Fusilli al sugo mediterraneo

Questi fusilli al sugo mediterraneo (bel titolo, vero?) non potevano mancare oggi! No, perché in questi giorni melanzane e peperoni la stanno facendo da padroni nella mia cucina, con grande soddisfazione mia e di mio marito. Un po’ meno dei miei figli… che di solito protestano d’ufficio prima ancora di sedersi a tavola!
Anche se devo riconoscere che a volte dimostrano un certo interesse per l’assaggio (assaggio, sì, non pretendiamo troppo!) di verdure che un tempo rifiutavano del tutto e questo, davvero, già mi ripaga.
Comunque, quante cose gustose si perdono questi figli 😆 !!

fusilli al sugo mediterraneo

Se la foto vi fa comprendere, anche solo un pochino, il gusto con cui me li sono mangiati… non vi resta che provarli!

Fusilli con sugo mediterraneo

Ingredienti per 2 persone
200 g di pasta tipo fusilli
1 melanzana piccola, può bastare mezza se la melanzana è grande
3-4 peperoncini friggitelli, dipende dalla loro grandezza (oppure un peperone “normale”)
½ cipolla
4-5 pomodorini
100 g di passata di pomodoro
olio extravergine
origano q.b.
peperoncino (facoltativo, ma io sì)

Procedimento
Mettere a bollire l’acqua per la pasta.
Lavare la melanzana e tagliarla a pezzetti.
Lavare i friggitelli, eliminare picciolo e semi e tagliarli a pezzetti.
Affettare la cipolla.
Mettere le verdure in una padella saltapasta e spadellarle con un giro d’olio (anche due) mescolando spesso, poi chiudere il coperchio e far cuocere per alcuni minuti. Se necessario bagnare con poca acqua calda.
Aggiungere la passata di pomodoro e l’origano. Se preferite il basilico, va bene ugualmente.
Far cuocere il sugo.

Nel frattempo l’acqua sarà giunta a bollore e si può buttare la pasta.
I miei fusilli avevano una cottura di 12 minuti, sono più che sufficienti per completare la cottura di questo sugo mediterraneo. Come sapete a me non piace far cuocere troppo le verdure, sia per mio gusto personale, sia per limitare il più possibile la dispersione di sapore, dato che non uso il sale, e di vitamine, e in ogni caso l’importante è che siano cotte le melanzane.
Un attimo prima di scolare la pasta, aggiungere al sugo i pomodorini tagliati in quattro (li ho aggiunti alla fine perché volevo che rimanessero sodi).

Scolare la pasta, versarla nella padella del sugo e farla saltare aggiungendo olio, se necessario, e peperoncino, se piace. A dire il vero mio marito ha preferito aggiungere il pepe.
Se volete provarli in entrambi i modi… poi fatemi sapere chi dei due ha ragione (io, vero?).

fusilli al sugo mediterraneo

Venite a trovarmi sulla pagina Facebook di Catia in cucina 🙂 Vi aspetto!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Precedente Caponata di melanzane e friggitelli (con patate) Successivo Il mio pesto di basilico

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.