Ravioli alla norma: rivisitazione della ricetta siciliana

Era da tanto che desideravo fare questi ravioli. Amo molto la cucina siciliana in generale (e ogni volta che scendo in Sicilia dai parenti purtroppo ne faccio le spese di questo amore incondizionato ahimè) e amo particolarmente la pasta alla norma, che faccio spesso a casa. Quindi quando ho trovato la ricetta del blog Pane&burro con questi fantastici ravioli alla norma sapevo che era solo questione di tempo per rifarli.

Si tratta di una pasta fresca un po’ elaborata, quindi prendetevi tutto il tempo necessario per farla al meglio. Si può iniziare a preparare il ripeino anche dal giorno prima, in modo da avere già qualcosa di pronto per a mattina successiva se li dovete fare per pranzo. I sapori sono quelli della classica norma, melanzane, pomodori e ricotta salata, cui viene aggiunta una nota affumicata data dall provola che da a questa pasta un certo carattere.

Io, alla fine ho preparato questi ravioli alla norma per una cena tra amici a tema floreale (per questo ho utilizzato un taglia biscotti a forma di fiore per ritagliare la pasta) e sono stati un enorme successo, grazie anche alla passione di alcuni commensali per le melanzane che io non conoscevo (fortunatissima coincidenza).

  • Difficoltà:
    Alta
  • Preparazione:
    3 ore
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Pasta fresca

  • Uova 2
  • Farina 00 100 g
  • Semola di grano duro rimacinata 100 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
  • Sale 1 pizzico
  • Acqua q.b.

Ripieno

  • Melanzane 3
  • Provola affumicata 180 g
  • Ricotta vaccina 150 g
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 2 cucchiai
  • Basilico 1 mazzetto
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Condimento

  • Pomodorini ciliegino (maturi) 500 g
  • Aglio 2 spicchi
  • Basilico 1 mazzetto
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Ricotta salata q.b.

Preparazione

Ripieno

  1. La prima cosa da preparare è il ripieno. Laviamo bene le melanzane, tagliamo la calotta superiore e inferiore e quindi tagliamo la parte esterna con la buccia e pochissima polpa attaccata (circa 1/2 cm.). Il resto della polpa potete conservarlo in freezer per farci un’altra ricetta successivamente. Tagliamo le bucce delle melanzane a dadini piccolissimi (circa 1/2 cm.). In un’ampia padella mettiamo a rosolare con due cucchiai d’olio d’oliva lo spicchio d’aglio schiacciato e poi aggiungiamo i dadini di melanzana. A metà cottura aggiustiamo di sale e di pepe. Se le melanzane tendono ad asciugarsi troppo, per non farle bruciare, aggiungiamo un goccio d’acqua. Quando saranno ben cotte e leggermente colorite, eliminiamo l’aglio e spegniamo il fornello.
    Metteiamo le melanzane ad asciugare bene su della carta assorbente e lasciamole raffreddare completamente. A questo punto tritiamo molto finemente la provola affumicata e mettiamola in una ciotola con la ricotta, il parmigiano e abbondante basilico tritato. Uniamo le melanzane, regoliamo di sale e di pepe e lavoriamo il composto finché non sarà ben amalgamato. Teniamo da parte per farcire i nostri ravioli.

Pasta fresca

  1. In una spianatoia mettiamo a fontana le due farine e aggiungiamo gli altri ingredienti fino ad assorbimento. Lavoriamo bene la pasta e lasciamola riposare una mezz’oretta avvolta in pellicola. A questo punto tiriamo la pasta con la macchinetta apposita (io uso ancora la nonna papera di mia nonna). La pasta deve essere tirata non troppo finemente, vi consiglio mezza tacchetta in più rispetto allo spessore che di solito utilizzate per i ravioli, visto che questi hanno all’interno la provola e dovranno cuocere almeno 4-5 minuti affinché si sciolga per bene. Formiamo dei ravioli abbastanza grandi (io li ho fatti con uno stampino a fiore da 5 cm di diametro). Riempiamoli con la farcia messa da parte per chiuderli siglliamoli bene con una spennellatina di acqua tra una sfoglia e l’altra. Teniamo i nostri ravioli da parte spolverandoli con abbondante farina di semola sia sopra che sotto.

Condimento

  1. Laviamo e tagliamo a metà i nostri pomodorini. In una padella ampia scaldiamo due cucchiai d’olio d’oliva con i due spicchi d’aglio schiacciati e mettiamoci dentro i pomodorini a cuocere a fiamma vivace. Aggiustiamo di sale e facciamo cuocere per 5 minuti. Quindi leviamo l’aglio e uniamo il basilico fresco.
    Cuocciamo a questo punto i nostri ravioli in una capiente pentola con acqua leggermente salata e in cui aggiungeremo un cucchiaio d’olio per non farli attaccare. Cuocciamo i ravioli per circa 5 minuti. Nel frattempo, scaldiamo il sugo (se necessario aggiungiamo un mestolino di acqua di cottura, tende ad essere piuttosto cremoso). Scoliamo i ravioli con una schiumarola e mettiamoli nel sugo. Facciamo insaporire per bene. Per ultimo spolveriamo i ravioli con una generosa grattugiata di ricotta salata utilizzando la parte a fori larghi di una comune grattugia. Buon appetito.

Precedente Girasole salato Successivo Medaglioni di maiale in crosta di nocciole con patate duchesse

Lascia un commento