Cartocci siciliani con la ricotta

Tra poco sarà carnevale, e i dolci di tutti i tipi impazzeranno sulle nostre tavole per la gioia di grandi e bambini! E con la scusa del carnevale, non vedevo l’ora di preparare dei golosissimi cannoli che avevo visto dalla mia collega Lorenza, del blog  Mani amore e fantasia, ovvero i Cartocci siciliani con la ricotta, tipico dolce da strada palermitano chiamato anche Macallè.

I cartocci siciliani o macallè, sono preparati con una soffice pasta brioche, fritti e passati nello zucchero, con una golosa farcitura di ricotta fresca (preferibilmente di pecora) e gocce di cioccolato. Un dolce sicuramente calorico, ma che vale davvero la pena mangiare almeno una volta nella vita! E il giorno dopo…tutti a dieta!

Cartocci siciliani con la ricotta
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti + riposo di 3 ore
  • Cottura:
    10 / 20 minuti
  • Porzioni:
    8 / 10 cartocci
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

PER L’IMPASTO

  • Farina 00 500 g
  • Zucchero 50 g
  • Strutto 50 g
  • Latte intero (temperatura ambiente) 250 ml
  • Uova 1
  • Sale fino 8 g
  • Lievito di birra fresco 25 g

PER LA FARCITURA

  • Ricotta di pecora 500 g
  • Zucchero 200 g
  • Gocce di cioccolato fondente 120 g
  • Zucchero (per decorare) q.b.

PER LA FRITTURA

  • Olio di semi di arachide 1,500 l

Preparazione

    • Puoi preparare l’impasto a mano, oppure usare la planetaria con il gancio per gli impasti. 
    • Pesa il latte e versane un pochino in due ciotoline: in una sciogli il lievito sbriciolato mescolando bene, e nell’altra il sale fino, il restante latte tienilo da parte.
    • Sciogli lo strutto al microonde oppure in un pentolino, e lascia freddare.
    • Versa la farina in un recipiente insieme allo zucchero, unisci il latte con il lievito sciolto, mescola un pochino quindi unisci l’uovo sbattuto, mescola ancora un po’ e aggiungi il latte con il sale sciolto, continuando ad incorporare pian piano la farina.
    • Ora unisci lo strutto e il restante latte poco alla volta, e continua a lavorare l’impasto su un tavolo da lavoro leggermente infarinato. Lavora il composto per 15 minuti circa, fino ad ottenere un impasto sodo e liscio, dopodichè forma la classica palla, e riponila all’interno di una scodella capiente a lievitare per almeno due ore, coperta con della pellicola trasparente. Dovrà raddoppiare il suo volume.
    • Nel frattempo prepara la farcitura: versa la ricotta dentro una scodella e lavorala con le fruste e lo zucchero in modo da farla diventare ben cremosa, unisci le gocce di cioccolato e mescola con una spatola, riponi la farcitura ottenuta in frigorifero fino al momento di riempire i cartocci siciliani. 
    • Torniamo al nostro impasto: una volta raddoppiato il volume, prendi una leccarda e foderala con della carta forno unta di olio (spennellata leggermente), quindi sistemati una bilancia accanto e inizia a preparare delle palline di impasto di circa 90 g l’una. NOTA: per dare la forma ai cannoli si usano i classici tubi da pasticceria (cannelli di acciaio) che trovi in tutti i casalinghi ben forniti oppure su internet. In sostituzione esiste un rimedio fai da te con la carta di alluminio, preparando tu dei tubi da 15 cm larghi 2 cm. 
    • Prendi una pallina di impasto e forma un cordoncino lungo più o meno 30 cm,  quindi avvolgilo intorno al tubo, SENZA TIRARE E ALLUNGARE L’IMPASTO. Avvolgilo delicatamente e morbidamente facendo appena 3 giri (massimo 4) e lasciando spazio alle due estremità, in modo da facilitarne l’estrazione una volta cotti. 
  1. Cartocci siciliani con la ricotta
    • Quando avrai terminato, lascia lievitare per un’altra ora e mezza, quindi trascorso il tempo, friggi in olio profondo (in una casseruola non tanto grande ma alta).
    • L’olio non dovrà essere caldissimo, perché i cannoli devono poter cuocere lentamente dorando, senza bruciare. Non metterne più di due alla volta, altrimenti farai abbassare la temperatura dell’olio e la frittura non verrà bene. Girali non appena saranno ben dorati da un lato, e prosegui la cottura.
    • Aiutati con un paio di pinze da cucina per scolarli, adagiandoli su un vassoio ricoperto di carta assorbente.
    • Appena saranno tutti scolati, lasciali freddare ed estrai delicatamente i tubi ruotandoli leggermente. Riprendi la farcitura di ricotta dal frigorifero, trasferiscila all’interno di in un sac a poche e farcisci uno ad uno tutti i cartocci, quindi sempre delicatamente, passali in un piatto con lo zucchero.
    • Servi e gusta!

Note

I cartocci siciliani alla ricotta possono essere conservati al massimo per uno o due giorni in frigorifero, poiché la ricotta fresca tende a rovinarsi in fretta.

Non possono essere congelati.

Precedente Mozzarella alla pizzaiola Successivo Risotto al radicchio e vino rosso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.