Le vostre ricette

Apro oggi questa nuova rubrica dedicata alle vostre ricette.

le vostre ricette

Mi piace cucinare e, dopo, mi piace raccontare il come e il perché delle mie ricette, perché mi dà tanta soddisfazione vedere che gli esperimenti si concretizzano in qualcosa di buono da mangiare, ma è anche tanto divertente, poi, raccontarli questi esperimenti!

E mi piacerebbe condividere il divertimento.

Se volete parlarmi delle vostre ricette, o di come le avete “inventate”, scrivetemi.
Mandatemi le vostre ricette (e le foto) e io le pubblicherò qui. Vi aspetto!

I miei indirizzi email:

catiaincucina@yahoo.it
catiaincucina@gmail.com

oppure, se lo preferite, potete inviarmele tramite la pagina Facebook

Le vostre ricette

Devo dire che mi aspettavo delle lettrici donne come vuole la tradizione (o forse è uno stereotipo?), invece i mariti ai fornelli sono tantissimi! E fra questi Marco Gordini, che inaugura anche questa rubrica. Grazie Marco. Ecco la sua bellissima ricetta:

Gnocchi gratinati con zucchine e bacon
Ingredienti: gnocchi di patate fatti in casa, qualche fetta di bacon, una cipolla, 5 zucchine e un po’ di pomodorini ciliegini, vino bianco q.b., parmigiano q.b.
Procedimento: soffriggere il bacon in padella, quando è sciolto il suo grasso aggiungere la cipolla, soffriggerla e quindi aggiungere le zucchine tagliate a cubetti, sfumare con un po’ di vino bianco. A cottura quasi ultimata aggiungere i pomodorini. Bollire gli gnocchi, scolarli, aggiungerli al condimento e tirarli con un po’ di parmigiano, a quel punto metterli in una teglia e gratinarli come i tuoi gnocchi alla greca. Ah, poi mangiarli…

gnocchi gratinati-Marco

Marco mi ha inviato altre due ricette, entrambe da provare (e lo farò). Per prima la pizza…

Pizza al taglio
Ingredienti: 350 grammi di farina 00 e 150 farina 0, 1/2 cubetto di lievito di birra 1 cucchiaino di zucchero, sale e 3 cucchiai di olio.
Procedimento
: in una ciotola metti la farina e l’olio e mescola per amalgamare i 3 elementi, poi in una tazza di acqua tiepida sciogli il lievito e lo zucchero, aggiungi alla farina e inizia ad impastare. Aggiungi acqua mano a mano che serve. Per ottenere una pizza soffice è importantissimo che l’impasto sia morbido, io lo impasto con le mani unte fino a ottenere una pasta morbida e collosa. Appoggi la pasta sulla teglia con la carta forno e la lasci riposare per 10 minuti, poi la stendi con le mani. Una volta stesa la bucherelli con la forchetta e la lasci lievitare per 2 ore. Ah dimenticavo il sale! lo devi aggiungere non mentre impasti ma DOPO che hai messo il lievito, quando la pasta è già formata. Dopo 2 ore che l’impasto è lievitato condisci con un po d’olio per mantenerla morbida e il pomodoro, insieme agli ingredienti. Fai cuocere per 30-40 minuti, a seconda del forno, a fine cottura metti gli ingredienti che devono cuocere poco e per ultima la mozzarella negli ultimi 5 minuti di cottura.

pizza al taglio-Marco

… e poi il pane. Assolutamente da fare!

Pane alle olive
Ingredienti:
 per l’impasto più chiaro farina metà 00 e metà 0 per totale di 500 grammi, mezzo cubetto di lievito, zucchero 1 cucchiaio di olio, sale se vuoi…Eventualmente volessi mettere il sale fallo lontano dal lievito, prima il lievito poi impasta e verso fine impastatura metti il sale. Per l’impasto scuro farina integrale, 500 grammi, burro fuso, olive nere (frullate), mezzo cubetto di lievito, zucchero. Procedimento: lasci lievitare gli impasti 2 ore poi li lavori velocemente fino a fare 2 impasti allargati e più sottili, larghi come lo stampo da plumcake, metti i due impasti uno sull’altro e li arrotoli, poi li metti nello stampo e lasci lievitare almeno 1 ora. Cuoci per circa mezz’ora.

pane-Marco

Evviva!! Nuova ricetta! Ho il piacere di mostrarvi la ricetta di un’insalata sfiziosa. Si tratta dell’insalata di:

Cavolo rosso e carote
di Ilaria D’Alessandro. Ilaria è l’ispiratrice della mia insalata di cavolo rosso e mele, ve la ricordate? Bene, in fatto di insalate originali Ilaria è una davvero esperta!
Ingredienti e procedimento: cavolo affettato sottilmente, carota a julienne, noci e sesamo (la quantità di noci e sesamo è a piacere, sesamo leggermente tostato) olio, sale, un pizzico di pepe e aceto balsamico.

Grazie!!

cavolo rosso e carote - ilaria

Eccoci qua con una nuova ricetta!! E’ un dolce a base di crema, una “ricettona” inviatami da Enrico Ferri che pubblico con molto piacere!
Torta di crema con bacche di Goji
Preparare prima la crema pasticcera cosi ha modo di raffreddarsi:
4 dl di latte, 200 gr di zucchero di canna, 4 tuorli +1 intero, 30 gr di farina o fecola, 1/4 di stecca di vaniglia. Poi per l’impasto: 4 uova, 240 gr di farina, zucchero di canna in quantità a piacere, 1 bustina di lievito in polvere, poco latte, 100 gr di bacche di goji (prima messe in ammollo nel latte tiepido come si fa per l’uvetta), 80 gr di burro sciolto. L’impasto deve venire liscio e non denso. Amalgamato l’impasto, versarvi dentro la crema pasticcera. Imburrare uno stampo e spolverarlo con la farina di mais. Mettere in forno a 180 gradi per 1/2 ora o un poco più, finché si formerà una crosticina dorata.

torta goji - EnricoGrazie Enrico!

Ciao!! E’ arrivata una nuova ricetta! Wow, la farinata! Una ricetta che ci propone Monica Pallavicini e che io devo proprio imparare. Per di più… è senza sale!!! 😉
Farinata ligure
Ecco la descrizione di Monica: Le dosi sono particolari perché tramandata da mia nonna, un po’ a occhio: 250 g di farina di ceci autoprodotta, 500 g d’acqua, pepe, mezzo bicchiere di olio evo, segreto di nonna mescolare bene eliminare la schiuma che si crea. Intanto accendere il forno al massimo, scaldare bene la teglia unta, versare la farinata, cuocere x 20 minuti o fino a quando non è dorata e …Buon appetito! La teglia deve essere bassa come quella della pizza, l’ideale sarebbe quella di rame, ma viene buona lo stesso. Naturalmente senza sale!!!!!

farinata - Monica

Addirittura con i cuoricini!! 🙂 Grazie Monica!

Nuova ricetta: la torta di mele di Milena Pontellini. Eh sì! come la nuova moda in fatto di dolci alle mele ci impone le mele sono disposte a forma di rosa! E’ bellissima questa torta Milena, compimenti davvero 🙂
Torta alle rose di mela
Ingredienti:
300 g di farina, 2 uova, 200 g di zucchero, 125 g di burro, 10 g di lievito, 700 g circa di mele. Per disporre le mele a forma di rosa, prima sbollentarle per ammorbidirle.

Torta di mele Milena

Cuoca eccezionale e dispensatrice di idee culinarie assolutamente da copiare 😀 😉 Laura Santi ci presenta i suoi:

Crackers integrali ai semi oleosi senza lievitazione
Ingredienti: 220 g di farina integrale – 100 g di farina 0 – 50 g di farina di farro – 150 g di semi misti (papavero, lino, sesamo) – 30 g di olio evo – 80 g di olio di semi di girasole – 180 ml di acqua – 3 prese di sale ( :mrgreen: propongo di ridurre a una!!! n.d.r.)
Procedimento: impastare farine, olii, sale, poi acqua, poi ad impasto finito aggiungere i semi. Tirare sottilmente (spessore 2 mm circa), cuocere in forno a 180° per 10-15 minuti. Tagliare in riquadri con la rotella oppure con le formine dei biscotti.

Una bontà!crackers Laura

Devo mostrarvi due foto bellissime. Non si tratta di una vera e propria ricetta ma di un esempio di abilità. Avevo condiviso sulla pagina fb un video che mostrava come trasformare un peperoncino in un bellissimo fiore decorativo e Lina Felicia Coppola è stata così brava da riuscirci!
Come trasformare un peperoncino in fiore: tagliare a striscioline il peperoncino (fresco, non essiccato 😉 ) fino al gambo, immergerlo in un contenitore d’acqua fredda e lasciarlo immerso per diverse ore. Per effetto dell’idratazione le striscioline si arricceranno trasformando il peperoncino in un fiore!

Bravissima Lina Felicia!

fiore di peperoncino2-Lina

fiore di peperoncino-Lina

Vi mostro una ricetta bellissima di Catia Chiacchiari!

Babà al rum
Ingredienti: – 300 g di farina Manitoba – 50 g di zucchero – 4 uova + 2 tuorli – 75 g di burro – 3/4 di un cubetto di lievito di birra – 1 pizzico di sale
Per la bagna: – 500 g di acqua – 400 g di zucchero – buccia di un limone – 2 bicchieri di rum
LIEVITAZIONE 5 ORE NEL FORNO CON LA LUCETTA ACCESA!!!
Senza aprire mai il forno, lo accendi a 175 gradi ventilato e lasci cuocere il Babá per 20 minuti. Lo devi mettere sul primo ripiano in basso per evitare che si scurisca troppo in superficie durante la cottura. Quando è cotto lo rivolti su un piatto con i bordi e lo lasci raffreddare. Metti la bagna in una bottiglia di plastica e buchi il tappo con un coltellino. Lo bagni per benino e lo lasci riposare. Se hai il bimby l’impasto viene perfetto. Lo fai lievitare nel boccale per mezz’ora poi lo riavvii per 20 sec. e lo passi nello stampo per la lievitazione finale.
babà - Catia C

Oggi una nuova ricetta! di Cristina Ercolani:

Torta alle pesche sciroppate (oppure mele)
Ingredienti: 
300 gr di farina, 300 gr di zucchero, 2 pizzichi di sale, 250 gr di burro 1 bustina di lievito per dolci, 100 gr di amaretti sbriciolati, 100 gr di cioccolato fondente, 3 barattoli grandi di pesche sciroppate ben scolate e tagliate a pezzetti (oppure 1 kg di mele pesate già sbucciate e private del torsolo), 1 fialetta di aroma al rum, 5 uova medie, 2 cucchiai di zucchero a velo + quello per spolverizzare, 2 bicchieri di latte. Procedimento: montare i tuorli con lo zucchero a lungo. Aggiungere poi il cioccolato fuso assieme al latte e al burro, aggiungere gli amaretti ridotti in polvere, l’aroma al rum e mescolare bene sempre con le fruste elettriche. Aggiungere la farina e il lievito setacciati, le pesche (o le mele a cubetti) e gli albumi montati a neve ferma con il sale, mescolare dal basso verso l’alto e mettere il tutto in una teglia rettangolare, accendere il forno a 180° e quando sarà caldo infornare per circa 50 minuti. Cospargere di zucchero a velo quando è fredda.

torta alle pesche sciroppate-Cristina

Grazie Cristina!!

I bellissimi grissini con esubero di pasta madre e ai semi di Erika Ferri:

grissini Erika

Una bellissima insalata di Milena Pontellini:
Ingredienti: radicchio, cavolo cappuccio, pera e cacomela e con semi di sesamo …e ci starebbe anche qualche scaglia di grana.

insalata con cacomela Milena

Grazie Milena!

Oggi una ricetta di Enrica Savi:

Gnocchi di patate e biete
Ingredienti: 
– 1,3 kg di patate rosse – Farina circa 4 etti – Biete circa 4 etti – Sale
Procedimento: lo stesso dei classici gnocchi. Alle biete si toglie la parte centrale bianca, si lessano, si devono asciugare bene, io le trito con il coltello (non le frullo) impasto tutto…(all’occorrenza se ci va più farina l’aggiungo) ormai vado a occhio….
Il sugo rosso è il classico (le cipolle uso quelle rosse sono un po’ più delicate).

Grazie Enrica!

gnocchi alle biete - Enrica

Ricetta di Alessandra Zanetti:

Spaghetti lischeri e mandorle
Procedimento spiegato direttamente da Alessandra: Salto gli agretti in padella da crudi (non bolliti prima) con olio e aglio. Faccio cuocere la verdura poi aggiungo abbondante succo di limone e salsa di soia (non aggiungo sale). Volendo si può omettere la salsa di soia e aggiungere l’acciuga al soffritto iniziale. A parte mandorle tritate a coltello, faccio tostare in padella aggiungo salsa di soia e spengo. Lesso gli spaghetti, li salto negli agretti e sopra aggiungo le mandorle.

spaghetti ai lischeri - Alessandra

Vi presento i pizzoccheri di Francesca Olly

Ingredienti per 3 persone: 200gr di farina di grano saraceno +100gr farina 00/ una verza piccola e una manciatona di spinaci o in alternativa a piacere erbette o coste,2 patate ,150gr formaggio di montagna, la ricetta prevede il BITTO ma va benissimo un formaggio semi stagionato, 50gr di burro, uno spicchio d’aglio, 2 foglie di salvia (io ci metto delle spolverate di parmigiano e su questo c’è una diatriba, c’è chi lo mette e chi no, io lo metto).
Procedimento: Mettere una bella pentola capiente e portare a bollore l’acqua/ in una terrina miscelare le 2 farine e aggiungere acqua tiepida impostando, si deve formare un impasto piuttosto asciutto, stendere col mattarello e tagliare a strisce lunghe piuttosto spesse e larghe circa 7cm tagliare come nelle foto e corte e infarinate in modo che non si attacchino fra loro, tuffare nella pentola le patate a tocchetti non troppo piccoli e cuocere per 5 minuti, aggiungere poi anche la verza e gli spinaci o coste e i pizzoccheri, cuocere circa 15 minuti, nel frattempo far soffriggere il burro con la salvia e l’aglio, preparare una teglia bassa e una volta pronti scolare una parte dei pizzoccheri direttamente nella teglia, condire con una parte del burro/formaggio a dadini e parmigiano, ripetere con i rimanenti pizzoccheri. …mescolare bene e voilà.

Grazie Francesca, questa ricetta mi è preziosa, ora finalmente anch’io potrò fare i pizzoccheri freschi!

pizzoccheri Francesca pizzoccheri Francesca

Vi presento i pomodori essiccati (di Raffaele Brandolino)

Pomodori essiccati e trattati in acqua e aceto
Procedimento: 
Essiccare i pomodori (senza sale) utilizzando un essiccatore casalingo.
Eccoli:

pomodori essiccati - RaffaelePortare a bollore 300 ml di aceto e 300 ml di acqua in una pentola. Si può fare anche con meno liquido, basta che i pomodori restino coperti. Mettere in ammollo una decina di pomodori alla volta e lasciarli circa 30/40 secondi con il liquido che bolle bene. In questo modo si ottengono 2 cose: abbassare la carica batterica dei pomodori e dargli un po’ di sapore dato che non hanno nemmeno un pizzico di sale.
pomodori essiccati e sbollentati - RaffaeleDopo un giorno sul tavolo della cucina ad asciugare mettere per un giorno in frigo. Dopodiché si possono conservare sottovuoto.
pomodori essiccati sottovuoto - Raffaele
 
 
Girelle al cioccolato
Ricetta di Patrizia Capobianco
Ingredienti e procedimento: Pasta brioche stesa in un rettangolo, vi si distribuiscono gocce di cioccolato o uovo di Pasqua tritato, si arrotola e taglia a girelle poi si fa di nuovo lievitare x una mezz’oretta e si inforna. Una bontà! si può farcire anche con confettura.
girella cioccolato - Patrizia

Salsa per carni alla curcuma Ricetta di Michela Alfini

Ingredienti: yogurt greco, erba cipollina, aglio in polvere e curcuma. Salsa di accompagnamento per carni, soprattutto i filetti di pollo speziati

salsa di yogurt x pollo speziato

Il Gattò di Donatella Lantignotti:

Ingredienti: 1kg di patate, 100 gr di prosciutto cotto tagliato a pezzetti, 1 uovo, 100 gr di formaggio filante (io ho usato gruviera), 6 cucchiai da minestra di parmigiano reggiano, un po’ di burro, sale, pepe, noce moscata qb. Procedimento: Lessate le patate e schiacciatele con lo schiacciapatate, aggiungete tutti gli ingredienti tranne il burro e 3 cucchiai di parmigiano reggiano. Amalgamate bene tutti gli ingredienti. Prendete una pirofila e ricoprite il fondo con carta forno versate il composto nella pirofila e livellate con un cucchiaio, mettere il resto del parmigiano reggiano sopra e i fiocchetti di burro. In forno caldo 180° x circa 35/40 minuti (dipende dal forno) comunque deve gratinare bene la superficie. x gustarla al meglio mangiatela tiepida (buona anche fredda).

gattò Donatella

Marmellata di pomodori verdi di Michela Alfini Assolutamente da copiare!

1 kg di pomodori verdi (qualcuno era anche già arancione ma non ancora maturato) già puliti e privati dei semi (più o meno) 300 g di zucchero, la scorza grattugiata e il succo di un limone e circa 3 cm di zenzero fresco grattugiato. Fai macerare tutta la notte (nel mio caso tutto il giorno ho preparato alle 6 di mattina e cotto la sera dopo il lavoro) poi metti il tutto in pentola e cuoci 40/50 minuti. Ho passato al minipimer ma non del tutto ho lasciato qualche pezzo e fatto cuocere altri 10 minuti. Invasato su vasetti sterilizzati messi a testa in giù e fatti raffreddare tutta la notte. Poi la mattina dopo li ho bolliti per una mezz’ora circa in acqua. Ed eccoli pronti.

Pane con lievitino di kefir di Lina Felicia Coppola

Ingredienti: 150 g di Lievitino di kefir, 200 g semola rimacinata, 150 g farina integrale, 200 g farina 0 Procedimento: impastato e fatto serie di 3 pieghe una ogni 20 minuti, poi messo a lievitare in frigo coperto tutta notte. Al mattino atteso raddoppio fuori frigo, poi altre pieghe una sola volta + riposo 20 minuti poi fatto i filoni e atteso raddoppio. Messo in forno caldo a 190° fino al rigonfiamento poi abbassato a 160° fino a doratura.

Chi mi manda la prossima ricetta? Vi ricordo che tutte le vostre foto potete trovarle anche nell’album dedicato alle vostre ricette sulla pagina Facebook. 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.