Mostaccioli napoletani

Sin da piccolo i mostaccioli napoletani sono tra i miei dolci preferiti di Natale. Al di là del gustoso sapore aromatico le cui note spaziano dai chiodi di garofano fino all’anice, quello che davvero riesce a catturare la mia attenzione è la forma caratteristica romboidale. Da piccolo infatti mi domandavo: quale lato mordo per primo? Ancora oggi non sono riuscito a trovare una risposta al quesito amletico…
Una considerevole dose di intrigo è invece data dalla suadente glassa al cioccolato, sicuramente una delle più grandi passioni dei bambini.
Ma veniamo alla consistenza. Potremmo dire che è un biscotto, senza uova o derivati animali, perciò perfetto per gli amici vegan, duro ma non troppo. Del resto c’è l’ammoniaca che è un agente lievitante che fa espandere i dolci (solo in larghezza!). Insomma, un po’ complicato descriverla ma quello che è certo è che la consistenza dei mostaccioli non è di certo paragonabile a quella dei roccocò, le caratteristiche ciambelle alle mandorle capaci di spaccare qualche dente, anche se comunque potrebbero dare qualche preoccupazione.
I mostaccioli sono molto apprezzati a Napoli, e non solo dai bambini, e ognuno li chiama un po’ come vuole. Qualche esempio? Mustaccioli, mustacciuoli o mostaccioli. E ti dirò di più, sono comuni anche in altre regioni d’Italia, specialmente quelle del sud. Ma quelle sono altre storie, oggi ti parlo solo ed esclusivamente dei mostaccioli napoletani!

 

Ingredienti per circa 20 pezzi da 7 cm per lato e spessi 7 – 8 mm:

500 g di farina 00, 300 g di zucchero, 30 g di cacao amaro in polvere, 150 g di mandorle pelate, 250 g di acqua, la scorza di 1 arancia biologica, 5 g di pisto, 3 g di ammoniaca alimentare.

 

Per la copertura: 

500 g di cioccolato fondente.

 

ricetta-mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni

Preparazione dei mostaccioli napolentani:

  • Per cominciare lavora gli ingredienti in una ciotola, così eviterai di sporcare tutto il piano di lavoro. Quindi in una ciotola versa la farina, l’ammoniaca alimentare, il pisto, la scorza grattugiata di un’arancia, lo zucchero ed il cacao amaro in polvere.

mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni-1

  • Poi unisci anche le mandorle frullate quasi a farina e mescola per bene con le mani, così da amalgamare il tutto e poi versa l’acqua a filo mentre con una mano inizi ad impastare. Attenzione: non versare tutta l’acqua insieme perché l’impasto potrebbe aver bisogno di un po’ meno liquido.

mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni-2

  • Non appena il composto sta prendendo corda trasferiscilo sul piano da lavoro e impasta velocemente a mano, il tempo necessario per compattare il tutto e ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Sistema l’impasto tra due fogli di carta forno e, con l’aiuto di un matterello, tiralo fino a 7 – 8 millimetri di spessore.

mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni-3

  • Con uno stampo a forma di rombo da 7 cm per lato, se non ce l’hai puoi disegnare su un foglio la forma e utilizzarla come stampino, ottieni i primi rombi e man mano disponili su una leccarda rivestita con carta forno. Lasciali cuocere in forno preriscaldato, in modalità statica, a 180° per 12 – 15 minuti. Una volta cotti lasciali raffreddare completamente su una gratella.

mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni-4

  • Quando saranno tutti raffreddati potrai occuparti della copertura. Sminuzza finemente il cioccolato e versalo in un bagnomaria lasciando fondere a fuoco dolce e mescolando di continuo. Quindi passa a ricoprire la prima faccia dei rombi: distribuisci uniformemente il cioccolato fuso sulla superficie. Prima però ricorda di sistemare un foglio di carta forno sotto, così potrai raccogliere il cioccolato colato.

mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni-5

  • Lascia asciugare in un posto fresco e, non appena saranno completamente asciugate le prime facce, gira dall’altro lato e ricopri l’altra parte. Fa attenzione a rivestire accuratamente anche i lati e lascia asciugare nuovamente: stavolta però metti un foglio di carta forno sulla gratella, così non prenderanno la forma della griglia.

mostaccioli-napoletani-peccato-di-gola-di-giovanni-6

  • Continua così con tutti ed i tuoi mostaccioli napoletani saranno finalmente pronti!

 

 

Qualche consiglio:

in alcune versioni vengono aggiunti anche dei canditi all’impasto, se ti piacciono puoi provare;
con i tempi indicati per la cottura otterrai dei mostaccioli di media consistenza, se li preferisci più croccanti cuoci qualche minuto in più, per una versione più morbida invece basteranno 10 – 12 minuti;
anticamente venivano preparati con il mosto d’uva, se lo hai a disposizione lo puoi utilizzare al posto dell’acqua.

 


Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

 

30 Comments

  1. MA CHE BUONIIIII RICOPERTI COL CIOCCOLATO NON LI HO MAI ASSAGGIATI ..MMMMM…GUSTOSIIIII

  2. Ilaria&Chiara

    Mi sa che abbiamo già preso 2-3 chili a testa solo a guardali…sembrano ottimi!!

  3. Ciao Giò li proverò senza pisto ..la mia amica non me li da ..pazienza!

    • Peccato di Gola

      @ Paola, grrrr vabbè rimaniamo come siamo rimasti in chat 😉 un bacione

      @ Giusy, grazie Giusy! Sono davvero buonissimi questi dolci natalizi *__*

      @ Ilaria & Chiara, ha ha ha ha sono goduriosi questi biscotti!

      @ Marisa, ciao carissima grazie! Sicuro ne parliamo su FB! Un abbraccio :-*

  4. Bravissimo Giovanni,
    poi mi spieghi come fai al allineare le foto in quel modo
    Un bacione e in bocca al lupo!!!

  5. Laudia Antonietta

    WOW!!!!!!!!!! favolosiiiiiiii bravo chef :)))

  6. Fantastici!!!!!!!

  7. ….Impossibile resistere a questi tuoi biscotti…….Carinissimo il tuo blog….mi sono appena iscritta tra i tuoi sostenitori….perchè non passi a trovarmi e se tu piace ti iscrivi anche tu al mio???? Ti aspetto…stefy

  8. ehehe! questi li farò domani :)) ho due ricette diverse tra loro, la classica e un’altra, sono buonissimi i nostri dolci natalizi!!! bravissimo!!

    • Peccato di Gola

      @ Vicky, he he he he una napoletana come me poteva capirmi più che bene! 😀 😀 😀 mi fa piacere che ti piacciano! Verrò a vedere i tuoi anche *__*

      @ Stefy, Grazie dei complimenti! Passo subito 🙂

  9. miracucina

    Wow che bontà Giovanni! Complimenti! 🙂

  10. Ciao Giovanni, abbiamo intenzione di fare i mostaccioli per questo Natale…secondo te possiamo sostituire l’ammoniaca alimentare con il più comune bicarbonato di sodio? Anche noi abbiamo un blog di cucina, se ti va di passarci fai pure 🙂 Buona giornata!

    • Peccato di Gola

      @ 3 ragazzi & 1 cucina, ciao cari mi fa piacere scambiare con voi questa bellissima passione 🙂 poichè non voglio vendervi l’aria fritta non mi sento di dirvi che potete. Non ne conosco abbastanza per potervi dire se è giusto o meno e soprattutto non saprei consigliarvi le dosi. Sicuramente sono due agenti lievitanti ma non so dirvi altro. In genere vendono insieme pisto e ammoniaca, provate a chiedere 😉 ciao e buona notte

  11. Se ci riesco vorrei farli anch’io quest’anno, non li ho mai fatti e non ho una ricetta collaudata, magari seguirò la tua che mi sembra semplice a come sempre ben spiegata…ciao Giovanni!!! 🙂

    • Peccato di Gola

      @ Malù, ciao carissima 🙂 ti ringrazio! Provali che questa è collaudata 😉 ovviamente mi aspetto un risultato migliore del mio 😀 ero all’inizio e questa foto proprio non si può guardare 😛 quest’anno li rifaccio mi sa 😀 hahahahah bacione e grazie!

  12. Ecco quale ricetta mi mancava per completare tutti i dolcini natalizi!!!E non sapevo che tu ce l’avessi. Un bacione e grazie sempre per le tue ricette bellissime e buonissime.

  13. che buooooooooooooniiiiiiiiiiiii Giovanni, I love Mustacciuol!! Complimenti 😉

  14. che delizia Giovanni!!!!!

  15. che buoni!! Complimenti Giovanni. Buon pomeriggio Daniela

  16. goduria allo stato puro!! Un abbraccio SILVIA

  17. Quando li avevo postati per il quani modi mi avevi accennato che la ricetta che mi era stata data non era quella autentica ora scopro con piacere da te l’originale e la sua storia. li proverò ma per ora passo ho già tatni di quei dolci che non so più dove metterli. un bacione

    • Peccato di Gola

      @ Stefania, carissima mi ricordo la tua versione 🙂 e mi piacque molto! Oggi mi hanno detto che ne esistono anche di più “ardite” come il ricotta e pere 🙂 roba fantastica! Se li trovo li compro così li assaggio e nel caso li provo 🙂 domani voglio fare quelli come li hai fatti tu 🙂 ciao carissima bacione

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.