Crea sito

Filetti di branzino al forno con patate e carciofi

I filetti di branzino al forno con patate e carciofi sono un piatto che mette d’accordo tutta la famiglia, ideale infatti per grandi e bambini, semplice e saporito, da gustare appena sfornato.

Potete scegliere il pesce che preferite, io per questa ricetta ho utilizzato dei filetti di branzino, ma possono andare benissimo anche il merluzzo, il persico, la sogliola, l’orata, il salmone o la trota.

Filetti di branzino al forno con patate e carciofi
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: circa 35 / 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 4 Filetto di branzino
  • 2 Carciofi
  • 2 medie Patate rosse
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 1 Succo di limone
  • 2 + 1 scarso cucchiai Pangrattato
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • 3 pizzichi Sale fino
  • q.b. Pepe nero
  • qualche fettina limone

Preparazione

  1. Scalda il forno a 170° C ventilato oppure 200° C statico.

    Pulisci i carciofi eliminando la parte finale dei gambi e le foglie esterne più dure, arrivando al cuore. Dividili a metà, elimina la barbetta interna e affettali a spicchi, quindi mettili all’interno di una scodella con il succo di un limone.

    Importante: in questa ricetta i carciofi li ho utilizzati crudi e non mi sono venuti secchi o duri, ma visto che spesso dipende anche dalla qualità, per andare sul sicuro, una volta puliti e ottenuti i cuori, dai una sbollentata veloce, qualche minuto senza farli diventare troppo morbidi, altrimenti diventano sfatti in cottura.

    Lava le patate con cura, asciugale ma non perlarle, sai che nella buccia ci sono moltissime vitamine? Inoltre sono molto più rustiche e gustose, vedrai! Affettale a rodelle sottili, quindi dividi le fette a metà e unisci  carciofi sbollentati.

  2. Aggiusta di sale e di pepe, termina con un bel filo generoso di olio extra vergine e completa con due cucchiai di pangrattato, mescola per amalgamare e versa tutto sopra una teglia o leccarda, foderata con della carta forno, unendo uno spicchio d’aglio in camicia (con tutta la buccia).

  3. Inforna per 15 minuti a forno già caldo, e intanto trita il prezzemolo a coltello e condisci i filetti di pesce  branzino (o il pesce che hai scelto) con sale, olio e una spolverata leggera di pepe.

    Trascorso il tempo, tira fuori la teglia, fai un po’ di spazio e adagia i filetti di branzino, spolverali con un cucchiaio scarso di pangrattato, termina con un filo d’olio, qualche spicchio sottile di limone, e inforna completando la cottura.

  4. Mi raccomando, ogni forno è diverso quindi controlla che il pesce non diventi secco cuocendo troppo, con il mio forno ci sono voluti 30 minuti in tutto in modalità ventilato a 170° C (il corrispettivo di 200° C statico).

    Terminata la cottura, sforna i filetti di pesce al forno con patate e carciofi, lascia leggermente intiepidire e spolvera con abbondante prezzemolo fresco prima di impiattare. Buon appetito!

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.