Risolatte alla cannella

Ho preparato il risolatte alla cannella solo per noi due, mia figlia e me.
A Flavia piace tantissimo. E a me anche.
Non troppo invece ai due uomini di famiglia (vabbe’ ma che ne sanno!! 😅). E quindi è solo per loro colpa e responsabilità (! 😄) se era da tanto tempo che non rifacevo questo semplicissimo e, invece, buonissimo dessert.
Ma ragazzi miei, quando c’è di mezzo un’uscita di Light and Tasty non ci sono scuse che tengano!, e l’ingrediente di oggi, il riso, ha richiesto questo nostro sacrificio. E ci siamo sacrificate molto volentieri mangiando anche la loro porzione! 😄

So che il risolatte è un dolce che sa d’infanzia e che ricorda le nonne, me lo confermate?
Nel mio caso non è così. A casa mia questo dolce quando io ero bambina non c’era, e neppure a casa delle mie nonne. E, anche se non so il perché, neppure a casa di amici o di altri parenti. Anzi, nei miei ricordi il riso cotto nel latte io lo associo a quel periodo in cui mio padre soffriva di ulcera, e la dieta che doveva seguire durante la cura comprendeva anche questo riso cotto nel latte (ai pasti, quindi non in versione dolce), e quando negli anni la mia mamma lo menzionava, era sempre con riferimento a quel periodo là, a quando “il babbo doveva mangiare il riso cotto così”. Perciò sono cresciuta con il retropensiero che il riso cotto nel latte fosse una sorta di cibo medicamentoso, che per associazione di idee dovesse per forza essere… mica quella gran bontà!

Ecco perché la mia scoperta del risolatte come dessert risale solo a pochi anni fa.
A quel giorno in cui mi sono messa alla ricerca di un dolce che fosse morbido, sano e nutriente e adatto all’alimentazione degli anziani.
Sì, proprio così. Non un dolce per un’occasione particolare, o per la merenda dei miei figli, ma un dolce per la loro nonna, che in quel periodo stavo iniziando ad accudire in modo intensivo, e che necessitava di un’alimentazione appropriata, che fosse morbida, sana e nutriente.

E da lì al trasformarsi in un dolce da ripetere ogni volta che « mamma quando rifai il risolatte alla cannella? » il passo è stato brevissimo. 💛

risolatte alla cannella
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
234,47 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 234,47 (Kcal)
  • Carboidrati 51,66 (g) di cui Zuccheri 20,98 (g)
  • Proteine 4,74 (g)
  • Grassi 1,26 (g) di cui saturi 0,07 (g)di cui insaturi 0,15 (g)
  • Fibre 1,02 (g)
  • Sodio 4,90 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 140 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

per 4 porzioni di risolatte alla cannella

  • 150 griso (a chicco tondo)
  • 250 glatte parzialmente scremato (ma va bene anche intero)
  • 250 gacqua
  • 60 gzucchero
  • 1cannella in stecche
  • q.b.scorza di limone (mezzo limone)
  • 2 cucchiainimiele (per decorare)
  • 1 pizzicocannella in polvere (per decorare)

Preparazione

  1. risolatte ingredienti

    Ecco gli ingredienti:

  2. risolatte riso

    Mettere in un pentolino il latte e l’acqua insieme, aggiungere lo zucchero, la scorza di mezzo limone e la stecca di cannella e portare a bollore, girando con un cucchiaio.

    Quando lo zucchero è sciolto versare il riso, mescolare e portare a cottura a fuoco basso, e mescolando frequentemente.

  3. risolatte cottura

    Cuocere per circa 30 minuti (deve essere ben cotto).

    Se si asciuga troppo durante la cottura aggiungere latte caldo al bisogno, oppure acqua.

  4. risolatte cotto

    A cottura ultimata il riso dovrà risultare compatto e cremoso.

  5. risolatte formine

    Eliminare la scorza di limone e la stecca di cannella, versare il riso in bicchierini o ciotoline, oppure in formine da budino.

  6. risolatte bicchierino

    Il risolatte alla cannella è ottimo caldo (o tiepido) ma anche freddo. In questo caso occorre un riposo in frigo di almeno un’ora per farlo raffreddare.

    Servire decorando ogni porzione con una spolverata di cannella in polvere e, se gradito, un cucchiaino di miele.

  7. Con questa ricetta si ottengono 4 porzioni piccole, da dessert. Oppure 2 porzioni abbondanti, per una sostanziosa merenda (dei figli 😃). Ma a me piace anche a colazione!

    Decidete voi come servirlo, il vostro risolatte alla cannella! 😋

  8. risolatte alla cannella

Varianti

  1. Al di là delle tante possibili versioni del gusto – il risolatte si può fare in tantissimi gusti: alla vaniglia, al cacao, alla frutta, alle mandorle eccetera eccetera – le varianti principali che voglio suggerirvi sono:

    Innanzi tutto la variante vegana. Si può sostituire il latte vaccino con una qualsiasi bevanda vegetale a proprio gusto. La più gettonata di solito è la bevanda di riso, ma ultimamente mia figlia ha una predilezione per quella di riso e cocco che credo sia proprio adatta ad un risolatte vegano al cocco (proverò!).

    E poi la variante riciclo. Cioè, potete fare questo risolatte alla cannella o ad un altro gusto che vi va, ogni volta che vi avanza del riso lessato. In questi casi io vado a occhio, non peso nulla, verso latte e zucchero a occhio, metto la cannella e via, e viene sempre benissimo ugualmente. E in molto meno tempo, essendo il riso già cotto 😉

    Infine, non posso non dirvi che questa mia ricetta è già di suo una variante 😀 poiché il risolatte originale dovrebbe essere cotto in tutto latte e non a metà con l’acqua come faccio io (perché viene più leggero e io lo preferisco così). Perciò, si può tranquillamente sostituire l’acqua con latte parzialmente scremato, o intero per una versione più ricca.

Punti WW Propoints

  1. Per chi segue lo stile alimentare WW Propoints: 6 p a porzione, escluso miele (cioè 24 p ricetta intera divisa in 4 porzioni). Eventuale aggiunta di un cucchiaino di miele come topping: + mezzo punto 😉

Seguimi!

Vi ricordo che potete trovarmi anche sulla mia pagina Facebook

Se vi va di fare due chiacchiere insieme – per parlare di cucina o anche no – potete iscrivervi al mio gruppo –> Il gruppo di Catia, in cucina e oltre 

E potete visitare le mie bacheche Pinterest o iscrivervi anche alla mia Newsletter 🤗

Vi aspetto!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

14 Risposte a “Risolatte alla cannella”

  1. Il risolatte è un dessert spesso sottovalutato, ma buonissimo.
    L’ho fatto tempo fa facendo strati di risolatte e composta di fragole nei bicchieri e ha avuto un successone. Mi piace la tua versione semplice con la cannella.
    Un abbraccio e buona settimana.

  2. Deve essere un gusto ” da donna”, anche qui o maschietti non apprezzano, invece con gelatina varie o con cannella è super!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.