Crea sito

Dolci di Natale napoletani

Durante la dominazione dei Borboni sul Regno di Napoli, il governo di Ferdinando II di Borbone era riconosciuto come come quello delle 3 F: Feste, Farina e Forca. Questo perché comunemente, nello spirito di ogni mio conterraneo, c’è sempre voglia di fare festa. Qualunque evento, anche il più nefasto e triste, possono passare più in fretta se ci sono persone con cui condividere il peso e svagare la mente. Un vero napoletano sa stringere la cinghia al massimo, è addirittura capace di indebitarsi pur di godere la festa. Perciò puoi capire che festa e farina sono praticamente due precetti, la forca invece era una delle pene più aspre che veniva inflitta ma durante la fase decadente del regno borbonico fu quasi sempre convertita in una pena minore e non capitale.

Ma veniamo ai dolci di Natale napoletani, quelli che fanno proprio parte del binomio festa & farina. Nel periodo della Natività non c’è vicolo, strada o piazza di Napoli dove non si possa facilmente sentire nell’aria differenti profumi. E non solo. Tutta la città è in fermento, negozi e botteghe sono più indaffarati del solito, i fruttivendoli allestiscono i banchi di frutta e verdura con decorazioni scenografiche e i pescivendoli si preparano al periodo più difficile: sanno infatti che dovranno uscire più volte nella stessa notte per approvvigionarsi di capitoni, vongole, cozze, lupini, telline e fasolari. Insieme a tantissimi altri tesori del mare. E infine, ma non per ultimi, le pasticcerie stanno sfornando già da prima dell’Immacolata i dolci di Natale napoletani.

I dolci della tradizione risentono delle diverse influenze storiche. I roccocò sono fatti con il famoso pisto (mix di 5 spezie) e sono di origine francese, i mostaccioli hanno sostituito il mosto con lo stesso mix di spezie dei roccocò e poi c’è il cioccolato di copertura, le paste del divin’amore sono fatte di marzapane. Non ti stupire se ti dico che in molti addirittura preparano la pastiera!
Insomma c’è davvero un pezzo di mondo nei dolci di Natale napoletani e la loro bontà? È qualcosa di raro! Avventurarsi nella loro preparazione sarà davvero bellissimo. Per qualcuno sarà un ritorno all’infanzia, per altri un viaggio all’avventura, e per qualcuno ancora un semplice ritorno in quella città che in qualche modo, sconosciuto anche agli scienziati, riesce sempre e comunque a farti innamorare.

Intanto ti ho parlato delle mie ricette dei dolci di Natale napoletani, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!
Gio’

Dolci di Natale napoletani

ricetta scauratielli, peccato di gola di giovanni

Scauratielli

Quest’estate sono stato in Cilento e posso davvero ritenermi soddisfatto per tutto il bagaglio che mi son portato dietro tra tradizioni, racconti, veracità e le tantissime ricette (un po’ meno felice per i chili, ma pazienza..!). Se credi che parlare delle ricette del Natale sia impensabile mentre il sole scioglie […]

Continua
ricetta-raffiouli-o-raffioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni

Raffiuoli o raffioli napoletani

Quando le famiglie napoletane si riuniscono per il cenone della Vigilia o di Capodanno, è tradizione che ognuno porti qualcosa (meglio se preparato in casa!). Arrivano perciò i parenti con intere carovane di cibo e puntualmente c’è qualcuno che ha la guantiera, cioè il vassoio, pieno di dolci tipici. E […]

Continua
ricetta-susamielli-peccato-di-gola-di-giovanni

Susamielli

I susamielli napoletani, uno dei dolci tipici del natale, fanno parte del trio di dolci che compongono il vassoio che si porta a casa dei parenti quando si va in visita. In genere fanno compagnia ai mostaccioli, tenebrosi ma dal sapore aromatico e ai roccocò, dei biscotti, se vogliamo, duri […]

Continua
ricetta-mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni

Mostaccioli napoletani

Sin da piccolo i mostaccioli napoletani sono tra i miei dolci preferiti di Natale. Al di là del gustoso sapore aromatico le cui note spaziano dai chiodi di garofano fino all’anice, quello che davvero riesce a catturare la mia attenzione è la forma caratteristica romboidale. Da piccolo infatti mi domandavo: […]

Continua
ricetta-roccoco-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni

Roccocò

Il napoletano è un dialetto molto complesso e nasce da una commistione di altre lingue talvolta latino o greco, ovviamente l’italiano e infine lo spagnolo e persino il francese. Dalla predominazione gallica la cultura napoletana ha appreso un bel po’ di nozioni ma anche di parole che sono rimaste immutate. […]

Continua
ricetta struffoli, peccato di gola di giovanni

Struffoli

Gli struffoli sono dei classici dolci napoletani che si preparano durante le feste natalizie. Quando ci si reca a casa dei parenti e amici per fare gli auguri, di solito non si serve il caffè, ma una porzione di struffoli, magari accompagnati da un bicchierino di limoncello. La storia narra […]

Continua
3) i mostaccioli ripieni di marmellata pronti

Mostaccioli ripieni di marmellata

I mostaccioli ripieni di marmellata sono una variante molto golosa dei classici mostaccioli, chiamati anche mustacciuoli. In questa versione la presenza della marmellata di amarene sposa benissimo il sapore del cioccolato di copertura, delle spezie e del cacao presenti nel biscotto. Ispirato dalla versione di Stefania, del blog Nuvole di farina, […]

Continua
ricetta pasta del divino amore, peccato di gola

Paste del divino amore, dolce tipico natalizio

Le paste del divino amore sono tipici della tradizione natalizia di Napoli. Si tratta di dolcetti fatti di pasta di mandorle, cotti in forno e glassati con ghiaccia reale colorata di rosa, oppure bianca o al cacao. Questi dolci, tipici del Natale campano hanno origine, appunto, a Napoli e portano […]

Continua
Struffoli al forno

Struffoli al forno

Sebbene io sia un inguaribile sostenitore, nonché amante, del buon fritto al punto di aggiudicarmi il soprannome di frittoman, nella redazione di GialloZafferano, quest’anno mi sono dedicato agli struffoli al forno. Sembrerebbe un’eresia ma perché non provare a concedersi un dolce ugualmente buono? Le feste natalizie, e tutte le ricette […]

Continua
ricetta pastiera napoletana, peccato di gola

Pastiera napoletana

Non c’è piazza, via o angolo di Napoli che non profumi di lievitato, perché si stanno preparando tortano e casatiello, e poi di cannella e fiori d’arancio: dappertutto sa di buono! In molti rispettano la tradizione cucinando la pastiera napoletana il giovedì Santo aspettando pazientemente la domenica. Poi ci sono […]

Continua

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.