Crea sito

Costolette di abbacchio alla mugnaia

Le costolette di abbacchio alla mugnaia, sono un secondo piatto saporito e stuzzicante, da poter mangiare come variante al solito abbacchio al forno o sulla brace.

Cotte in padella, infarinate e sfumate con il vino bianco, le costolette diventano ancora più morbide e gustose! Così tenere, che saranno super gradite anche dai più piccoli!

Ideali accompagnate con le patate, con i carciofi o con una colorata insalata mista, deliziose con una bella spremuta di limone. Utilizza qualche rametto di rosmarino fresco per aromatizzare questo delizioso secondo piatto.

Per esaltare il gusto delle costolette alla mugnaia, puoi accostare un buon vino rosso non troppo corposo, adatto per le carni dai sapori decisi, come per esempio un novello o un amabile, o se lo gradite, un frizzantino. 

Costolette di abbacchio alla mugnaia
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: circa 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 800 g Costolette di agnello
  • 200 Farina
  • 120 g Burro
  • 1 filo Olio extravergine d'oliva
  • 150 ml Vino bianco secco
  • 2 / 3 pizzichi Sale fino
  • q.b. Pepe nero
  • mezzo Succo di limone
  • 1 rametto Rosmarino

Preparazione

  1. Costolette di abbacchio alla mugnaia

    Versa la farina in una scodella e infarina per bene le costolette da ambo i lati, quindi adagiale man mano su un vassoio rivestito con carta forno.

    Prendi una padella capiente, e fai sciogliere il burro insieme ad un filo d’olio extra vergine, quindi a fiamma media, inizia a rosolare le costolette, girandole sul lato opposto solo quando saranno ben colorite, ottenendo così una perfetta sigillatura della carne, ovvero ben croccante fuori e morbida dentro. 

  2. Una volta rosolate per bene, sfuma le costolette di abbacchio alla mugnaia con il vino bianco, abbassa la fiamma e lascia evaporare, fino a quando non sentirai più l’odore del vino.

    Aggiusta di sale, una spolverata di pepe, unisci un rametto di roasmarino e copri con un coperchio che terrai leggermente scostato, terminando la cottura per 15 minuti circa (dipende anche dalla grandezza delle costolette).

  3. A fine cottura, spremi il mezzo limone sulle costolette e adagiale su un vassoio coperto di insalata. Se pensi che non tutti gradiscano il limone, puoi metterlo in tavola a spicchi, su un piattino, in modo che ogni commensale potrà scegliere se spremerlo sopra le costolette, oppure no.

  4. Un altro piatto tipico della cucina tradizionale del centro Italia, da poter preparare per il pranzo di Pasqua o pasquetta, è la Coratella di abbacchio con cipolle, per la ricetta CLICCA QUI

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!