Finto gelato di orata con panatura alle nocciole

Qui da noi ormai l’estate è più che pienamente arrivata e io ho solo voglia di mangiare cose fresche. Quindi ho pensato di imbrogliare il mio cervellino provando a fare in casa un gelato si, ma che all’interno della croccante panatura di nocciole abbia in realtà della tenera orata con un inserto di gelatina di pomodoro. E sì avete capito bene… quel gelato in realtà è fatto di pesce!

Non è un piatto difficile da realizzare. Basta un pesce (scegliete voi quale), da sfilettare e cuocere al vapore, una piccola patata bollita da unire al pesce, passata e concentrato di pomodoro, dell’agar agar o della gelatina in fogli. Poi naturalmente le nocciole (o altra frutta secca di vostro gradimento) e uno stecco per gelati. Può essere un’idea molto carina anche per presentare il pesce a dei bambini che in genere non lo vogliono.

  • Preparazione: 10 minuti Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Orata 1
  • patata (bollita) 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Acqua 4 cucchiai
  • Gelatina 2 fogli
  • Passata di pomodoro 2 cucchiai
  • Triplo concentrato di pomodoro 1 cucchiaino
  • Nocciole 150 g
  • Granella di nocciole 150 g

Preparazione

  1. Per prima cosa prepariamo la gelatina mettendo i fogli di gelatina in ammollo nell’acqua per 10 minuti, poi scaldiamo un po su fornello a fiamma bassa per far sciogliere bene la gelatina. Aggiungiamo quindi la passata e il concentrato di pomodoro e mescoliamo in modo che tutto sia ben amalgamato. Versiamo tutto in una piccola teglia e mettiamo coperta in frigo a riposare per diverse ore.

    Sfilettiamo il nostro pesce (io avevo un’orata e ho fatto quella) e mettiamo i filetti a cuocere in vaporiera. Baseranno 5 minuti per averli cotti. Mettete da parte e fatte freddare. Una volta che i filetti sono freddi, mettiamoli in un mixer e sminuzziamoli bene. Schiacciamo la patata con lo schiacciapatate o una forchetta e uniamola a pesce sminuzzato. Creiamo così il composto per il nostro gelato.

    Prendiamo un foglio d’alluminio. Spargiamo un po’ di granella di nocciole e nocciole tritate più grossolanamente e sopra mettiamo un po’ del composto di pesce e patate e creiamo la forma del gelato. Prendiamo la gelatina di pomodoro e ritagliamo una forma un po’ più piccola di quella fatta per il gelato. Mettiamo la forma di gelatina sopra quella di pesce e ricopriamo con altro composto di pesce a creare il nostro gelato. Cospargiamo il gelato sopra e nei lati di granella di nocciole e nocciole tritate più grosse e mettiamo un po’ a riposare in frigo. Serviamo ben freddo.

Note

Precedente Croissant da colazione al latte condensato Successivo Finta caprese con caviale di zucchine e mousse di bufala

Lascia un commento