Crea sito

Filetto di salmone in crosta

Il filetto di salmone in crosta è un secondo piatto elegante da presentare, e molto facile e veloce da preparare. Per ottenere un buon risultato è indispensabile però che il filetto di salmone sia freschissimo e già privo di spine e pelle (chiedete alla vostra pescheria di fiducia di pulirlo) e NON surgelato.

La pasta sfoglia friabile e croccante racchiude tutto il gusto e la morbidezza di questo pesce ricco di sapore, in una ricetta che vedrete, conquisterà proprio tutti, ideale da portare in tavola anche per le feste natalizie.

Filetto di salmone in crosta
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 / 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g Filetto di salmone
  • 2 Porro o zucchina
  • 1 filo Olio extravergine d'oliva
  • 2 pizzichi Sale
  • 1 rettangolare Pasta Sfoglia
  • 1 Tuorli (oppure del latte)
  • q.b. Semi di papavero
  • q.b. Pepe nero

Preparazione

  1. Se non gradisci il sapore del porro, puoi sostituirlo con le zucchine. In ogni caso il procedimento è lo stesso: taglia via le estremità, affetta a rondelle e fai saltare in una padella antiaderente con un filo d’olio, un pizzico di sale fino e una spolverata di pepe nero. Lascia insaporire per qualche minuto fino a rendere il porro -o la zucchina- abbastanza morbido.

  2. Lascia freddare e trasferisci tutto in un mixer, frullando alla massima velocità fino ad ottenere una crema liscia. Una volta ottenuta la crema, riversala nella padella già calda, per farla ben asciugare, tostandola per qualche minuto.

  3. Prendi il filetto di salmone già pulito e privo di spine, asciugalo con della carta assorbente tamponandolo delicatamente, quindi insaporiscilo con una spolverata leggerissima di sale fino.

  4. Filetto di salmone in crosta

    Srotola la pasta sfoglia e spalma la parte centrale con metà della crema di porro o zucchine, quindi adagia sopra il filetto, e spalma sopra la sua superficie la restante quantità di crema. Arrotola delicatamente la sfoglia stringendola bene intorno al filetto, oppure chiudila semplicemente a portafoglio, sovrapponendo un lembo sull’altro, stringendo bene e chiudendo le estremità con cura, pressando con le dita.

  5. Taglia la pasta sfoglia in eccesso, con la quale potrai fare delle decorazioni sulla superficie, come ad esempio delle stelline natalizie con un apposito stampino (potete anche comprare un rotolo di sfoglia in più per le apposite decorazioni).  

    Quando chiudi il filetto, prima di fare le eventuali decorazioni, capovolgilo delicatamente (ma con decisione), in modo che la linea di congiunzione rimanga sotto e non si veda. Oppure, se non ti fidi di fare questa operazione, puoi coprire la linea di congiunzione con le decorazioni. 

  6. Una volta decorato, spennella la sfoglia con il tuorlo d’uovo oppure del latte, spolvera con dei semi di papavero e inforna a forno preriscaldato a 200° C per 20 minuti circa, fino a quando la sfoglia risulterà cresciuta e ben dorata

    Sforna, lascia intiepidire e servi a fette. Buon appetito! 

Note

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “Filetto di salmone in crosta”

    1. Ciao Irene! Assolutamente si, però sempre nella stessa giornata, preparalo tranquillamente prima e lascialo in forno con lo sportello socchiuso, al momento di servire lo riscaldi (sempre in forno).

    1. Ciao Valentina, perchè a mio modesto parere il pesce fresco è di qualità superiore, e poi puoi scegliere il taglio e il peso che preferisci, mentre di solito i filetti surgelati hanno tutti stesso peso e stessa dimensione 🙂 cioè non toglie che puoi utilizzarli, il mio è solo un consiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.