Tartufini con ciliegia a sorpresa

Vi presento i tartufini con sorpresa, anzi no i tartufini ripieni di ciliegia, anzi no… ho deciso, ecco, i tartufini con ciliegia a sorpresa.

Eh, non sapevo proprio come chiamarli questi tartufini! Avrò scelto il nome giusto???

Tartufini con ciliegia a sorpresa

Eh già! All’improvviso mi sono resa conto di non avere ricette con le ciliegie, perciò… in quattro e quattr’otto ho provveduto. Ditemi che ho fatto bene! 😆

Tartufini con ciliegia a sorpresa

Ingredienti per 14 /15 tartufini
200 g di ricotta
70 g di zucchero
100 g di biscotti (frollini da colazione)
20 g di cacao amaro
14-15 ciliege
cacao amaro, cacao zuccherato, farina di cocco per la ricopertura

Procedimento
Ho preso la ricotta e l’ho mescolata allo zucchero.

Ho sbriciolato, usando il matterello, i biscotti. I 100 grammi nel mio caso corrispondevano a 8 biscotti. Ho mescolato le briciole di biscotto alla ricotta zuccherata e ho aggiunto il cacao amaro.

Il composto è risultato abbastanza morbido, ma ho l’ho messo in frigo per un’oretta così raffreddandosi si è consolidato e la realizzazione dei tartufini è risultata semplificata, perché il composto freddo si appiccica molto meno alle mani.

Mentre il composto era in frigo ho snocciolato le ciliege.

Solo dopo aver fatto tutto il lavoro con il coltello (cioè tagliare la ciliegia a metà e poi togliere il seme) mi sono ricordata di possedere l’attrezzo per snocciolare…

Ma…. come si dice? snocciolare o denocciolare? 🙄 E… l’attrezzo? come si chiama?

Comunque, quale che sia il nome dell’attrezzo… io non l’ho usato ed ecco perché nonostante abbia ricomposto la ciliegia prima di inserirla nel composto, quando ho tagliato a metà il primo tartufino… beh, avete capito, no?, la ciliegia si è rotta-tagliata-sbriciolata…. Ehhh, non potevo pensarlo davvero, di riuscire a tagliare proprio nel punto preciso fra le due metà di ciliegia! Ma volevo mostravi l’interno, e ci tenevo che la ciliegia facesse una bella figura 😀

Eccolo, l’interno:

Tartufini con ciliegia a sorpresa

Comunque, in realtà questi tartufini con ciliegia dovrebbero essere mangiati interi, e chi li mangia non dovrebbe saperlo che dentro c’è una ciliegia, altrimenti… che sorpresa è? E il titolo “con ciliegia a sorpresa” non avrebbe più molto senso 😀

Ah! Ma manca l’ultima parte del procedimento! Ma l’avete già capito vedendo le foto, come si completa questa ricetta, ne sono certa 🙂

Dunque:

Dopo aver formato i tartufini con ciliegia (cioè: formato le palline di composto con dentro nascosta una ciliegia) è sufficiente rotolare i tartufini nel cacao amaro e l’operazione è conclusa.

Io non ho resistito alla tentazione di rotolarli anche nel cocco perché i tartufini, di qualsiasi tipo siano, a me piacciono un sacco ricoperti di cocco. E alcuni li ho ricoperti di cacao zuccherato, per accontentare mio figlio che non è un gran amante del cioccolato fondente né del cacao amaro.

Completata la decorazione riporre in frigo i tartufini per un paio d’ore prima di gustare.

🙂

Sono proprio buoni questi tartufini con ciliegia a sorpesa!

Tartufini con ciliegia a sorpresa

Ehi ma sapete cosa mi è venuto in mente, dopo averli mangiati? Che se avessi messo del liquore non sarebbe stato mica male! 😀 Sarà forse perché ricordo un famoso cioccolatino, che dominò la scena durante la mia infanzia, quando nessuno faceva caso al fatto che contenesse del liquore e noi bambini ne mangiavamo non a volontà ma quasi (soprattutto per Natale)… ma sì, quasi quasi la variante con liquore prima o poi la provo!

Oppure… provate prima voi? 😀 Dai, poi fatemi sapere che ne pensate!

PS:
Si dice snocciolare. E snocciolatore. Preferibilmente. Ma anche denocciolare e denocciolatore. 😀

Ciaooooooo!

Vi aspetto sulla pagina Facebook!!

Precedente Patate lesse col microonde. E perché. Successivo Asparagi con la maionese (vegana)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.