane (con basi comunque sempre italianissime), anzi direi che ormai ne faccio una all’anno per il compleanno del mio bimbo. Ho virato decisamente più sul salato, scoprendo una vera e propria propensione per la cucina un pochino più elaborata e dai contrasti di sapori particolari. Amo follemente sperimentare e superare i miei limiti. Pinterest è la mia bibbia, ci sto delle ore a scartabellare foto di piatti che potrei cercare di rifare o da cui trarre comunque ispirazione. Ogni giorno apro frigo e dispensa e mi chiedo che cosa potrei inventarmi di nuovo con quello che ho a disposizione. Amo gli ingredienti semplici e genuini. I miei piatti vivono di ingredienti che chiunque potrebbe trovare al mercato del proprio paese o in qualunque supermercato. Se una cosa la posso fare in casa ci voglio provare (anche se non sono una fanatica del tutto fatto in casa eh).

Successivo Spaghetti zucchine e pomodorini con corallo di basilico