Cioccolata calda alla vaniglia fatta in casa

Tra i confort drink più diffusi in assoluto credo che ai primi posti ci sia sicuramente una bella cioccolata calda. Io personalmente la adoro e d’inverno mi piace farmela spesso. In genere compro il Ciobar e in un attimo al microonde è pronta. Ma non riesco mai farla venire densa densa come piace a me. Così oggi ho provato una bella ricetta per farla in casa e devo ammettere che il risultato è strepitoso.

La cioccolata si dice che fosse già diffusa e bevuta al tempo degli Atzechi, che la preferivano col piccante grazie al peperoncino. Al tempo degli Illuministi veniva bevuta regolarmente nei salotti mentre si disquisiva di filosofia e politica. Nel Novecento poi è divenuta un vero status symbol. La cioccolata calda ha la capacità, grazie alla sua bontà e al suo abbraccio voluttuoso di mettere tutti d’accordo.

Oggi poi esistono mille ricette e soprattutto mille aromatizzazioni per rendere la cioccolata il più giusta possibile per i propri gusti. Io ve la propongo alla vaniglia con un bel ciuffo di panna montata e del caramello a guarnire. Ma si può aromatizzare come meglio si vuole, col peperoncino come gli Atzechi, con la cannella o con altre mille spezie e sapori. Io poi la amo al cioccolato al latte, ma sicuramente la più diffusa è quella al cioccolato fondente, così come esiste anche quella al cioccolato bianco altettanto buona.

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 tazza
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Latte 150 ml
  • Cioccolato al latte 25 g
  • Cacao amaro in polvere 35 g
  • Amido di mais (maizena) 8 g
  • Farina di riso 10 g
  • Estratto di vaniglia La punta di 1 cucchiaini
  • Zucchero di canna q.b.

Preparazione

  1. I)n un pentolino mettete il latte freddo e versateci dentro l’estratto di vaniglia, l’amido di mais e la farina di riso setacciati. Con una frusta a mano girate bene finchè le farine non sono ben sciolte. Aggiungete quindi il cacao in polvere setacciato e sempre con la frusta girate bene. Mettete il pentolino sul fuoco a fiamma bassissima (per evitare che la cioccolata si attacchi sul fondo e brucci) e aggiungete il cioccolato al latte tritato grossolanamente. Mescolate continuamente con la frusta finchè il cioccolato non si sia completamente fuso e fatte andare finchè non avrete la densità desiderata, sempre girando con la frusta. Togliete dal fuoco e dolcificate con dello zucchero di canna grezzo o quel che preferite.

    Io poi ho aggiunto un bel ciuffo di panna montata, della granella di nocciole e del caramello fatto velocemente in un padellino con un goccio di panna e un cucchiaio di zucchero di canna grezzo.

Note

Potete sostituire tranquillamente il cioccolato al latte con quello fondente se lo preferite e omettere la vaniglia se non vi piace. Al posto di quest’ultima potete usare del peperoncino per rendere la vostra cioccolata più interessante.

Precedente Spaghetti alle barbabietole su crema di grana padano Successivo Plăcintă con la verza, tipica torta salata rumena

Lascia un commento