Donuts al forno, le dolci ciambelle americane

Chi è che non conosce i Donuts o all’americana i doughnuts? Ormai si trovano ovunque nelle pasticcerie e supermercati. Per anni le ho conosciute come le ciambelle di Homer Simpson, lui ne divora a quintali nel famoso cartone animato. Io ricordo ancora la prima volta che ne ho assaggiato uno, trovato in un supermercato al mare parecchi anni fa. Una scoperta, un delizia unica.

In genere queste ciambelle, tipiche americane, si fanno fritte. Ma io da anni seguo la ricetta della mia amata Chiarapassion e le faccio al forno, in modo che siano altetanto buone ma sicuramente più leggere e digeribili. Da fare sono piuttosto semplici, bisogna solo avere pazienza per la lievitazione. Non servono neppure stampi particolari. Se non si hanno dei tagliabiscotti rotondi bastano dei bicchieri o delle tazzine, che tutti hanno sicuramente in casa.

La cosa più divertente poi sta nel decorare i donuts come più ci piace. io li ho fatti in ogni modo ormai (amo farli soprattutto per le feste di compleanno importanti, quando devo fare un bel buffet dolce o salato). Con la classica glassa al burro colorata o aromatizzata a qualche frutto, con la glassatura al cioccolato, coperti con lo zucchero o comunque con zuccherini colorati, con la glassa all’acqua, etc etc.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    8 minuti
  • Porzioni:
    18 ciambelle
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Latte 225 ml
  • Uova 1
  • Zucchero 60 g
  • Farina 00 225 g
  • Farina Manitoba 225 g
  • Lievito di birra secco 7 g
  • Burro 100 g
  • Estratto di vaniglia 1 punta cucchiaino
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. Mettiamo nella ciotola della planetaria l’uovo leggermente sbattuto insieme allo zucchero, al latte a temperatura ambiente, all’essenza di vaniglia (se volete usate pure i semini di un bacello) e al pizzico di sale. Mescoliamo tutto usando il gancio a K. Sempre mescolando, uniamo a poco a poco 3/4 della farina setacciata e il lievito e continuiamo a impastare a velocità medio bassa fino a che non otteniamo un impasto ben amalgamato.

    A questo punto cambiamo il gancio e mettiamo quello a uncino. A poco a poco aggiungiamo il burro tagliato a tocchetti e a temperatura ambiente, continundo a impastare finchè non viene assorbito tutto bene. Aggiungiamo quindi a poco a poco, impastando sempre a velocità media, la restante farina e impastimao fino a quando non otteniamo un impasto bello lucido, elastico e non più appiccicoso.

    A questo punto togliamo l’impasto dalla ciotola e trasferiamolo su un piano di lavoro infarinato e lavoriamolo per qualche minuto a mano, fincè non diventa davvero bello elastico. Mettiamo l’impasto in un’ampia ciotola unta con dell’olio e copriamo con uno strofinaccio bagnato. Mettiamo in forno leggermente riscaldato con la luce accesa finchè non raddoppia il suo volume. Con le dosi di lievito della ricetta ci vorrà circa un’oretta. Se preferite usare meno lievito i tempi di lievitazione naturalmente aumenteranno.

    Una volta che l’impasto è lievitato, lo sgonfiamo con le mani e lo stendiamo col mattarello su una spianatoia infarinata a uno spessore di circa un cm. Con due coppapasta rotondi (uno grande e uno più piccolino per il buco centrale) creiamo i nostri donuts (io ho trovato in commercio uno stampo per ciambelle apposito e uso quello). Posizioniamo le ciambelle ben distanziate su delle teglie rivestite di carta forno, copriamole con della pellicola trasparente e rimettiamole nel forno a luce accesa a lievitare per altri 30-40 minuti o comunque finchè non raddoppiano di volume.

    Una volta che è avvenuta l’ultima lievitazione, riscaldiamo il forno a 200° e cuociamo i nostri donuts in modalità statico per 6-8 minuti, o comunque finchè non sono leggermente dorati. Sforniamo e facciamo raffreddare bene le ciambelle su una gratella. Una volta fredde procediamo alla decorazione.

    Possiamo fareuna decorazione molto semplice spennellando le ciambelle con del burro fuso e poi cospargendole di zucchero. Oppure possiamo bagnarle nel cioccolato semplicemente fuso a bagno maria (si possono poi cospargere con degli zuccherini colorati o con strisce di un cioccolato diverse sempre fuso a bagno maria). Oppure ancora possiamo fare una glassa al burro montando del burro a temperatura ambiente con una frusta elettrica insieme a dello zucchero a velo e del colorante alimentare. Le varianti di decorazione sono davvero tantissime e potete divertirvi a colorare le vostre ciambelle come più vi piace.

     

Precedente Drip cake super cioccolatosa ai frutti rossi Successivo Filetti di merluzzo al cartoccio con verdure croccanti

Lascia un commento